Come utilizzare l’acqua del condizionatore

In una delle estati più calde della storia quasi tutti abbiamo ceduto ad utilizzare il condizionatore. Anche se questo elettrodomestico non risulta proprio essere un amico dell’ambiente possiamo almeno ricavare da esso un bene prezioso l’acqua demineralizzata.
Si tratta dell’acqua che si viene a creare quando avviene lo scambio di calore tra l’aria dell’ambiente più calda rispetto al gas refrigerante che nel tuo condizionatore passa da una forma gassosa a una liquida. L’acqua demineralizzata non è potabile ma possiamo usarla per moltissime faccende domestiche e non solo. Importante: Per rendere quest’acqua pulita ed evitare la contaminazione con dei batteri esterni provvedete alla manutenzione del filtro del vostro condizionatore.

SCONTO DEL 10% SU TUTTI I PRODOTTI DI STILE NATURALE PER CHI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER

newsletter

ACQUA PER IL FERRO DA STIRO

L’utilizzo più conosciuto dell’acqua proveniente dal condizionatore è quello di adoperarla per il vostro ferro da stiro. Oltre a recuperare questo bene prezioso, allungherete la vita del ferro da stiro che non andrà a subire danni poichè non soggetto alla presenza del calcare della comune acqua di rubinetto. Quindi è consigliabile conservarla in delle taniche, se non avete un impianto con pompa di calore, per le vostre faccende durante il periodo invernale.
Curiosità:  L’acqua del condizionatore vi aiuterà anche a smacchiare al meglio i capi a mano.

POTREBBE INTERESSARTI sapere come PULIRE IL FERRO da stiro con il dentifricio 

https://stilenaturale.com/news/1196/dentifricio.html

SAPONE LIQUIDO PER IL BUCATO CON L’ACQUA DEL CONDIZIONATORE

Perchè spendere una fortuna in detersivi per il bucato, quando possiamo usufruire di semplici elementi presenti in casa per realizzarlo? Mescolate un litro di acqua demineralizzata e tre cucchiai da cucina di scaglie di sapone di marsiglia, basterà agitare energicamente la miscela, per più giorni per più volte al giorno, fino a quando le scaglie non si saranno completamente sciolte. Otterrete un sapone liquido ideale per i capi delicati, sia per la lavatrice che a mano, non solo lo potrete usare anche per l’igiene personale dei più piccoli.

Potrebbero interessarti i nostri DETERSIVI ECOLOGICI. Cliccami!

detersivo2

PER LAVARE LA MACCHINA

L’acqua proveniente dal condizionatore può essere benissimo usata per la manutenzione della vostra automobile. Potete sfruttarla per rimboccare quella del radiatore o in alternativa nella vaschetta dei tergicristalli per la pulizia del vetro, oppure per lavare la macchina.
E perchè no l’acqua rimanente potrà sempre servirvi per una bella pulizia esterna dell’automobile.

IRRIGARE LE PIANTE CON L’ACQUA DEL CONDIZIONARE  
Molti sostengono che l’acqua del condizionatore sia nociva per le piante, ma questa affermazione non è del tutto veritiera. Alcune piante, infatti, non hanno bisogno di un eccessivo nutrimento (come piante grasse e carnivore) per cui l’acqua demineralizzata non crea nessun danno. Mentre se volete usarla per quelle più bisognose di cure vi consigliamo di miscelarla con la comune acqua di rubinetto o basta utilizzare dei prodotti appositi per il loro nutrimento.

Potrebbe interessarti sapere come risparmiare l’ACQUA DEL RUBINETTO 

acqua

CAPELLI FORTI E PULITI
Siete sempre alle prese con shampoo di ogni genere, perchè i vostri capelli si sporcano facilmente? Il problema si nasconde nell’acqua ricca di calcare che usiamo per lavarli, causa con il tempo del danneggiamento dei nostri capelli. L’acqua demineralizzata è la soluzione che fa per voi, dopo averne raccolta a sufficienza mettetela in una pentola e fatela riscaldare alla temperatura che gradite. Dopodicchè con l’acqua riscaldata fate lo shampoo come di consueto, usando shampoo e balsamo. Così tornerete ad avere dei capelli puliti e forti in poco tempo.

Sette modi per PULIRE I CAPELLI in modo naturale 

capelli
COME FARE L’ACQUA DEMINERALIZZATA IN CASA 
Non avete in casa un condizionatore, ma siete stufi di spendere dei soldi in acqua demineralizzata? La soluzione ideale è quella di produrla in casa grazie ad un metodo semplice ed economico. Iniziate con mettere una quantità d’acqua in una pentola e fissate un tubo di vetro al coperchio con dello scotch, accedente il fuoco e attendete che cominci a bollire. Quando il vapore inizia a passare nel tubo, prendete una borsa del ghiaccio e appoggiatela sul collo del tubo, per provocare il raffreddamento. La borsa del ghiaccio serve per raffreddare il tubo e per produrre la condensazione del vapore. Tenete la borsa del ghiaccio finché non sarà bollita tutta l’acqua, e passatele nel cannello sotto forma di vapore, potete anche appoggiare la borsa del ghiaccio su di un sostegno, per agevolare la procedura. Adesso fate in modo che il liquido cada in un vassoio, per raccogliere l’acqua prodotta dalla condensazione.
A questo punto occorrerà solo raccogliere l’acqua prodotto in un pentolino. Il lavoro non è breve perché l’acqua cade sul vassoio sotto forma di piccole goccioline, quindi vi consigliamo di produrre solo dei piccoli quantitativi di acqua distillata.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × cinque =