I mille modi di usare il dentifricio: dal ferro da stiro a rimedio contro i brufoli
Chi l’avrebbe mai detto che il dentifricio è un ottimo rimedio per tante cose? Qui un’approfondita carrellata di consigli pratici e semplici

Come usare il dentifricio una guida ragionata per tanti rimedi come: togliere i brufoli, come gel capelli, per ughie brillanti, contro i graffi sul vetro, come togliere le macchie, per pulire scarpe da ginnastica, contro i graffi da CD e DVD,come pasta abrasiva per auto

I mille usi del dentifricio! Quante volte vi siete trovati a cercare una soluzione per tutti quei problemini che si manifestano durante la nostra vita quotidiana, diventando pazzi nello scovare il rimedio migliore? Beh durante quei momenti vi consigliamo di fermarvi e guardare all’interno della vostra casa, sicuramente la soluzione sarà davanti ai vostri occhi. Troppo spesso infatti sottovalutiamo le potenzialità dei prodotti che acquistiamo ogni giorno. Come nel caso del dentifricio la sua funzione non si limita solo alla pulizia dei denti o rifrenscare l’alito tutt’altro, il dentifricio ci permette di risparmiare tempo e denaro sfruttando le sue capacità detergenti.
Di seguito vi illustriamo alcuni modi di usare in maniera originale il dentifricio.


Il dentifricio: rimedio per togliere i brufoli

Sembra essere ormai una teoria consolidata quando ci stiamo preparando per un’incontro di lavoro o un’appuntamento galante appare sul nostro viso quel maledetto brufolo. Prima di disperarvi e applicare enormi quantità di trucco, prendete in seria considerazione l’utilizzo del dentifricio ottimo rimedio per il trattamento dei brufoli.
E’ sufficiente applicare una puntina di dentifricio sul foruncolo, importante la scelta del dentifricio da evitare quello sbiancante che potrebbe aggravare la situazione su una pelle sensibile, dopo aver lavato per bene il viso con acqua tiepida per rimuovere la sporcizia.
Consigliamo di spalmare il dentifricio non solo sulla parte del viso dove si trova il brufolo, ma anche un po’ sopra alla zona adiacente formando così un piccolo anello intorno alla base del brufolo.
A questo punto lasciate asciugare per una notte oppure in base alla sensibilità della pella scegliete la durata del trattamento, sciaquate il viso con acqua calda ed una spugna morbida ed il gioco è fatto. Il brufolo si sarà seccatto e completamente asciugato.
Non provoca problemi dermatologici, basta osservare alcune semplici precauzioni.

 

 

Il dentifricio: rimedio per unghie brillanti e pulite
Le mani sono il nostro biglietto da visita e desideriamo averle sempre a posto. Per ottenere delle unghie brillanti e lucide munitevi di dentifricio sbiancante con perossido e spazzolino morbido, spazzolate delicatamente con una punta di dentifricio.
Con una lieve lucidatura farete risaltare lo smalto donando nuova brillantezza alle vostre unghie. La scelta di un dentifricio sbiancante non è casuale vi permetterà, infatti, di rimuovere il colore giallognolo causato da un frequente uso di smalto per unghie.

 

 

Il dentifricio: sostituto del gel per capelli
Siete alla ricerca di un look estremo per una serata fuori dal comune, ma vi siete accorti all’ultimo momento che l’amato gel per capelli è terminato? Non vi preoccupate in vostro aiuto arriverà il dentifricio!
Il dentifricio in gel infatti contiene gli stessi componenti, ovvero i polimeri idrosolubili, presenti in quello per capelli. Quindi con un po’ di dentifricio la vostra serata sarà salva sostituendo il gel senza problemi.

 


Come lucidare l’argento con il dentifricio

Osservando il nostro salotto pieno di oggettini in argento che logarati dal tempo stanno diventando scuri ed opachi siamo presi dalla voglia di andare ad acquistare uno dei tanti prodotti in vendita reclamizzati per il problema.
Purtroppo quando vediamo il prezzo la voglia si trasforma in rassegnazione, ma con l’aiuto del dentifricio avere un’argenteria lucida a poco prezzo è possibile.
Adoperate un dentifricio sbiancante spalmandolo sulla superficie, con l’aiuto di uno spazzolino vecchio, lasciatelo agire per tutta la notte. La mattina seguente riasciaquate con acqua tiepida ed asciugate con un panno morbido, il gioco è fatto il vostro argento tornerà come nuovo.
Un ottima soluzione anche per far splendere i diamanti usando molta delicatezza e cura durante il processo di pulitura, eliminando accuratamente ogni traccia di dentifricio residuo dal gioiello.
Importante: non utilizzate il dentifricio per le perle!!

