VerdeMura: a Lucca il primo appuntamento primaverile per il giardinaggio.

Torna a Lucca VerdeMura, quarta edizione della mostra di giardinaggio e dei prodotti tipici che nel calendario nazionale delle manifestazioni inaugura la nuova stagione in giardino e all’aperto. Le possenti mura cinquecentesche della famosa città d’arte toscana concedono uno scenario monumentale, verde e arioso, al primo evento di giardinaggio che segue l’equinozio. Così, nel primo week-end di primavera, VerdeMura si prepara ad offrire ai suoi visitatori un saggio appassionato delle piante e dei fiori di tendenza nel 2011 e un tour a 360 gradi tra oggettistica, arredi e quanto concorre alla vita all’aperto in modo piacevole e attuale. Oltre 100 gli espositori qualificati che l’organizzazione ha selezionato tra i migliori sul mercato italiano, con qualche raffinata incursione all’estero.

Fiori e piante per giardini all’ombra. Cresce e si diversifica sempre più la scelta di piante verdi e da fiore in grado di vivere con poca luce e in terreno fresco o umido. Protagonisti a VerdeMura 2011 non solo le violette e le primule, ma anche le Hosta, le felci e gli ellebori, questi ultimi presentati in una ricca collezione dal vivaio Mauro Zanelli di Montichiari (Bs).

Quando il verde è poesia. Ultima frontiera del giardinaggio: ripercorrere a ritroso la storia delle piante e scoprire che in un minuscolo cuscino di muschio c’è un universo che risale a 600 milioni di anni fa. E’ l’invito tra provocazione e poesia del vivaio Central Park di Saronno (Va) che, proprio a VerdeMura 2011, propone per la prima volta una collezione di muschi e licheni. Esulteranno gli intenditori: a margine avranno il diritto di vetrina otto tra specie e varietà del genere Selaginella, “anello di congiunzione” tra muschi e felci nella scala evolutiva delle piante. Storie di 200 milioni di anni fa che il vivaismo contemporaneo di qualità riporta all’ordine del giorno, monito a conoscere e a valorizzare patrimoni naturali di bellezza e capacità di sopravvivenza.

Voglia di esotico. VerdeMura recepisce e fa propria una tendenza in atto da qualche anno e che vede protagoniste atmosfere lontane, con colori e aromi intriganti. D’altra parte la Lucchesia esprime giardini e vivai che hanno antichi rapporti di passione con le piante esotiche, anche grazie al clima favorevole per la coltivazione di piante provenienti da climi assolutamente più caldi del nostro e grazie al prestigioso Orto Botanico di Lucca, che molto ha sperimentato in termini di acclimatazione. A VerdeMura 2011 esporranno vivai lucchesi famosi in tutta Italia, quali La casina di Lorenzo e Flamboyant. Ma, a riprova che il gusto di coltivare esotiche è nell’aria, i visitatori troveranno un filo sottile che lega allo stesso tema parecchi espositori di tutta Italia, tra tutti il vivaio Piantetropicali di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) con collezioni di plumerie, palme, piante aromatiche, da spezia  e da frutto. Tutte esotiche disposte a lasciarsi coltivare, con qualche accorgimento, anche in Italia.

Storie da un mondo globalizzato. Può il giardinaggio italiano mantenere una propria fisionomia, pur allargando la visuale al mondo intero? Con VerdeMura – sull’esempio di “Murabilia” a inizio settembre, manifestazione “sorella” di rilevanza ormai internazionale quest’anno alla undicesima edizione – Lucca insegna che sì, si può. Molti e gustosi gli assaggi di questa filosofia, che offre spazio a istruttive storie dal mondo, dai ragazzi francesi di Arrosoir et Persil che propongono oggetti e piccole sculture da giardino prodotti in Zimbabwe riciclando la lamiera delle auto e i barili per il petrolio, ai nidi in legno di un ornitologo svedese, creati per uso specifico di determinati uccelli e colorati con prodotti rigorosamente non tossici (importati da Emporio Botanico di Treviso).

Molto più di questo sarà in mostra in una passeggiata suggestiva che si snoda lungo la porzione più a nord della cinta muraria di Lucca, nel Baluardo di San Martino, sulla Cortina, nella Casermetta, nel sotterraneo e nelle Cannoniere.
Chi lo desidera, potrà anche visitare altre zone della città ed edifici storici come la Torre Guinigi, simbolo di Lucca, grazie ad un pacchetto turistico messo a punto per l’occasione.

Info VerdeMura 2011
– VerdeMura – Mostra Mercato del Giardinaggio e del Vivere all’aria aperta, quarta edizione
– Lucca, mura urbane su Baluardo San Martino, cortina, casermetta, sotterraneo, cannoniere, spalti e spazi adiacenti.
– da venerdì  25 marzo 2011 alle ore 12 a domenica 27 marzo alle ore 19.00 (vendita biglietti sino ad un’ora prima della chiusura)

Organizzazione e segreteria
Opera delle Mura di Lucca
Castello di Porta San Donato Nuova – 55100 Lucca
tel.  0583-583086  Fax 0583-56738


http://www.murabilia.com  
   e-mail  [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − quindici =