Borotalco: 6 usi utili e curiosi
Il borotalco per la pelle, il gioco e la ceretta. Hai mai pensato che il borotalco si prestasse ad usi diversi dalla classica aspersione sulla pelle?

Borotalco profumato e utile. Venne prodotto in Italia, a Firenze, nella seconda metà dell’Ottocento. Da quel momento in poi ha avuto un successo strepitoso, entrando nelle case di tutti gli italiani e non solo. Oggi però gli usi di questa fortunata composizione sono molti di più di quelli che il chimico Henry Roberts si sarebbe mai aspettato.

 

Nel 1878, nella farmacia della Legazione Britannica a Firenze, il farmacista Henry Roberts crea il Boro-Talcum. Questa fortunata miscela, di polvere di talco e acido borico, assicurava proprietà antitraspiranti, sbiancanti, lenitive ed antisettiche. In seguito, nel dopoguerra con le nuove tecnologie industriali, il nuovo prodotto si diffuse a livello globale ed ebbe un enorme successo. L’odore gradevole del borotalco e la sua consistenza vellutata lo rende irresistibile, è stato ed è tuttora, un fidato amico delle mamme e degli adulti che non possono rinunciare alla sua profumata carezza. Ma esistono degli usi alternativi alla classica aspersione sulla pelle per questa miscela? Certamente! In questo articolo vi mostreremo modi differenti di usare il borotalco.

 
IL BOROTALCO PER LA DEPILAZIONE
Cospargersi leggermente di borotalco prima di effettuare la ceretta consente di evitare eccessivi arrossamenti e irritazioni, inoltre assorbe l’umidità della pelle in eccesso e permette così alla ceretta una presa migliore.

 

IL BOROTALCO PER TOGLIERE LA SABBIA
Consiglio utile da tenere a mente per l’estate che tutti stiamo aspettando con trepidazione.
Quando si va via dalla spiaggia capita spesso di avere i piedi fastidiosamente ricoperti di sabbia, di non aver il tempo di farli asciugare e neanche la possibilità di sciacquarli. La soluzione è portare con se un po’ di borotalco, cospargersi i piedi o la parte del corpo interessata e la sabbia verrà via molto più facilmente.

 

IL BOROTALCO CONTRO LE MACCHIE DI GRASSO
Se ci si è macchiati con dell’olio o del grasso è possibile intervenire immediatamente con il borotalco. Stenderne uno strato abbondante sulla macchia e lasciar agire un paio d’ore, o la notte intera. Successivamente spazzolare via, senza esagerare per non sfibrare i vestiti. Dopo aver rimosso il borotalco, a macchia sbiadita o scomparsa, si può lavare l’indumento.

 

IL BOROTALCO PER CONSERVARE VECCHI LIBRI
Avete dei vecchi libri che purtroppo hanno preso umidità e presentano un po’ di muffa, oppure conservate dei libri in una soffitta o cantina umida. Dopo aver rimosso la muffa dove presente, cospargete ogni pagina con del borotalco e lasciare asciugare diverse ore. Passato il tempo basta spazzolare via il borotalco e per un bel po’ i vostri libri saranno al sicuro.

 

IL BOROTALCO PER DISTRICARE COLLANE E BRACCIALETTI
A chi non è mai capitato di aggrovigliare la collana, o un braccialetto sottile, e passare ore a tentare di districare i nodi finendo magari per rompere le maglie? Il borotalco ancora una volta viene in nostro aiuto. Prima di rendere la situazione indistricabile cospargere attentamente ed uniformemente la polvere sul gioiellino, in questo modo diventerà molto più facile rimediare al danno.

 

Il BOROTALCO E LE CARTE DA GIOCO
A chi piace giocare a carte troverà utile questo consiglio. Comprato il nuovo mazzo prendere le carte e metterle in un sacchetto per alimenti con del borotalco, chiudere il sacchetto e agitare, togliere dalle carte la polvere in eccesso.
Questo trucco renderà le carte più agevoli da usare e non si attaccheranno una volta riposte.

 

Consigli
Come per tutto mai eccedere, neanche col nostro amato borotalco.
Durante l’aspersione cercare di non inalarlo, evitare quindi le care nuvole di talco che tanto piacciono ai bambini, e un pochino anche agli adulti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + 10 =