Coriandolo per detergere la pelle e per rilassarsi
Conosciuto già dagli antichi Romani per le sue proprietà benefiche, il Coriandolo può essere usato in casa per detergere la pelle e per dedicarsi qualche momento di relax

Il Coriandolo (Coriandrum Sativum L.), chiamato anche prezzemolo cinese, è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Apiaceae (Umbelliferae). Le sue proprietà sono numerose: carminative, stomachiche, antispasmodiche, antisettiche e battericide ad uso interno, mentre per uso esterno soprattutto aromatizzanti che rendono il Coriandolo adatto alla profumazione di cosmetici. Le virtù del Coriandolo sono conosciute sin dal 5.000 a.C. e la pianta veniva largamente utilizzata da Egizi, Ebrei, Greci e Romani. Secondo il celebre scrittore romano Plinio il Vecchio, mettendo alcuni semi di Coriandolo sotto il cuscino al levar del sole si poteva trarre beneficio contro i mali più comuni come febbre e mal di testa. Apicio invece, famoso cuoco dell’Antica Roma, proponeva il “coriandratum”, una ricetta a base di coriandolo, per condire le pietanze. Infine, al nome di questa pianta è legato il motivo per cui oggi vengono chiamati “coriandoli” i pezzetti di carta colorata che colorano il Carnevale: nel Rinascimento, per festeggiare il Carnevale, si usava lanciare confetti colorati che spesso consistevano in semi di Coriandolo ricoperti di zucchero. Col passare dei secoli questi dolcetti si sono trasformati fino a diventare i dischetti di carta che conosciamo oggi, ma ne hanno comunque mantenuto il nome.

La parte più utilizzata del Coriandolo è rappresentata dai semi, caratterizzati da un aroma delicato e caldo; le foglie, seppur in misura minore, anche le foglie sono diffuse nella gastronoma asiatica e medio-orientale. Per quanto riguarda la cosmesi, il Coriandolo è principalmente utilizzato nella profumazione, ma può essere un ingrediente da usare per realizzare un detergente per la pelle, un oleolito per massaggi riscaldanti o sali da bagno per momenti di puro relax.

ISCRIVENDOTI ALLA NEWSLETTER
hai diritto ad un BUONO SCONTO DEL 10%

newsletter stile naturale

DETERGENTE AL CORIANDOLO PER UNA PELLE TONICA E PROFUMATA
Il Coriandolo è un ingrediente fondamentale per realizzare un ottimo detergente da usare in casa per purificare la pelle, viso compreso. Per 250 grammi circa di detergente avete bisogno di 200 grammi di farina di grano saraceno, 2 cucchiai di semi di Coriandolo, 2 cucchiai di bacche di ginepro, 1 cucchiaio di zenzero in polvere. Come prima cosa, è necessario polverizzare la farina e le spezie nel macinacaffè elettrico. Poi, mescolate farina e spezie, setacciando tutto con il setaccio finissimo. Il tutto deve infine essere messo in un barattolo chiuso, ovviamente sterilizzato, dove può essere conservato per più di 6 mesi a temperatura ambiente. Per usare il detergente al Coriandolo, bisogna versare un po’ di farina nel cavo della mano e strofinarla sulla pelle bagnata, viso compreso, formando pian piano una crema, aggiungendo dell’acqua se necessario. Massaggiate e infine risciacquate. La pelle sarà levigata e profumata, grazie a questo delicato detergente tonificante e dermopurificante, che, oltre ad avere un profumo fresco e resinoso, aiuta anche a rallentante la crescita dei peli dopo la depilazione. È adatto sia per le donne che per gli uomini.

IL CORIANDOLO NELL’OLEOLITO DI SPEZIE
L’olio di semi di Coriandolo può essere invece utilizzato per ottenere un oleolito di spezie da utilizzare come olio da massaggio riscaldante o come olio da bagno stimolante, ma anche da usare per creme riattivanti e per detergere le pelli stanche. Ricco di principi attivi antibatterici e antiossidanti, stimola la circolazione cutanea e lascia la pelle delicatamente profumata. Gli ingredienti di cui avete bisogno, e che potete reperire in erboristeria, sono: ½ litro di olio di sesamo spremuto a freddo, 1 cucchiaio di semi di Coriandolo, 1 cucchiaio di semi di anice, 1 stecca di cannella lunga circa 20 cm, 1 cucchiaino di pepe nero in grani, ½ cucchiaino di noce moscata grattugiata. Come prima cosa, bisogna polverizzare le spezie con il mixer o il macinacaffè elettrico, poi versate l’olio in un barattolo con coperchio ermetico e mescolatevi tutte le spezie. Chiudete il barattolo e lasciate a macerare in un luogo caldo per 7 giorni, agitando il barattolo una volta al giorno. I principi attivi delle spezie si dissolveranno nell’olio mentre le parti non solubili si depositeranno sul fondo. L’ottavo giorno, infine, non agitate il barattolo e travasate l’olio in una bottiglia di vetro scuro, in modo da non far passare nessuna fonte di luce al suo interno che altererebbe le proprietà del prodotto. Soprattutto, non smuovete la polvere di spezie depositata sul fondo: non deve essere travasata.

UN BAGNO AL CORIANDOLO PER RILASSARSI
Bellezza significa anche prendersi cura di sé stessi e concedersi qualche momento di relax. Vi consigliamo allora di immergervi una volta ogni tanto in un bagno caldo in cui sciogliere sali da bagno speziati. Ecco come preparare i sali da bagno speziato per un bagno tonificanti e anti-fatica, ma anche dermopurificante e riattivante: il sale infatti favorisce l’espulsione delle tossine e aiuta a sgonfiare le gambe affaticate. Per 1,2 chili di sali da bagno polverizzate con il macinacaffè elettrico o il mixer 100 grammi di cannella intera (stecche), 100 grami di frutti di cardamomo, 50 grammi di semi di Coriandolo. Mescolate le spezie polverizzate con 1 chilo di sale marino integrale grosso. Conservate in un barattolo, sterilizzato, con coperchio ermetico il mix ottenuto; potrete tenerlo conservato per più di un anno. Per usarlo, fate sciogliere 5 cucchiai di sali da bagno sotto un getto d’acqua caldissima, terminate di riempire la vasca con acqua più fredda, mescolando con la mano per far sciogliere il sale, quindi immergetevi e rilassatevi!

 

Alcune ricette sono tratte da “Cosmesi naturale pratica” di Francesca Marotta (stampalternativa.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 12 =