 

 

Il dentifricio: rimedio graffi sul vetro
Molti degli oggetti che fanno parte della nostra vita quotidiana sono di vetro. Parliamo dello schermo dell’orologio, del display del telefono cellulare, non solo anche di bicchieri e vasi che rischiano continuamente di essere rovinati da graffi.
Per preservare questi oggetti dall’usura passate pochissimo dentifricio con la punta di un dito strofinando leggermente sulla rigatura, togliete i residui con un panno umido ed in seguito asciugate con uno morbido. In questo modo risparmieremo portando gli oggetti ad essere più longevi.
Il dentifricio diventa anche un valido rimedio per l’antiappannamento degli occhialini usati dai subacquei o nuotatori. Forse questa categoria conoscerà già questo trucchetto con poco prodotto sulle lenti, un risciaquo veloce il gioco è fatto.
Consigliamo di fare questa operazione delicatamente, poichè gli ingredienti abrasivi presenti nel dentifricio potrebbero rovinare le lenti.

 

 

Il dentifricio: per togliere il calcare dal ferro da stiro
Stirare, stirare,stirare…. oltre ad essere un cruccio per tutte le casalinghe l’utilizzo frequente e continuo del ferro da stiro provoca la formazione sulla piastra di quelle fastidose incrostazioni che vanno a compromette la pulizia dei capi appena lavati.
Seguendo poche e semplici regole l’incrostazione sparirà in breve tempo, basta un’accurata pulizia con il dentifricio. E’ fondamentale staccare la spina del ferro da stiro, strofinate del dentifricio sulla piastra non bollente ma leggermente tiepida, usando una spugnetta abrasiva o un vecchio spazzolino che non utilizzate più.
Per completare l’operazione passate un panno umido per eliminare eventuali residui, ma attenzione non posizionate assolutamente il ferro da stiro direttamente sotto il rubinetto.
Questo avviene perchè il dentifricio contiene il silice che mangia ogni residuo di ruggine.

 

 

Il dentifricio: igienizzante per il biberon
Come sappiamo nei primi mesi di vita del bambino il biberon diventa uno dei suoi migliori amici, quindi pulirlo ed igienizzarlo a dovere è davvero importantissimo.
Per eliminare il classico cattivo odore che si forma quando dei residui di latte rimangono all’interno del biberon, munitevi di scovolino per bottiglie e dentifricio (preferibilmente con microgranuli).
Strofinare vigorosamente sulle pareti del biberon, così da permettere al dentifricio di togliere via ogni residuo di latte e renderlo nuovamente privo del cattivo odore.
Ricordatevi di sciacquare più volte il biberon prima di farlo usare nuovamente dal vostro bambino.

 

 

Il dentifricio: per togliere le macchie dalle pareti
Purtroppo i bambini hanno una forte attrazione per le pareti bianche, non appena cominciano ad essere autonomi si dilettano in stravaganti opere d’arte con i pennarelli sul muro.
Non disperate passate delicatamente uno straccio imbevuto di dentifricio sul disegno del bambino, lascia agire per qualche minuto, in seguito togli con un altro straccio bagnato con acqua calda. In questo modo l’opera d’arte del vostro bambino sparirà.
Utilissimo il dentifricio bianco anche per tappare quei bucchetti sul muro che si vengono a creare una volta rimosso un chiodo, sostiurà lo stucco senza problemi.
In alternativa al posto della colla per attaccare poster al muro senza sporcare.

 

 

Il dentifricio: scarpe da ginnastica come nuove
Scegliere di acquistare un paio di scarpe da ginnastica bianche ci mette sempre di fronte al problema di come pulirle una volta usate. Per ridonare vita alle vostre scarpe usurate applicate una piccola quantità di dentifricio, strofinate bene con una spazzola e poi asciugate con un tovagliolo di carta o una spugnetta leggermente abrasiva
per eliminare i residui.

 

 

Il dentifricio: per rimuovere graffi da CD e DVD.
L’incubo di ogni amante della musica è quello di trovare i suoi cd rovinati da degli orribili graffi. Salvare il vostro cd o dvd preferito sarà semplice grazie al dentifricio!!
Occorre spalmare una puntina di dentifricio con le dita sulla superficie del cd, insistendo sui punti graffiati, sin quando saranno spariti.
Dopo aver fatto questa operazione dovrete semplicemente lavare il cd con dell’acqua ed asciugarlo con un panno morbido.

 

 

Il dentifricio: sostituto della pasta abrasiva per  auto
La pasta abrasiva usata dal carrozziere per rimuovere graffi dalla vostra automobili potrà essere facilmente sostituita dal dentifricio. Questo porterà ad un notevole risparmio, basta seguire solo dei piccoli accorgimenti.
Munirsi di una sprugna per lavare l’auto umida e poco prodotto, effettuando dei movimenti circolari. Badate all’asciugatura deve essere fatta senza strofinare troppo energicamente per evitare i danni alla verniciatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 20 =