Banana: il frutto più mangiato al mondo

La parte commestibile della banana è la polpa biancastra e piuttosto dolce. E’ un frutto che contiene abbastanza zucchero, è quindi molto nutriente e può facilmente sostituire un piccolo pasto per il suo potere saziante. Non si può propriamente definire un frutto ipocalorico ed è per questo motivo che i dietisti nelle diete ipocaloriche suggeriscono di mangiarla con moderazione e mai a fine pasto.

IL FRUTTO DEGLI SPORTIVI

Molto energetica è il frutto per eccellenza di chi pratica sport. Andrebbe mangiata sempre circa 40 – 50 minuti dopo l’attività fisica per sfruttare al meglio la tiamina, noradrenalina e serotonina, sostanze vasoattive in essa presenti.
Ricca di amidi, zuccheri, vitamina B, B2, C, E e minerali quali fosforo, magnesio, sodio, potassio, ferro e zinco. Fra i valori nutrizionali della banana oltre ai tannini e le fibre, per un frutto di 100 grammi: 89 calorie, 0,33 grassi, 22,84 carboidrati, 74,91 acqua.
Ricca di vitamine come abbiamo visto del gruppo B particolarmente importante la B2 che facilita l’eliminazione delle tossine, mantiene sani unghie e capelli e da lucentezza alla pelle, la vitamina PP e la B6 importanti anche loro per la pelle e fondamentali regolatori degli ormoni sessuali e infine la B6 insieme al triptofano e il magnesio stimolano l’organismo a produrre seratonina essenziale per l’equilibrio mentale e una buona qualità del sonno.

 

DOTTOR BANANA
Il triptofano e il magnesio che spingono l’organismo a produrre seratonina migliorando la psiche e l’umore sono stati anche oggetto di uno studio che ha dimostrato, in controtendenza con tanti dietisti, che la banana incide positivamente anche su chi è in sovrappeso o stressato dal lavoro.
Analizzando 500 pazienti in ospedale i ricercatori hanno infatti scoperto che le persone obese erano quelle che avevano lavori più stressanti e che consumare quotidianamente il frutto aiutava loro a sentirsi meno stressati e più sazi tanto da non doversi soddisfare con pasti troppo abbondanti e da qui nasce anche la popolarità della dieta della banana.
Per quanto riguarda il controllo della pressione sanguigna, questo frutto si mostra particolarmente indicato a contrastarne i valori “alti” a causa della forte concentrazione di potassio in essa contenuti tant’è che la severissima Food and Drug Administration statunitense ha permesso all’industria delle banane di reclamizzare ufficialmente la sua capacità di ridurre i rischi dovuti alla pressione alta e anche la probabilità di ictus.
Anche l’intestino trae giovamento dalla banana che essendo ricca di fibre “lo aiuta” a svolgere regolarmente la sua azione, superando quindi il problema della costipazione ed evitando l’uso di lassativi.
Inoltre non tutti sanno che uno dei modi più veloci per smaltire una sbornia è quello di preparare un bel frappé di banane con l’aggiunta di un pizzico di miele. Il frutto calma lo stomaco e può essere consumato anche in caso di bruciori (avendo un effetto antiacido), mentre il miele riequilibra i livelli del sangue alterati dall’alcol.
Infine la banana è indicata anche per chi vuole smettere di fumare perchè le vitamine B6 e B12 insieme al potassio e al magnesio aiutano l’organismo a contenere gli effetti della mancanza di nicotina.

 

BANANA E COSMESI
Questo frutto meraviglioso oltre ad essere come abbiamo appena visto una panacea a molti mali è anche perfetto in cosmetica per le maschere di bellezza dove da il meglio di se l’alta concentrazione di potassio, betacarotone e vitamine del gruppo B.
Il potassio dal grande potere diuretico è perfetto per la ritenzione idrica e per attutire le occhiaie del mattino. Il betacarotene che nell’organismo si trasforma in vitamina A ostacola l’azione nociva dei radicali liberi mantenendo la pelle giovane, liscia e mordiba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 − nove =