Bicarbonato di sodio: dai denti bianchi alla cura del viso
Alleviare il prurito delle punture, prendersi cura del proprio corpo, avere denti bianchi, rilassarsi dopo una giornata in piedi. Il bicarbonato di sodio può aiutarci in tutti questi casi. Ecco alcuni consigli per utilizzare al meglio il bicarbonato di sodio.


Un ingrediente da tenere sempre nella credenza di casa è, senza dubbio, il bicarbonato di sodio. Economico e versatile, il bicarbonato di sodio può essere infatti utilizzato per tanti usi casalinghi: può fungere infatti da lievitante per le ricette o antibatterico nel lavaggio di frutta e verdura, da deodorante nelle pulizie domestiche, può aiutare a curare acidità e gonfiori di pancia per le sue funzioni digestive. Inoltre, può essere utilizzato per alleviare il prurito di punture di insetti, sbiancare i denti, aiutarci a rilassarci. Ecco dunque alcuni consigli per usare al meglio il bicarbonato di sodio.
BICARBONATO DI SODIO PER ALLEVIARE IL PRURITO
Per sconfiggere il prurito causato da punture di insetti, in particolare di zanzare, possono essere utilizzate due diverse paste fatte in casa con il bicarbonato di sodio. Nel primo caso, è sufficiente creare una lozione con bicarbonato e acqua tiepida: per ogni mezzo litro d’acqua, usate un cucchiaio di bicarbonato. Applicate delicatamente la lozione con le dita pulite o con un cotton fioc sull’area della puntura; a questo punto lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate con acqua tiepida. Nel secondo caso, per far diminuire il prurito formate una pasta con bicarbonato di sodio e ammoniaca: applicatela delicatamente sull’area punta e fai asciugare. Rimuovete con acqua tiepida.
BICARBONATO DI SODIO PER DENTI BIANCHI
Il bicarbonato di sodio può aiutare ad avere denti più bianchi, grazie alla sua capacità di rimuovere le macchie, tanto da essere presente molto spesso nei dentifrici cosiddetti sbiancanti. Può essere usato anche come rimedio “fai da te”, facendo tuttavia molta attenzione: l’utilizzo eccessivo del bicarbonato rischia di danneggiare lo smalto dei denti, producendo così un effetto contrario a quello desiderato. Il consiglio dunque è quello di usarlo con cautela, una volta ogni due settimana circa. Per avere denti bianchi, bagnate lo spazzolino da denti ed immergetelo in un mucchietto di bicarbonato di sodio, coprendo tutte le setole: lavate i denti per due minuti circa, non sfregando con eccessiva forza e risciacquando abbondantemente dopo l’uso. Per rendere il sapore più gradevole, potete aggiungere poche gocce d’olio essenziale di menta. In alternativa, potete spremere alcune gocce di limone su un cucchiaino di bicarbonato, raccogliere la sostanza con il dito o con lo spazzolino e passarla leggermente sui denti come fosse un vero e proprio dentifricio. O ancora, usatelo come collutorio, sciogliendone un cucchiaino dentro un bicchiere d’acqua. Attenzione: il bicarbonato di sodio può sciogliere la colla ortodontica, non va usato quindi se si ha un apparecchio.
BICARBONATO DI SODIO PER VISO E CORPO
Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato anche per ottenere uno scrub per viso e corpo. È sufficiente unire tre parti di bicarbonato con una parte d’acqua per avere un esfoliante da massaggiare delicatamente con movimenti circolari per circa 5 minuti sulle zone interessate. Possono essere aggiunti anche altri elementi emollienti per arricchire la formula. Dopo il trattamento, sciacquate con abbondante acqua tiepida.
BICARBONATO DI SODIO PER I PIEDI
Se invece volete prendervi cura dei piedi, aggiungete due cucchiai di bicarbonato di sodio in una bacinella di acqua tiepida o calda e mettete in ammollo in piedi per almeno 10-15 minuti. Un pediluvio con bicarbonato di sodio può essere utile soprattutto in caso di tallonite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 5 =