L’olio di Neem e la lotta biologica nell’orto e nel giardino
L’olio di Neem è un prodotto naturale, efficace contro i fitofagi che colpiscono diverse coltivazioni erbacee e arboree. Vediamo come e dove utilizzarlo nella lotta biologica per l’orto e il giardino.


L’olio di Neem è uno dei migliori prodotti naturali in commercio: efficace nella lotta contro svariati parassiti e utile in agricoltura biologica perché atossico sia per l’uomo che per le piante. In passato l’olio di semi di questa specie arborea era scartato perché ritenuto inutilizzabile, oggi invece è oggetto di sperimentazioni in campi diversi: dalla cura alle infezioni contratte dagli animali da allevamento, alla bioconservazione delle carni fresche e perfino in acquacoltura. Di seguito conosceremo da vicino le sue applicazioni in agricoltura.

L’ALBERO DI NEEM

Il Neem o Nim, appartenente alla specie Azadirachta Indica, è un albero originario dell’India molto diffuso a scopo ornamentale e per il rimboschimento nel sud-est asiatico, in Africa, in America Centrale e in Australia. Nel 1900 fu introdotto in Africa occidentale per contenere l’estensione del deserto del Sahara verso sud.

Il neem nella cosmesi
Neem l’alleato per la salute e per la bellezza

PRINCIPIO ATTIVO E USO

Tutte le parti della pianta di Neem vengono utilizzate per fini alimentari, cosmetici e fitoterapici ma è dai suoi semi che si estraggono consistenti concentrazioni di Azadirachtin, una sostanza attiva utilizzata principalmente per la preparazione di prodotti utili nella lotta contro numerosi fitofagi.

CAMPI DI IMPIEGO

L’Olio di Neem trova impiego in svariate specie arboree e in diversi ortaggi quali: agrumi, drupacee, melo, olivo, vite, fragola, patata, basilico, cavolo, carota, cipolla, fagiolino, lattughe, melone, peperone, zucchino, pomodoro e numerose coltivazioni floricole e ornamentali.

Neem idrosolubile offerta!
Neem idrosolubile per la cura delle piante in offerta oggi!

FITOFAGI CONTROLLATI

L’olio di Neem è efficace sia per prevenire che per combattere numerosi insetti nocivi quali: afidi, aleurodidi, nottue, dorifora, tignole, larve di lepidotteri, cicaline, minatori fogliari e contro il Tribolium, un coleottero infestante che colpisce le derrate immagazzinate.

AZIONE DELL’OLIO DI NEEM

L’olio di Neem agisce sui fitofagi per ingestione e per contatto. Su molti fitoparassiti manifesta la sua attività come regolatore di crescita alterando lo sviluppo degli insetti e inibendo la formazione dell’ormone coinvolto nel controllo della muta. Svolge un azione antifeeding, evidenziandosi una diminuzione dello stimolo alla nutrizione, possiede proprietà repellenti, che si manifestano con la scomparsa dei fitofagi e stimola il calo dell’ovodeposizione.

Antiparassitari naturali
Tutti gli antiparassitari naturali per la lotta biologica (le guide)

DOSI DELL’OLIO DI NEEM

Le dosi d’impiego dell’Olio di Neem con formulati al 2,5% sono di 75-150 ml/hl sulla maggior parte delle colture, con un tempo di sicurezza di 3 giorni. Gli effetti abbattenti sui fitofagi non sono immediati ma si concretizzano con la successiva scomparsa dei parassiti.

Farina di neem
Farina vegetale a base di semi di Neem contro insetti e crittogame.

CONSIGLI DI UTILIZZO DELL’OLIO DI NEEM

Si consiglia l’uso dell’olio di Neem preventivamente o alla prima comparsa dei parassiti, applicando il prodotto ogni 10 giorni fino alla scomparsa del fitofago. Le applicazioni devono essere effettuate nelle ore fresche o in giornate poco soleggiate, assicurando una bagnatura uniforme della vegetazione. Pur essendo un prodotto naturale e atossico è consigliabile tenere l’olio di Neem lontano dai bambini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 20 =