Gastrite addio con le 4 piante benefiche
La gastrite è un’infiammazione dello stomaco, ma come curarla senza farmaci? Ecco i rimedi naturali più efficaci a base di piante ed erbe officinali

La gastrite acuta o cronica è una delle infiammazioni più diffuse che interessa e colpisce le mucose gastriche che, a causa di vari fattori, producono più acidità provocando così dei disturbi fastidiosi.

NEWSLETTER 1

I sintomi variano a seconda delle persone e del grado di infiammazione in corso. In ogni caso quelli più comuni sono: bruciore e crampi allo stomaco, nausea, aerofagia e alito cattivo, reflusso gastroesofageo, dolore e pesantezza nella zona dello stomaco, diminuzione dell’appetito. Tutti questi sintomi sono difficilmente tollerabili se la gastrite è un disturbo che si presenta sempre più spesso. Come fare allora a contrastarli se non si vuole ricorrere all’uso dei farmaci? In nostro soccorso ci viene la natura che da sempre ci offre rimedi naturali sfruttando le potenzialità curative delle piante officinali.

RIMEDI NATURALI PER LA CURA DELLA GASTRITE
I sintomi più comuni della gastrite possono essere contrastati con l’azione delle piante e delle erbe accuratamente selezionate per garantire un sollievo immediato da bruciore e fastidi allo stomaco grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, antispasmodica e calmanti, protettive. Questi rimedi naturali possono essere assunti al posto dei farmaci sempre dopo aver consultato il proprio medico di fiducia.

LEGGI ANCHE: ANICE STELLATO ANTINFIAMMATORIO

anice stellato
ANICE STELLATO: DIURETICO E ANTINFIAMMATORIO

Questi rimedi naturali possono essere assunti al posto dei farmaci sempre dopo aver consultato il proprio medico di fiducia.
MALVA
Si tratta di un’erba dalle proprietà calmanti e lenitive che, grazie alle sue mucillagini, realizza una sorta di barriera protettiva sulle mucose gastriche alleviando i sintomi della gastrite. Fate molta attenzione a non assumerne molta in quanto può causare effetti lassativi. Per la cura della gastrite associata alla sindrome del colon irritabile è ideale assumere un infuso di malva. Per preparare l’infuso vi occorrono 100 grammi di malva essiccata sia i fiori che le foglie da mettere in infusione per un quarto d’ora in due litri di acqua bollente. Trascorso il tempo necessario filtrate l’acqua e bevetene massimo di due tazze di infuso di malva al giorno.
MELISSA
È una pianta erbacea dalle note proprietà calmanti e antispastiche. Proprio per questo motivo è il rimedio naturale più utilizzato in caso di mal di stomaco tra cui la gastrite. La melissa comporta un sollievo immediato alleviando il bruciore e regolando il processo digestivo grazie alla presenza di flavonoidi come l’apigenina.

LEGGI ANCHE: MALVA IL RIMEDIO PER LA SALUTE

MALVA
MALVA: RIMEDIO NATURALE E SALUTARE

La melissa può essere assunta con un infuso. Lo potete preparare comodamente da soli in casa, basta procurarvi delle foglie essiccate di melissa che una volta tritate, potrete prenderne due cucchiaini e lasciarli in infusione per circa 10 minuti in acqua bollente. Filtrate per bene l’infuso e gustatevi una bella tazza che porterà sicuramente benefici per la vostra gastrite.
CAMOMILLA
È una pianta conosciuta molto per le sue proprietà calmanti, infatti i suoi fiori sono molto apprezzati negli infusi caldi. Nel caso della gastrite la camomilla è efficace in quanto agendo sulle mucose gastriche dello stomaco calma i fastidi e calma il bruciore.
ALTEA
Pianta dalle note proprietà emollienti e protettive, è particolarmente utile per agire in caso di infiammazioni della mucosa gastrica calmando gli spasmi dolorosi. Può essere assunta sottoforma di decotti, tisane, infusi o tintura madre.
COME PREVENIRE LA GASTRITE: ALCUNI CONSIGLI
Se siete tra quelle persone che si ritrovano a soffrire di gastrite sempre più spesso arrivando anche a compromettere le normali attività quotidiane, allora non dovete fare altro che seguire questi consigli su come prevenire i sintomi della gastrite partendo proprio da quello che ogni giorno mangiate, perché determinati cibi e bevande peggiorano i sintomi. In particolare bisogna evitare:

  • alimenti a base di caffeina come tè e caffè che può aumentare il reflusso acido
  • bevande gasate e succhi di frutta in quanto, essendo acide, aumentano l’acidità dello stomaco
  • cibi come formaggi piccanti e fermentati, salumi o frutta secca, in quanto la loro digestione comporta un aumento della produzione di acidità da parte dello stomaco.

 

 

LEGGI ANCHE

Magnesio: contro crampi, nausea e ipertensione

Rimedi naturali per il gonfiore addominale, anche con l’aloe vera

Il timo: il rimedio naturale per la digestione

 

 

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi.  L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni degli articoli sono di esclusiva responsabilità del lettore.  

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 20 =