Igiene in frigorifero, tutti i trucchetti per tenerlo pulito

È ormai risaputo che il frigorifero è un ricettacolo di germi e batteri: si fermano nelle giunture e negli angoli, e se siamo consumatori di verdura spesso ciò aumenta la loro proliferazione.
L’attenzione da fare è molta, poiché vi sono muffe e batteri che resistono alle alte temperature, anche alla cottura dei cibi.
Diviene allora molto importante l’igiene del frigorifero: in tal senso vi sono dei cibi che incidono maggiormente, veicolando batteri, come le verdure e la frutta messe in frigorifero senza essere state precedentemente deterse. O cibi cotti che innescano un processo fermentativo, ma anche formaggi, grandi attrattori di muffe, e carni.
Come garantire, quindi, l’igiene del nostro frigorifero?

Attenzione al contenuto del frigorifero
Affinché funzioni meglio, e per garantirsi la sua durata nel tempo, occorre non riempire troppo il frigorifero: per evitare che i cibi marciscano, è buona cosa fare spese piccole e mirate, utilizzando così tutto. Se avete dei cibi andati a male, buttateli prima che contaminino tutto il resto.

Lavare frutta e verdura prima di riporla in frigorifero
Prima di riporre frutta e verdura in frigorifero è buona cosa lavarla e togliere la terra eventualmente rimasta.

Pulizia e igiene profonda
La prima cosa da fare è, almeno una volta all’anno, spegnere il frigorifero per sbrinarlo completamente: curatevi di togliere completamente il ghiaccio dal freezer, lavarlo con una delle soluzioni sotto indicate e asciugarlo accuratamente prima di rimettervi il cibo.
Una volta fatto questo si passa alla pulizia interna del frigorifero.
1. Rimuovere i ripiani e cassetti del frigorifero per una ottimale igiene e pulizia: lavateli con detersivo ecologico per piatti;
2. Prima di riposizionare i ripiani, pulire anche l’interno: fate una miscela di acqua (200 ml), acqua ossigenata a 12 volumi (300 ml) e bicarbonato (1 cucchiaio), trasferitela in uno spruzzino e lavate l’interno;
3. In alternativa alla soluzione precedente, per la pulizia e l’igiene del frigorifero potrete preparare una soluzione al 40% di aceto e acqua e spruzzare.
4. Fate questo lavoro a frigorifero spento!

Pulizia e igiene del frigorifero quotidiana
Per quotidiana si intende almeno 1 volta al mese: questo per evitare l’accumulo di residui poco sani che compromettono l’igiene del frigorifero.
In questi casi basta togliere tutto e pulire con la soluzione a base di acqua e aceto al 40%, oppure acqua (1 litro) e 2 cucchiai di bicarbonato. Se però vi accorgete che della sporcizia si è posata sui ripiani, allora è il caso di intervenire con detersivo ecologico per piatti.

Piccoli accorgimenti anti-sporcizia e pro igiene
Per raccogliere l’acqua che sgocciola durante il lavaggio, posizionate un asciugamano sul fondo del frigorifero; per assorbire gli odori e l’eccessiva umidità, posizionate in frigorifero un vasetto con metà bicarbonato e metà sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + dodici =