Tagliatelle cremose agli asparagi, senza panna e latticini

Se avete delle intolleranze alimentari come l?intolleranza alle uova, è possibile comprare anche le tagliatelle fatte soltanto con la farina di grano duro, come la pasta normale. Sono buonissime e senz?altro più leggere. Inoltre risultano più cremose in fase di condimento, anche se questo dipende dalla marca.Se avete delle intolleranze alimentari come l’intolleranza alle uova, è possibile comprare anche le tagliatelle fatte soltanto con la farina di grano duro, come la pasta normale. Sono buonissime e senz’altro più leggere. Inoltre risultano più cremose in fase di condimento, anche se questo dipende dalla marca.

Tempo di preparazione
35 minuti

Difficoltà

facile

Ingredienti per 4 persone

  • 350 grammi di tagliatelle
  • un mazzo di asparagi da 400 grammi circa
  • 1 patata piccola
  • mezza cipolla
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione
Sbucciare e tagliare a dadini un patata, quindi metterla sul fuoco in un pentolino con l’acqua a coprire. Nel frattempo portare ad ebollizione abbondante acqua salata in cui lessare le tagliatelle, quindi pulire e togliere la parte fibrosa agli asparagi (basta piegarli e seguire il punto naturale in cui si spezzano) e tagliarli a rondelline di circa mezzo centimetro. Tritare la cipolla e farla soffriggere lentamente in olio extravergine fin quando sarà leggermente dorata, quindi aggiungere gli asparagi e, quando si sarà fatta morbida, la patata a pezzetti. Quando gli asparagi si saranno ammorbiditi, toglierne due cucchiai (evitando i pezzetti di patata) e frullare il resto del condimento con un mixer elettrico fino a formare una crema (se troppo densa, aggiungere un cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta o brodo vegetale). Nel frattempo lessare le tagliatelle per il tempo di cottura previsto, scolarle e condirle con la crema ottenuta, guarnendola con i pezzetti di asparagi messi da parte.

 

Chiara Pietrella,  [email protected]
Visita il sito Ricette Senza. Troverai tante idee per chi ha intolleranze alimentari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 15 =