I rifiuti speciali produrranno energia termica

Da oggi i RIFIUTI SPECIALI produrranno energia. Succede in Toscana e più precisamente a Empoli grazie all’azienda NSE Industry che si propone di produrre energia termica elettrica dallo sfruttamento dei rifiuti speciali. Scrive Toscana Notizie che l’azienda è dotata di “una dozzina i dipendenti (ma raddoppieranno nel 2011)  ed ha realizzato e brevettato un macchinario (Nse Start) che consente di SMALTIRE in loco ogni tipo di rifiuto industriale, sia pericoloso che non, evitando così il sostenimento di costi di trasporto”. Il brevetto si basa su un sistema innovativo per sfruttare il processo di pirolisi: i rifiuti industriali (pneumatici, PVC, ospedalieri e altri rifiuti industriali) VENGONO BRUCIATI A 1600 gradi e decomposti eliminando, sostiene l’azienda, le problematiche relative all’inquinamento e non permettendo la produzione di diossine e altri rifiuti pericolosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − cinque =