Il senso della vita? È dentro al Vaso della Felicità
L’idea dell’americana Elisabeth Gilbert per farci focalizzare sui nostri momenti migliori, tutti da inserire all’interno di un vero e proprio Vaso, quello della Felicità

L’americana Elisabeth Gilbert, nota a molti in quanto autrice del libro “Mangia, prega, ama”, ha dato vita, circa un anno fa, ad un’idea che in questi 12 mesi ha fatto il giro del mondo e il cui nome è “Il Vaso della Felicità”: questa volta l’idea non ha niente a che vedere con libri e letteratura, in quanto si tratta di un vero e proprio contenitore di plastica che, però, svolgerebbe, nel modo in cui lei lo utilizza, un sano esercizio di psicologia positiva.

Elisabeth Gilbert IL VASO DELLA FELICITà
IL PROFILO FACEBOOK DI ELISABETH GILBERT

Ma andiamo con ordine. Da dicembre 2014, infatti, è comparsa sulla sua bacheca di Facebook una foto che la ritraeva sorridente con in mano un grande barattolo trasparente al cui interno erano visibili tanti biglietti di carta ripiegati: lui, il Vaso della Felicità. Ad accompagnare questa foto c’era, e c’è, un lungo messaggio della Gilbert in cui spiega cosa sia il Vaso della Felicità e quali siano gli effetti che potrebbero migliorare la nostra vita se anche noi ne possedessimo uno. Scopriamolo insieme.

 

 

 

 

COSA E’ E COME FUNZIONA

L’autrice alla domanda su cosa sia il Vaso della Felicità risponde definendolo “la cosa più semplice del mondo”.

LEGGI ANCHE: CURASI CON LA NATURA

salute naturale
SALUTE NATURALE: LE CURE ALTERNATIVE

Tutto ciò che occorre fare, infatti, è prendere un vaso, un barattolo, o qualsiasi contenitore si abbia a disposizione e, la sera di ogni giorno, inserirvi un foglietto in cui abbiamo trascritto, datandolo, il momento più bello della giornata. L’obiettivo è far sì che, con il passare del tempo, ognuno abbia creato una vera e propria documentazione personale sui momenti più belli della propria vita a cui attingere, nel vero senso della parola, e aggrapparvi nei giorni che sono, invece, più bui.

 

 

QUALI MOMENTI

L’autrice dell’idea è ben chiara su quali siano i momenti da definire più belli ed è fortemente convinta che questi non siano necessariamente fatti eclatanti, piuttosto piccoli momenti di felicità: il sorriso di una persona anziana che ti ringrazia per avergli ceduto il tuo posto sul tram, piuttosto che l’aver bevuto un fresco bicchiere d’acqua dopo aver avuto sete per tanto tempo. “È solitamente qualcosa di piccolo, e qualcosa di grande”, afferma la Gilbert.

PSICOLOGIA POSITIVA

L’obiettivo di questo esercizio è quello di concentrare la propria vita su tutto ciò che di bello ci accade normalmente e di cui ci dimentichiamo sempre e troppo velocemente.

LEGGI ANCHE: COME SI FA LA MEDITAZIONE ATTIVA

PODISMO
LA MEDITAZIONE ATTIVA: TECNICA OLISTICA O DISCIPLINA SPORTIVA?

Il Vaso della Felicità consente di creare all’interno della propria persona un’attitudine alla positività e al ricordo dei momenti migliori, a discapito delle tante cose storte che possono capitare ogni giorno e che invece ricordiamo benissimo e per lungo tempo. Senza dubbio il Vaso della Felicità è anche un esercizio contro la pigrizia, dovendo ogni sera fare un gesto che per un motivo o per un altro potremmo non fare cosi come non facciamo tante altre cose. Un gesto che, però, fatto una prima volta diverrà necessario grazie agli istantanei effetti benefici che se ne ricaveranno.

REGOLE SI O NO

Si può scrivere a volte una preghiera al posto di un momento felice? Posso permettere a qualcuno di inserire un suo momento felice nel mio Vaso della Felicità? Va bene se il Vaso della Felicità è una ciotola? Di fronte alle numerose domande che le sono giunte su come si debba realizzare e mantenere un Vaso della Felicità, la Gilbert sostiene che non ci debbano essere regole poiché si tratta della felicità soggettiva e ognuno è libero di farci ciò che vuole: “cosa c’è dentro è semplicemente la parte migliore della tua vita: questo è il progetto del Vaso della Felicità”.

Da tutto il mondo si è cominciato a creare il proprio Vaso della Felicità e a condividerne sui social gli effetti positivi. E tu, cosa aspetti a migliorare la tua vita?

LEGGI ANCHE

Fieno Greco: cos’è e come si utilizza per la salute

Mirra: cos’ è e come si usa per la salute

Come preparare un bagno perfetto con gli oli essenziali

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × due =