Mostra dei Fiori: l’infiorata fiorentina al Giardino dell’Orticoltura

In uno dei giardini più belli d’Italia si ripropone la Primavera con l’infiorata fiorentina. Parliamo  della Mostra Mercato che si svolgerà tra lunedì 25 aprile e domenica 1 maggio al Giardino dell’Orticoltura e che da anni uno degli eventi più importanti e seguiti tra quelli dedicati a chi ama i fiori. Tante saranno le novità per questa edizione sia per quanto riguarda le esposizioni ma soprattutto per gli eventi culturali che si svolgeranno in contemporanea con la mostra.  Una costante sarà la possibilità di immergersi nei colori e nei profumi della primavera visitando le esposizioni di ben 54 aziende florovivaistiche e vivai provenienti da tutta Italia. Tante varietà botaniche dove ciascuno saprà trovare nuove idee per ridare luce all’appartamento o abbellire il proprio balcone con un po’ di colore in vista dell’estate.
Tra le novità assolute della mostra si segnala Leonardo Campinoti con le sue tillandsie, fiori tropicali originari del centro America, dalla forma molto particolare che non avendo radici assorbono il nutrimento dall’umidità dell’aria e fioriscono anche in luoghi impervi come sui tronchi degli alberi o sulle rocce.
Dall’America tropicale sono originarie anche le meravigliose orchidee di Adriano Corazza che torna a Firenze dopo aver partecipato all’edizione autunnale svoltasi a ottobre. Le sue orchidee sono ibridi di Odontoglossum hanno petali dai colori brillanti caratterizzati da piccole macchie e sono adatti a crescere in ambienti freschi e luminosi. Anche quest’anno non mancheranno gli espositori storici che come sempre contribuiranno a impreziosire questo evento con le loro novità: le rose di Barni e Cavina e il MondoRose; le azalee di Medici; le piante e fiori di montagna di Edelweiss; le piante grasse di Drovandi, e gli agrumi di Maurizio Lenzi.
Inoltre quest’anno grandi protagonisti insieme ai fiori saranno i libri: in concomitanza con l’inizio della mostra infatti verrà inaugurata la nuova biblioteca del giardino dell’Orticoltura, che finalmente dalla sede provvisoria verrà trasferita nella nuova struttura in muratura posta all’interno del giardino. La biblioteca fa parte del Sistema Documentario Integrato dell’Area Fiorentina e possiede un ricco patrimonio librario. Anche tra gli espositori non mancheranno le librerie specializzate del settore. Infatti quest’anno saranno presenti due espositori che sono già stati ospitati nelle passate edizioni: “Leggere per” di Firenze e le “Edizioni del Baldo”.
Ma non è finita qui. Come ci ha annunciato Fabrizio Ermini vicepresindete della Società Toscana dell’Orticultura e organizzatore dell’evento, in collaborazione con il Tepidario del Roster si terrà una mostra storica con foto d’epoca e piante dal vivo, proprio all’interno della struttura. Per accedere al Tepidario si dovrà pagare il biglietto, mentre l’accesso al Giardino dell’Orticoltura, Via Vittorio Emanuele II n. 4 o Via Bolognese n. 16  sarà come sempre gratuito.

Info: Società Toscana Orticultura
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × quattro =