Come pulire l’argento e gli altri metalli in modo naturale

Come pulire l’argento? Un’impresa ardua quella di mantenere pulito l’argento spesso soggetto all’ossidazione, ma con un detergente composto dall’acqua di cottura delle patate e qualche cucchiaino di aceto riuscirete a far tornare l’argenteria come nuova. Una volta passata questa soluzione naturale, procedete sempre con l’asciugare l’oggetto con un panno morbido.  Se vi trovate a combattere con delle macchie che proprio non vogliono andare via affidatevi ad acqua e bicarbonato, strofinando vigorosamente con una spugna dove occorre.

NEWSLETTER 1

COME PULIRE IL RAME 
Iniziamo con alcuni preziosi consigli su come rendere di nuovo splendente il rame, uno dei metalli più difficili da pulire per via della facilità con cui si ossida. Per lucidare i vostri oggetti in rame non dovrete far altro che creare una soluzione di sale, farina e aceto e passarla su di essi. Concludete l’operazione sciacquando con dell’acqua calda e del sapone.
Per eliminare quell’odiosa (e velenosa) patina verderame vi basterà aggiungere all’ultimo lavaggio una goccia di ammoniaca.

COME PULIRE IL BRONZO
Molte volte per mantenere pulito un oggetto in bronzo è sufficiente spolverarlo accuratamente con frequenza. Anche se quelli più antichi possono presentare antiestetiche macchie. Quindi per evitare di dover buttare via parte dei vostri preziosi, provate a rinnovare la lucentezza del bronzo con una mistura di acqua e succo di limone. In alternativa potete usare anche dell’olio d’oliva caldo. Dopo provvedete ad asciugare l’oggetto con un panno di lana.
Curiosità: Se desiderate mantenere il bronzo pulito nel tempo, vi consigliamo di spargere un sottile velo di cera d’api. L’operazione sarà più facile riscaldando leggermente il bronzo, anche usando il forno a microonde.

COME PULIRE L’OTTONE 
Avete mai provato ad osservare quanti sono gli oggetti che possediamo in casa fatti di ottone? Dalle maniglie delle porte ai soprammobili, per mantenerli sempre brillanti dovrete servirvi di alcuni rimedi naturali per la loro pulizia.
Per lucidare l’ottone usate una fetta di limone immersa nel sale o bagnata con aceto bianco caldo da strofinare direttamente sulla superficie. Mentre per i suppellettili più piccoli che potete mettere in una bacinella, basterà lasciarli ammollo nell’acqua saponata. Dopo asciugate per bene con un panno morbido o con della segatura.

PULIZIA ORO
Per ridonare luce a questo metallo prezioso sarà necessario formare una pasta composta da un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido e uno di bicarbonato di sodio. Passate la pasta con le dita delicatamente sull’oggetto e risciacquate in acqua tiepida.
Un’alternativa valida a questo metodo è quella di immergere l’oro nel succo e nei semini del melone. Dopo circa un’ora lavare l’oro ed asciugarlo con un panno pulito.

COME PULIRE L’ACCIAIO
Basta spendere denaro per comprare dei prodotti chimici per la pulizia dell’acciaio, sappiate che a lungo andare questi detergenti finiscono con il corrodere la superficie. Molto meglio preferire un detergente fai da te, mettete in uno spruzzino 2 parti d’acqua, 1 d’aceto e 3 cucchiai di detersivo per piatti. Passate con una spugna e poi risciacquate ed asciugate.
Un ottimo lucida acciaio è anche la soda solvay. Passatela insieme a poco detersivo per piatti. Poi risciacquate ed asciugate. La soda solvay è molto economica, basta poca per pulire tutta la superficie.

La foto è stata tratta dal sito smacmultiservizi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − dieci =