Echinacea, per curare raffreddore e mal di gola
Originaria del Nord America, l’Echinacea ci aiuta a rafforzare le nostre difese immunitarie e ad affrontare mal di gola, raffreddore ma anche herpes e smagliature.


L’Echinacea è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteraceae, caratterizzata da infiorescenze formate al centro da fiori tubolari e esternamente da fiori ligulati. Originaria del Nord America, l’Echinacea ha numerose proprietà benefiche che la rendono un antinfiammatorio e un antivirale da utilizzare per combattere i sintomi dell’influenza, il raffreddore, la tosse e il muco. Con il termine Echinacea si indicano in realtà ben 9 specie di piante, soltanto 3 delle quali possono essere utilizzate come rimedi naturali: l’Echinacea pallida, l’Echinacea angustifolia e l’Echinacea purpurea.

LEGGI ANCHE: TOSSE E RAFFREDDORE, COME CURARLI

RIMEDI NATURALI
MAL DI GOLA, TOSSE E RAFFREDDORE: CURARLI CON I RIMEDI NATURALI

In particolare, l’Echinacea svolge un’azione stimolante nei confronti del sistema immunitario, rafforzando l’organismo contro gli attacchi infettivi. Inoltre, può essere utilizzata anche per uso esterno, per prevenire herpes labiale o per accelerare la cura di ustioni, ferite infette e ulcere cutanee, nonché per cicatrizzare piccole ferite: sono numerose infatti le creme, le lozioni e le pomate in commercio preparate con la tintura madre di Echinacea.
Il fitocomplesso curativo dell’Echinacea si può trovare o nelle radici, come nel caso della Echinacea angustifolia, sia nel succo che si ricava dalle sue parti aeree, come per l’Echinacea purpurea. L’Echinacea può essere assunta in capsule con estratto secco, sotto forma di tintura madre secondo le dosi consigliate da farmacista o erborista, ma anche come spray per la gola o con una tisana.
TISANA ALL’ECHINACEA CONTRO IL RAFFREDDORE
Per attenuare i sintomi del raffreddore e accelerare la guarigione rafforzando le difese immunitarie, potete provare una tisana calda all’Echinacea.

LEGGI ANCHE: 5 ERBE PER STARE MEGLIO

la menta Antibatterico naturale
ANTIBATTERICO NATURALE: 5 ERBE CHE CI AIUTANO A STARE MEGLIO

 

Versate 1 cucchiaino di echinacea essiccata, che potete trovare in erboristeria, in una tazza di acqua bollente e lasciate riposare per 5 minuti. Poi filtrate e bevete. L’ideale sarebbe assumerne una o due tazze ogni giorno già dall’autunno. Se scegliete invece di assumere tintura madre di Echinacea Angustifolia per la sua azione antibatterica, prendetene 30 gocce 3 volte al giorno a cicli di 2 mesi di trattamento e un mese di pausa. La terapia è da evitare in caso di patologie autoimmuni, asma, leucemia.
ECHINACEA PER IL MAL DI GOLA
Le proprietà antibatteriche dell’Echinacea possono essere utilizzate anche per lenire il mal di gola: in questo caso potete provare dei gargarismi per contrastare le infiammazioni della gola diluendo in poca acqua circa 10 gocce di tintura madre di Echinacea. Altrimenti, in commercio si trovano spray a base di Echinacea da spruzzare direttamente nel cavo orale per dare sollievo alla gola irritata.
ECHINACEA PER LE SMAGLIATURE
L’Echinacea può essere provata anche per combattere le smagliature.

NEWSLETTER 1

Realizzate un impacco lasciando riposare per una notte 100 grammi di radice essiccata e tritata di Echinacea in 1 litro di acqua. Poi, sulle parti colpite dalle smagliature, fate degli impacchi con il macerato realizzato, che andrà preparato di volta in volta.
ECHINACEA CONTRO HERPES LABIALE
Generalmente l’herpes labiale scompare da solo nel giro di qualche giorno, ma per accelerare e facilitare la guarigione potete usare proprio l’Echinacea, fondamentale grazie alle sue proprietà antivirali, immunostimolanti e antinfettive. Potete provare sia lo stick che la tintura madre, considerata più efficace.

LEGGI ANCHE: PROPOLI, L’ANTIBIOTICO NATURALE

propoli
PROPOLI: L’ANTIBIOTICO PIÙ TONICO CHE C’È

Ad esempio, ai primi sintomi tamponate la zona interessata da rossore e prurito con un batuffolo di cotone imbevuta di tintura madre. Per via orale invece potete provare 30 gocce diluite in poca acqua da assumere 1 o 2 volte al giorno.
CONTROINDICAZIONI
È necessario tener conto di alcuni effetti collaterali dell’echinacea che possono verificarsi in caso di allergia. Un maggior effetto allergizzante lo hanno i preparati che prevedono l’uso della pianta fresca. Inoltre, l’echinacea potrebbe incidere negativamente sull’effetto dei farmaci che servono per terapie soppressive del sistema immunitario per alcune patologie.

 

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi. L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni presenti nell’articolo sono di esclusiva responsabilità del lettore. (ndr)

LEGGI ANCHE

Antivirale naturale: 7 rimedi per stare meglio

Mal di gola: tutti i rimedi naturali per sconfiggerlo

Olio 31, un olio dalle mille potenzialità

Acqua e limone al mattino: 5 buoni motivi per berli

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + 3 =