Rimedi naturali, come alleviare l’orticaria

L’articolo in questione è rivolto alle cause dell’ orticaria. Il disagio in questione, può essere scatenato da molti fattori, dai più banali fino ai più estremi. Ovviamente in questo articolo vi sveliamo quali possono essere i rimedi naturali più indicati ad attenuarne il prurito e il rossore, ma se la situazione è grave rivolgetevi comunque al vostro medico di fiducia.

ALLEVIARE L’ORTICARIA CON IL GEL DI ALOE VERA
Il gel di aloe vera è davvero molto indicato in caso di prurito e irritazioni e il succo delle sue foglie è utile a calmare e lenire il disagio che provoca anche stress. Va quindi applicato delicatamente e senza strofinare, direttamente sulla zona interessata, lasciando asciugare il prodotto. Ripetere l’operazione dalle 3 alle 4 volte al giorno, o comunque fino a che la situazione non sarà migliorata e del tutto guarita.

ALLEVIARLA CON IL TEA TREE OIL
Un altro importante rimedio naturale, tra i nostri preferiti, è il tea tree oil. Alcune gocce di questo potente prodotto, liberano i benefici che calmano immediatamente il prurito. Molto indicato in fastidiose punture di insetto, come quella di zanzara. Portatevi sempre una boccetta in borsetta.

CON LA CALENDULA
Se il vostro armadietto del bagno contiene una crema alla calendula, utilizzatela immediatamente distribuendola sulla parte interessata. Le sue proprietà antistaminiche favoriscono una rapida guarigione.

CON IL BICARBONATO DI SODIO
Il bicarbonato di sodio è molto adatto in casi di fastidi della pelle, come gonfiore dei piedi, eritemi solari, quindi anche in situazioni di prurito e orticaria. Immergete quindi in acqua non a temperatura ambiente un cucchiaio di questo prodotto e attendete che faccia il suo effetto per almeno 6- 7 minuti. Dipende comunque dalla gravità.

CON L’OLIO ESSENZIALE ALLA CAMOMILLA
Un altro metodo ideale per alleviare il forte pizzicore, è la camomilla. Se in casa possedete un olio essenziale alla camomilla, basta tamponare la zona stressata con alcune delle sue gocce e lasciar che agisca per qualche minuto. Inoltre è possibile realizzare impacchi di infuso di camomilla, lasciando quindi bollire un pentolino d’acqua e utilizzando una bustina. Fate raffreddare del tutto e tamponate la pelle con l’orticaria con un fazzoletto.

SUGGERIMENTI EXTRA:
Nel caso non sappiate se la vostra situazione possa essere stata scatenata da un’allergia o intolleranza alimentare, provate per qualche settimana ad eliminare cibi contenenti nichel. La lista è un po’ lunga, per saperne di più cliccate: allergia al nichel. Eliminate intanto alcuni di questi cibi e provate a vedere come va, quindi come dicevamo all’inizio se la questione non riuscirà a migliorare parlatene con il vostro medico che saprà indicarvi la visita e le analisi adatte a voi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 4 =