Zafferano: 9 ricette per la salute e la bellezza
Lo zafferano è una spezia ottima per il proprio benessere e per la propria bellezza. Oltre ad essere un aiuto per la digestione e l’apparato cardiocircolatorio, lo zafferano può regalare una pelle liscia e dei capelli splendenti.

Lo zafferano è una spezia che si ottiene dagli stimmi del fiore del Crocus sativus, pianta dai fiori violacei appartenente alla famiglia delle Iridaceae e coltivata in Asia minore e in molti paesi del bacino del Mediterraneo, compresa l’Italia.
Gli usi dello zafferano sono molteplici sia in cucina, nella preparazione di primi, secondi e dolci, che per la cosmesi naturale, diventando un ottimo alleato per il benessere dei capelli e della pelle. Allo zafferano venivano riconosciute in antichità proprietà antidepressive e antidolorifiche; contiene numerosi minerali ed è ricco di proteine, vitamine (A, B1, B2 e C) e carotenoidi, antiossidanti che aiutano a contrastare la formazione dei radicali liberi che danneggiano le cellule e accelerano l’invecchiamento cutaneo. Lo zafferano, secondo gli usi tradizionali, è un ingrediente utile per trattare dolori mestruali, spasmi bronchiali, asma, tosse, gengivite. Inoltre, è considerato un afrodisiaco maschile e, per la capacità di attivare la motilità uterina, nelle donne era utilizzato ad alte dosi come abortivo: anche per questo se ne sconsiglia l’assunzione durante la gravidanza.
PER LA DIGESTIONE E L’APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO
Come antispasmodico, lo zafferano aiuta la digestione e favorisce la secrezione di bile e succhi gastrici, allontanando i bruciori di stomaco. Tuttavia, se ne sconsiglia l’utilizzo per chi soffre di gastrite. Grazie alle vitamine del gruppo B che contiene, lo zafferano accelera il metabolismo e l’assorbimento dei grassi. Aggiungente un pizzico di zafferano in una tazza di acqua calda da bere lentamente. Inoltre, lo zafferano era ritenuto un ingrediente in grado di depurare il sangue, per la capacità di riattivare la circolazione e di eliminare così le tossine.
CONTRO L’ARROSSAMENTO DELLE GENGIVE
Secondo un uso tradizionale, lo zafferano può essere un rimedio in caso di problemi a denti e gengive, grazia ai suoi effetti analgesici e sedativi. Unite mezza bustina di zafferano ad un cucchiaio di miele e usate la preparazione per frizionare delicatamente le gengive.
PER ALLEVIARE DOLORI MESTRUALI
In caso di mestruazioni dolorose, si può provare a sciogliere un pizzico di zafferano in una tazza di acqua calda o di latte caldo, da bere la sera, eventualmente aggiungendo un cucchiaino di miele. Aiuterà a calmare i crampi.
PER IL BUON UMORE
Una tisana allo zafferano, dolcificata con del miele, può essere una soluzione in caso si stress, insonnia o cattivo umore: i principi attivi contenuti nello zafferano sono infatti in grado di intervenire positivamente sulla parte del sistema nervoso responsabile del tono dell’umore.
PER LA TOSSE SECCA
In caso di tosse secca e fastidiosa, lo zafferano può essere utile per alleviarla. Provate sciogliendo un pizzico di zafferano in una tazza di latte caldo: oltre a dare un sapore particolare, aumenterà le proprietà mucolitiche del latte.
SCRUB ALLO ZAFFERANO PER UNA PELLE PURA
Lo zafferano può aiutarci ad avere un pelle purificata e lucente. In casa è possibile realizzare un facile scrub levigante: basterà unire un pizzico di zafferano ad un cucchiaio di farina di ceci. Il composto andrà spalmato sul corpo prima di fare la doccia, privilegiando le parti più ruvide e inaridite, come gomiti e ginocchia. Lo scrub, fatto una volta a settimana, aiuterà ad avere un pelle liscia, eliminando cellule morte e impurità.

 

LEGGI ANCHE: Pulizia del viso: ecco come fare lo scrub viso fai da te
SCRUB AMMORBIDENTE ALLO ZAFFERANO PER IL VISO
Per il benessere del viso, potete provare una maschera semplice da realizzare in casa con una bustina di zafferano, un cucchiaio di latte in polvere e un cucchiaio di yogurt naturale. Mescolate i tre ingredienti, poi applicate il composto sul viso e lasciate in posa finché la maschera non diventerà secca. Risciacquate con delicatezza aiutandovi con un batuffolo di cotone: il viso risulterà più morbido e luminoso.

 

LEGGI ANCHE: Guida all’uso dello yogurt scaduto: dalla crema mani al balsamo per capelli
SUL VISO CONTRO L’ACNE
Miscelate un pizzico di zafferano con acqua di rose e 2 gocce di olio di sandalo: questa lozione va applicata sul viso con movimenti circolari e può aiutare a ridurre lesioni acneiche e a prevenire il problema.
PER CAPELLI SPLENDENTI
Lo zafferano è una spezia da usare per prendersi cura dei capelli: grazie alle proprietà antiossidanti, lo zafferano aiuta a rinforzare le radici e a dare ai capelli riflessi luminosi e dorati, soprattutto ai capelli biondi o castani. Se desiderate riflessi dorati, provate sciogliendo una bustina di zafferano in mezzo litro di acqua calda: lasciate che questa prenda un colore giallastro e poi utilizzate la lozione sui capelli umidi, già lavati con shampoo e balsamo. Non risciacquate e lasciate asciugare i capelli, possibilmente senza phon. Potete ripetere il trattamento una volta a settimana fino a quando i capelli non avranno preso i riflessi dorati desiderati. Se invece avete bisogno di dare luminosità ai capelli, potete provare una maschera a base di zafferano e limone: spremete due limoni e aggiungente al succo un pizzico di spezia gialla. Mescolate e lasciate riposare qualche minuto, poi applicatelo sui capelli e lasciate in posa 30 minuti. Risciacquate con acqua tiepida.
CONTROINDICAZIONI
L’uso dello zafferano può avere effetti collaterali come torpore, vertigini, manifestazioni emorragiche. Inoltre, assumere 20 grammi di zafferano tutti insieme può rappresentare una dose letale. Per le donne in gravidanza, 10 grammi sono la dose massima consigliata.

 

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi. L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni presenti nell’articolo sono di esclusiva responsabilità del lettore. (ndr)

 

NEWSLETTER 1

LEGGI ANCHE

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =