Festa della donna, piccoli doni rurali per festeggiarla
Sabato la Festa della Donna verrà festeggiata con doni e fiori: che ne dite di cambiare musica per quest’anno? Al posto della solita mimosa? Una gallina, un orto o un piccolo semino…

Tanti i progetti di adozione di orti, animali e alberi in giro per l’Italia, opportunità di avere prodotti freschi e certificati: per la festa della Donna vogliamo proporvi un regalo rurale al posto della solita mimosa. Ovviamente solo per appassionate!

Sabato verrà festeggiata la donna in una giornata simbolo divenuta anche un’occasione per ritrovarsi tra amiche e passare una serata all’insegna del divertimento.
Come per molte altre feste, però, lo “spreco si spreca”, motivo per cui festeggiare questa bella ricorrenza con attenzione alla natura sarà ancora più bello. I doni che andiamo a proporvi in questo articolo sono poi particolarmente indicati per coloro che amano la natura, la terra e le cose sane e genuine.

Adotta un seme
Che cosa donare quindi alla propria moglie, fidanzata, mamma o nonna? Ovviamente la scelta dipende dai gusti di chi il regalo lo riceverà, ma perché non pensare a un dono diverso dal solito mazzo di fiori recisi o mimosa?
Ad esempio, potrete adottare un seme in difesa della biodiversità: questa bella iniziativa è stata promossa dalla Rete Orti Botanici della Lombardia.
Donando una piccola somma finanzierete progetti di tutela del patrimonio vegetale dei sette orti botanici della regione, ricevendo in cambio una bustina di semi da coltivare.
Per la Festa della Donna viene proposta la Lappola Bianca, un fiore semplice da coltivare, molto elegante e resistente da coltivare ovunque e che si semina in primavera.
Basta andare sul sito, scegliere la pianta desiderata, fare la donazione e indicare indirizzo di spedizione.

Adotta un albero
Con 10 euro potrai invece adottare un albero da frutta in Senegal grazie all’Associazione Sunugal: l’obiettivo è combattere la desertificazione in loco, creando un rapporto tra Italia e Senegal. Per adottare un albero da frutta in Senegal basta andare sul sito Adotta Un Albero a Distanza e fare la donazione.

Adotta una gallina
Per un regalo decisamente fuori dagli schemi, potrete pensare di adottare una gallina per la Festa della Donna: un regalo che potrebbe non piacere a tutti, ma sulla cui originalità…
Adotta una gallina è un progetto dell’Azienda Agricola Bolda, realtà bresciana che alleva animali nel loro assoluto rispetto, osservando cinque “semplici” regole: 1. Libertà da sete, fame e malnutrizione. 2. Libertà dal disagio. 3. Libertà dal dolore e dalle malattie. 4. Libertà di esprimere un comportamento normale. 5. Libertà dallo stress e dalla paura.
Grazie a questi sani principi le galline qui allevate possono dirsi felici, accudite e amate dai propri accuditori. L’idea di Adotta una Gallina nasce dalla volontà di diffondere un prodotto etico, motivo per cui l’azienda agricola Bolda ha studiato tre tipi di adozione per tutti coloro che sono interessati a riceverete uova fresche di galline felici.
Con 9 euro al mese avrete diritto a 6 uova settimanali nei periodi alti e 3 in quelli bassi: trascorsi 12 mesi potrete riscattare la gallina. Con 8 euro al mese le uova settimanali saranno 4 sempre, con la possibilità di prendere la gallina dopo 12 mesi. Infine con 4 euro al mese avrete diritto a due uova settimanali e la gallina trascorsi 24 mesi.

Adotta un orto
E se la vostra compagna, moglie, mamma, nonna è un’appassionata di orto, benissimo donarle un libro sul tema ma… che ne dite di pensare a un fazzoletto di terra vero e proprio?
Basta andare su google e cercare ‘adottare un orto’ e i risultati si susseguono: le iniziative in tal senso sono davvero molte, qui vogliamo indicarvene alcune.
Nel milanese la Cascina Santa Brera dà la possibilità di prelevare verdura del suo grande orto biologico coltivato in permacultura, con un contratto di affitto annuale diviso in quote semestrali: l’importo varia a seconda della famiglia che si ciberà dell’orto, ed è possibile recarsi direttamente in orto per prelevare ciò che di più gustoso offre la terra.
Su Le Verdure del Mio Orto è poi possibile progettare il proprio appezzamento di terra a seconda della grandezza del nucleo familiare: le vostre verdure verranno qui coltivate per poi essere recapitate a casa vostra. Le zone d’Italia servite sono Piemonte, Lombardia, Toscana e Lazio. Questo progetto mette anche a disposizione l’adozione di una risaia http://www.leverduredelmioorto.it/crea-la-tua-risaia/ per avere sempre riso fresco e biologico.
Interessante anche il progetto di La Colomba dell’Acino Verde, Adotta un Ulivo: adottando un ulivo, sarà possibile ricevere tanti prodotti, non solo olio extra vergine di oliva, ma anche prodotti cosmetici, che verranno spediti a casa da dicembre a marzo.

Buona Festa della Donna da Stile Naturale!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + 6 =