Bergamotto: l’agrume tonificante (le guide)
Agrume dalle origini calabresi, il bergamotto è ricco di vitamine e principi attivi che lo rendono tonificante, energizzante e un aiuto a prevenire malattie cardiovascolari. Il suo olio essenziale è il componente principale dell’acqua di Colonia.

Il bergamotto è un agrume, simile d’aspetto ad un limone, a cui si riconoscono molte proprietà curative. La sua pianta è conosciuta anche con il nome di Citrus Bergamia e appartiene alla famiglia delle Rutaceae. Le sue origini sono tutte italiane, precisamente dalle coste della Calabria dove nel Settecento si realizzò la prima piantagione intensiva. Nell’Ottocento, sempre in Calabria, ci fu la prima estrazione dell’olio essenziale. La fama di questa pianta ha poi valicato i nostri confini diffondendosi all’estero ed oggi è utilizzata sia in cosmesi che per la realizzazione di alcuni té, come ad esempio l’earl grey.

NEWSLETTER 1

L’albero del bergamotto è alto circa 4 metri, con tronco dritto a sezione rotonda, ben ramificato, le sue foglie, ovali, lisce e molto lucide, non cadono mai. I fiori bianchi sono profumatissimi e i frutti sono in parte commestibili, tondeggianti e di colore verde fino alla maturazione quando diventano gialli. La buccia libera il caratteristico profumo del bergamotto ed è formata di “otricoli”, cavità che contengono l’olio essenziale. La polpa è composta in 10-15 spicchi che contengono i semi, il succo è di sapore acido amarognolo.

  • PROPRIETÀ DEL BERGAMOTTO
    Grazie ai principi attivi che contiene, il bergamotto aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo alto e a prevenire malattie cardiovascolari come infarto, ictus e arteriosclerosi. In particolare il succo di bergamotto, unito a quello di mela, secondo alcuni studi sperimentali dell’Università di Tor Vergata aiuta ad avere un minor rischio cardiovascolare. Altri benefici del succo di bergamotto sono dovuti alla presenza di polifenoli, sostanze antiossidanti. Ricco di vitamine (A, B, C) e flavonoidi, il bergamotto ha proprietà tonificanti ed energizzanti, mentre il suo aroma è indicato come antidepressivo e in caso di stati ansiosi. L’olio essenziale di bergamotto è usato anche come antivirale e disinfettante.

SCOPRI I BENEFICI DELLE PIANTE CONTRO L’ANSIA

ANTISTRESS
ANTISTRESS NATURALI: 8 PIANTE CONTRO L’ANSIA
  • L’USO DEL BERGAMOTTO
    Del bergamotto è possibile trovare il frutto intero rivolgendosi ai contadini, nel periodo tra novembre e marzo, meno facile è invece trovarlo alla vendita al dettaglio. Il frutto del bergamotto, similmente all’arancia, può essere utilizzato per delle spremute, nonostante la presenza della naringina lo renda particolarmente amaro: in caso si può abbinare ad altri frutti più dolci. A spicchi, il bergamotto può essere gradevole condito e aggiunto all’insalata, oppure se ne può mettere una fettina nel tè, come si usa fare con il limone. È utilizzato soprattutto per la produzione di confettura e con il bergamotto si preparano anche i canditi.

SCOPRI TUTTO SUL BERGAMOTTO CALABRO

BERGAMOTTO
IL BERGAMOTTO L’AGRUME ITALIANO “PERO DEL SIGNORE
  • OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO
    Dalla spremitura a freddo delle bucce dei frutti, ma anche dai rametti, dalle foglie e dai fiori della pianta, si ottiene invece l’olio essenziale di bergamotto, anche conosciuto come essenza di bergamotto. Quest’olio è usato in profumeria come fissativo ed è componente essenziale dell’acqua di Colonia e di molte acque di toilette. L’elevato numero di antiossidanti fa dell’essenza di bergamotto un olio utilizzabile per combattere i radicali liberi e l’invecchiamento della pelle. In particolare, una volta diluito, aiuta a cicatrizzare piccole ferite e a combattere acne o micosi alle unghie. In lavande vaginali ha effetti positivi contro cistite e candida.

SCOPRI I BENEFICI DELL’OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO

OLIO ESSENZIALE BERGAMOTTO

  • SUFFUMIGI CON BERGAMOTTO CONTRO ALITOSI
    L’olio essenziale di bergamotto può essere un rimedio contro alitosi, ascessi e infezioni della bocca: mettetene 5 gocce in un bicchiere di acqua tiepida e fate sciacqui prolungati un paio di volte al giorno.
  • BERGAMOTTO PER LE VIE RESPIRATORIE
    L’olio essenziale di bergamotto può essere utilizzato per fare dei suffumigi, una pratica efficace sopratutto in caso di mal di gola, raffreddore e tosse. Basterà far bollire dell’acqua in una pentola, poi posizionarla su un tavolo e porre la parte malata sopra il recipiente: coprire quindi il capo con un asciugamano o un panno per non far disperdere il vapore e respirare a bocca aperta i fumi. Ogni due minuti respirare l’aria ambientale e ripetere l’operazione per tre volte. Per beneficiare degli effetti del bergamotto, basterà aggiungere all’acqua 5-6 gocce di olio essenziale di bergamotto: oltre a regalare un’azione calmante, quest’olio sarà di aiuto alle vie respiratorie, che godranno dell’attività antinfiammatoria, disinfettante e antibatterica del bergamotto.

SCOPRI I BENEFICI DELL’EUCALIPTO PER LE VIE RESPIRATORIE

EUCALIPTO
EUCALIPTO: TUTTI GLI USI DELLA PIANTA BALSAMICA
  • CONTROINDICAZIONI
    L’olio essenziale di bergamotto dovrebbe essere usato soltanto se privo di bergapteni, che sono fotosensibilizzanti e cancerogeni: rendono l’olio di bergamotto fototossico, accelerandone la sensibilizzazione alla luce del sole e aumentando così il rischio di macchie solari e ustioni. Meglio accertarsi in erboristeria di acquistare olio essenziale di bergamotto privo di queste sostanze o comunque prestare attenzione quando si applica sulla pelle ed evitare esposizioni solari dirette. Evitare l’uso del bergamotto in chi soffre di asma bronchiale, bradicardia e glaucoma.

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi. L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni presenti nell’articolo sono di esclusiva responsabilità del lettore. (ndr)

LEGGI ANCHE

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =