Zaatar, dall’Oriente con furore! (la ricetta)
Non avete mai sentito parlare di Zaatar? Un mix di erbe tipiche dei paesi medio-orientali come Israele e Libia. Ecco come utilizzarlo e come cucinarlo.

Lo Zaatar è un mix di spezie tipico dei Paesi del Medio Oriente come Israele, Palestina e Libano dove, come succede per le ricette tradizionali, ogni famiglia può vantare una ricetta segreta diversa.

NEWSLETTER 1

Le erbe aromatiche utilizzate per realizzare lo Za’atar sono erbe selvatiche che, proprio in questi paesi, è possibile raccogliere direttamente dalle montagne dove crescono in modo naturale. In questo modo è possibile beneficiare di tutte le proprietà delle erbe aromatiche di cui è composto lo Zaatar. Si tratta di un condimento molto versatile in quanto si presta ad accompagnare ed insaporire diversi cibi come i lievitati, il pesce, le verdure.

COME FARE LO ZAATAR
Lo zaatar è possibile comprarlo anche già pronto nei vari bazar che vendono spezie o cibi tradizionali. In ogni caso è possibile anche riprodurlo direttamente in casa per poi conservarlo in diverse modalità: essiccato al sole, sott’olio, sotto sale.

LEGGI ANCHE: TIMO, L’ERBA AROMATICA SALUTARE

timo
IL TIMO: IL RIMEDIO NATURALE PER LA DIGESTIONE

Per fare lo zaatar potete procurarvi una piccola quantità di erbe aromatiche essiccate come: maggiorana, timo, origano, sesamo, finocchio, cumino, sommaco, issopo, santoreggia. Una volta essiccate per bene, sbriciolatele tra le mani e mescolate tutte le erbe, aggiungete del sale e provate il mix di spezie che deve rispettare il vostro gusto. Conservate in un barattolo chiuso in modo ermetico al buio e al fresco. Inoltre quando dovete utilizzare lo Za’atar, diluitelo con dei bicchieri di olio evo lasciando a macerare per un’oretta circa. Potete conservarlo per diversi mesi.

COME CUCINARE LO ZAATAR
Lo Za’atar ha sapore molto orientale e con aromi molto contrastanti tra di loro che nell’insieme regalano un gusto davvero particolare. L’unico modo per provare lo Za’atar è quello di andare nei paesi arabi e provarlo direttamente nei locali tradizionali. Se questo non è possibile lo possiamo cucinare a casa.

MAANAYESH – FOCACCINE LIBANESI ALLO ZAATAR

Gli ingredienti sono:
3 tazzine di farina 0
1 tazzina di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero
½ bustina di lievito secco o ½ panetto di lievito fresco
2 cucchiai di olio
Zaatar già pronto

COME PREPARARE LE FOCACCINE LIBANESI ALLO ZAATAR
Sciogliere il lievito e lo zucchero in un po’ di acqua intiepidita.
Una volta mescolati, versare anche la farina e cominciare a creare un impasto.

LEGGI ANCHE: LA RICETTA DEL FALAFEL

FALAFEL
FALAFEL: LA VERA RICETTA A BASE DI CECI E CORIANDOLO

Aggiungete quindi due cucchiai di olio e continuare ad impastare fino a quando l’impasto non diventa una palla omogenea e liscia.
Avvolgete la palla nella pellicola trasparente e lasciate lievitare per un’ora.
Trascorso il tempo della lievitazione, dividete l’impasto in due parti differenti. Stendetelo e ricavate dei piccoli dischetti di pasta che saranno le vostre focaccine.
Ponetele su una teglie e cominciate a spennellare lo za’atar diluito con l’olio su ognuna. Fate cuocere le focaccine in forno preriscaldato per circa 20 minuti. Devono essere chiare sulla superficie e le potete conservare per due giorni.

LEGGI ANCHE

Hummus di ceci: come farlo in casa in 5 mosse

Sedano rapa: 3 ricette vegan e dietetiche

Farina di ceci al naturale: proprietà e ricette gustose

Latte di semi di canapa fatto in casa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 15 =