La pentola caricabatterie portatile PowerPot
Un caricatore termoelettrico per trasformare il calore dell’acqua bollente in elettricità e ricaricare dispositivi elettronici in qualsiasi momento

Una pentola-caricabatterie che converte il calore prodotto dall?acqua bollente in energia elettrica e funziona con ogni sorgente, compresi propano e legno. Questo è il principio di PowerPot. Molto semplice da usare, la pentola utilizza un trasduttore termoelettrico differenziale per sfruttare il potere di ricarica della temperatura dell?acqua interna. Per azionarlo bisogna semplicemente riempire la pentola di acqua e appoggiarla su una fonte di calore; collegare il dispositivo elettrico da caricare al connettore USB ad alta temperatura e aspettare l?accensione della spia verde che segna l?azionamento della carica di 5 watt di potenza. Oltre ai telefoni (di qualsiasi tipo iPhone o Android), si possono caricare dispositivi elettrici come unità GPS e ricetrasmittenti, mentre si prepara una tazza di tè.Una pentola-CARICABATTERIE che converte il calore prodotto dall’acqua bollente in ENERGIA ELETTRICA e funziona con ogni sorgente, compresi propano e legno. Questo è il principio di PowerPot. Molto semplice da usare, la pentola utilizza un trasduttore termoelettrico differenziale per sfruttare il potere di ricarica della temperatura dell’acqua interna. Per azionarlo bisogna semplicemente riempire la pentola di acqua e appoggiarla su una fonte di calore; collegare il dispositivo elettrico da caricare al connettore USB ad alta temperatura e aspettare l’accensione della spia verde che segna l’azionamento della carica di 5 watt di potenza. Oltre ai telefoni (di qualsiasi tipo IPHONE o Android), si possono caricare dispositivi elettrici come unità GPS e ricetrasmittenti, mentre si prepara una tazza di tè.

Con un peso di solo mezzo chilo, PowerPot si può infilare in uno zaino e portare dove si vuole. È resistente all’acqua e al fuoco, adatta al fuoco vivo, ai fornelli di propano e alle sorgenti geotermiche.

Il sistema costa 149 dollari e include un cavo USB e un fornello portatile. Sono in vendita anche accessori come il faro Petzl Tikka, le luci Led USB, le batterie al litio e il sistema di purificazione dell’acqua CamelBak. L’azienda produttrice raccoglie donazioni a favore delle popolazioni che vivono senza elettricità. Sotto certi aspetti questo meccanismo di ricarica delle batterie lavora meglio dei PANNELLI SOLARI, perché funziona anche di notte, con il brutto tempo e al chiuso.

Si può impiegare questa pentola per ricaricare i telefoni durante una normale gita in campeggio, ma anche per fronteggiare l’emergenza energetica in caso di disastri naturali. L’ideatore ha sperimentato il prodotto per caricare il cellulare, e dare quindi notizie ad amici e parenti, durante l’uragano Sandy, mentre era costretto in casa senza elettricità a causa dei blackout che si susseguivano da New York a Washington.

PowerPot è entrata in commercio dopo essere stata finanziata da Kickstarter, una piattaforma dedicata ai progetti innovativi. Durante la campagna di sovvenzione i sostenitori potevano ordinare degli esemplari o donarli a un paese in via di sviluppo. La start up, con sede a Salt Lake City, nello Utah, ha annunciato la vendita di 1.200 pezzi in meno di un anno con acquirenti in 30 paesi. Parallelamente è stato lanciato un programma di sviluppo per donare cento unità a persone che vivono senza eletticità in Uganda, Ghana, India e Bangladesh.

Info: PowerPot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =