Pasticcio di verza vegan di Sara Turrini

Il pasticcio di verza vegan di Sara Turrini di Arezzo, è nato per valorizzare i prodotti di stagione come la verza biologica.Preparare la besciamella mettendo in una pentolina l’olio, la farina, il sale e la noce moscata e facendo incorporare con una frustina un po’ di latte.
Mettere su fuoco basso e man mano che il composto si rapprende aggiungere il latte (non deve essere freddo!).
Pulire la verza ed affettarla sottilmente. Mettere in una padella l’olio e far scaldare, poi aggiungere la verza, il sale e il timo e far saltare 7-8 minuti, aggiungendo poca acqua se necessario (deve rimanere croccante e non brodosa).
Lessare le patate a pezzetti senza farle ammorbidire troppo.
Preparare la pasta mischiando e impastando gli ingredienti poi stenderla in due cerchi che poi andranno bucherellati: uno della circonferenza della teglia (22 cm) e uno più grande (la circonferenza della teglia, più l’altezza e un margine di bordo di un centimetro circa).
Preparare il ripieno amalgamando delicatamente verza, patate e besciamella e aggiungendo un filo d’olio extravergine di oliva e sale.Il pasticcio di verza vegan di Sara Turrini di Arezzo, è nato per valorizzare i prodotti di stagione come la verza biologica.

PER FAR ARRIVARE SARA IN FINALE CLICCA “MI PIACE”  SULLA FOTO PUBBLICATA SU FACEBOOK (CLICCA QUI E LA TROVI).
PARTECIPA ANCHE TU ALLA MARATONA: LEGGI COME FARE SU STILE NATURALE (CLICCA QUI)

Ingredienti

Per la besciamella

  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 6 cucchiai di farina di grano integrale
  • 315ml di latte di soia naturale
  • un pizzicodi sale
  • noce moscata q.b.

Per il ripieno

  • mezzo cavolo cappuccio o verza
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • timo q.b.
  • un pizzico di sale
  • acqua q.b.
  • 300gr di patate crude

Per la pasta

  • 190gr farina integrale (farro, grano)
  • 30gr semola rimacinata
  • cremor tartaro 7-8gr (2ucchiaini)
  • un pizzico sale
  • 100gr di acqua
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva più quello per oliare la teglia e il pasticcio

Preparazione
Preparare la besciamella mettendo in una pentolina l’olio, la farina, il sale e la noce moscata e facendo incorporare con una frustina un po’ di latte.
Mettere su fuoco basso e man mano che il composto si rapprende aggiungere il latte (non deve essere freddo!).
Pulire la verza ed affettarla sottilmente. Mettere in una padella l’olio e far scaldare, poi aggiungere la verza, il sale e il timo e far saltare 7-8 minuti, aggiungendo poca acqua se necessario (deve rimanere croccante e non brodosa).
Lessare le patate a pezzetti senza farle ammorbidire troppo.
Preparare la pasta mischiando e impastando gli ingredienti poi stenderla in due cerchi che poi andranno bucherellati: uno della circonferenza della teglia (22 cm) e uno più grande (la circonferenza della teglia, più l’altezza e un margine di bordo di un centimetro circa).
Preparare il ripieno amalgamando delicatamente verza, patate e besciamella e aggiungendo un filo d’olio extravergine di oliva e sale.
Ungere la teglia di olio e appoggiarvi il cerchio più grande, poi disporvi il ripieno disponendolo più alto al centro, un po’ a cupola e infine appoggiarvi il cerchio piccolo.
Rimboccare i bordi e ungere con un po’ di olio extravergine di oliva.
Infornare nel forno caldo a 180º statico: 35 minuti poi estrarre e riungere nuovamente la superficie per poi reinfornare per 5 minuti col solo grill superiore.
Si gusta al meglio da fredda (temperatura ambiente) ed è l’ideale per un pic nic.


PER FAR ARRIVARE SARA IN FINALE
CLICCA “MI PIACE”  SULLA FOTO PUBBLICATA SU FACEBOOK (CLICCA QUI E LA TROVI).
PARTECIPA ANCHE TU ALLA MARATONA: LEGGI COME FARE SU STILE NATURALE (CLICCA QUI)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 18 =