Zaatar, dall’Oriente con furore! (la ricetta)

zaatar_manakeesh

Non avete mai sentito parlare di Zaatar? Un mix di erbe tipiche dei paesi medio-orientali come Israele e Libia. Ecco come utilizzarlo e come cucinarlo.

Lo Zaatar è un mix di spezie tipico dei Paesi del Medio Oriente come Israele, Palestina e Libano dove, come succede per le ricette tradizionali, ogni famiglia può vantare una ricetta segreta diversa.

 

Le erbe aromatiche utilizzate per realizzare lo Za’atar sono erbe selvatiche che, proprio in questi paesi, è possibile raccogliere direttamente dalle montagne dove crescono in modo naturale. In questo modo è possibile beneficiare di tutte le proprietà delle erbe aromatiche di cui è composto lo Zaatar. Si tratta di un condimento molto versatile in quanto si presta ad accompagnare ed insaporire diversi cibi come i lievitati, il pesce, le verdure.

COME FARE LO ZAATAR
Lo zaatar è possibile comprarlo anche già pronto nei vari bazar che vendono spezie o cibi tradizionali. In ogni caso è possibile anche riprodurlo direttamente in casa per poi conservarlo in diverse modalità: essiccato al sole, sott’olio, sotto sale.

LEGGI ANCHE: TIMO, L’ERBA AROMATICA SALUTARE

timo
IL TIMO: IL RIMEDIO NATURALE PER LA DIGESTIONE

Per fare lo zaatar potete procurarvi una piccola quantità di erbe aromatiche essiccate come: maggiorana, timo, origano, sesamo, finocchio, cumino, sommaco, issopo, santoreggia. Una volta essiccate per bene, sbriciolatele tra le mani e mescolate tutte le erbe, aggiungete del sale e provate il mix di spezie che deve rispettare il vostro gusto. Conservate in un barattolo chiuso in modo ermetico al buio e al fresco. Inoltre quando dovete utilizzare lo Za’atar, diluitelo con dei bicchieri di olio evo lasciando a macerare per un’oretta circa. Potete conservarlo per diversi mesi.

COME CUCINARE LO ZAATAR
Lo Za’atar ha sapore molto orientale e con aromi molto contrastanti tra di loro che nell’insieme regalano un gusto davvero particolare. L’unico modo per provare lo Za’atar è quello di andare nei paesi arabi e provarlo direttamente nei locali tradizionali. Se questo non è possibile lo possiamo cucinare a casa.

MAANAYESH – FOCACCINE LIBANESI ALLO ZAATAR

Gli ingredienti sono:
3 tazzine di farina 0
1 tazzina di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero
½ bustina di lievito secco o ½ panetto di lievito fresco
2 cucchiai di olio
Zaatar già pronto

COME PREPARARE LE FOCACCINE LIBANESI ALLO ZAATAR
Sciogliere il lievito e lo zucchero in un po’ di acqua intiepidita.
Una volta mescolati, versare anche la farina e cominciare a creare un impasto.

LEGGI ANCHE: LA RICETTA DEL FALAFEL

FALAFEL
FALAFEL: LA VERA RICETTA A BASE DI CECI E CORIANDOLO

Aggiungete quindi due cucchiai di olio e continuare ad impastare fino a quando l’impasto non diventa una palla omogenea e liscia.
Avvolgete la palla nella pellicola trasparente e lasciate lievitare per un’ora.
Trascorso il tempo della lievitazione, dividete l’impasto in due parti differenti. Stendetelo e ricavate dei piccoli dischetti di pasta che saranno le vostre focaccine.
Ponetele su una teglie e cominciate a spennellare lo za’atar diluito con l’olio su ognuna. Fate cuocere le focaccine in forno preriscaldato per circa 20 minuti. Devono essere chiare sulla superficie e le potete conservare per due giorni.

LEGGI ANCHE

Hummus di ceci: come farlo in casa in 5 mosse

Sedano rapa: 3 ricette vegan e dietetiche

Farina di ceci al naturale: proprietà e ricette gustose

Latte di semi di canapa fatto in casa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *