L’ Acacia: toccasana per bocca e gola

L’Acacia (Robinia pseudoacacia) è una pianta della famiglia delle Fabacee o Leguminose. Curiosamente anche se è un albero che può arrivare fino ai 25 metri è parente stretta di fagioli, soia e piselli.

NEWSLETTER 1

 

  • BOCCA, GOLA E NON SOLO
    L’acacia è una pianta officinale con tantissime proprietà curative. E’ astringente, antisettica e antinfiammatoria. Inoltre contiene fra i principi attivi: tannini, catechici, flavonoidi, derivati flavanici e mucillagini. è particolarmente indicata per curare gengiviti, stomatiti, faringiti grazie al catecolo e la quercetina che contribuiscono a lenire il dolore alle mucose.
    Ottima anche per aiutare a combattere tosse, mal di gola e catarro. Non solo, anche se avete problemi di cattiva digestione o diarrea potrete trovare in questa pianta il rimedio.
    Da considerare poi, rimanendo al lato alto dell’apparato respiratorio che può essere un rimedio miracoloso per l’imbarazzante problema dell’alitosi.

SCOPRI COME COMBATTERE L’ALITOSI

MENTA
MENTA, UN RIMEDIO NATURALE CONTRO EMICRANIA E ALITOSI
  • IL MIELE DI ACACIA
    Qualche riga a parte lo merita senz’altro il miele di questa pianta. Uno dei più diffusi, apprezzati e popolari. Sì perché l’acacia, essendo una pianta nettarifera, è ampiamente sfruttata nell’apicoltura. Sapore delicato, bassissima acidità, profumo leggero e mai eccessivo, un sapore leggero e equilibrato, il colore chiaro e la particolarità di rimanere sempre bello liquido anche quando le temperature si abbassano sensibilmente. Forse in tutte queste belle caratteristiche è il segreto dell’essere il miele monoflora più apprezzato anche se fra le sue doti c’è quella di contenere tanto fruttosio (per questo motivo non cristallizza col freddo), pochi sali minerali ed enzimi e tanta crisina, potente flavonoide.

SCOPRI TUTTI I RIMEDI PER IL MAL DI GOLA

mal di gola
MAL DI GOLA: TUTTI I RIMEDI NATURALI PER SCONFIGGERLO
  • PREPARAZIONI: INFUSO E DECOTTO
    Per combattere il mal di gola la soluzione ottimale è farsi un bell’infuso. L’infuso, lo si prepara con 20 grammi di fiori in mezzo litro di acqua.
    Un decotto di acacia si rivela particolarmente utile in caso di dissenteria. Si ottiene con 100 grammi di foglie e corteccia per un litro di acqua, mentre con 25 grammi di fiori secchi per litro d’acqua si ottiene un efficace antipiretico naturale.
    La gomma arabica è considerata infine un ottimo emolliente, da usare miscelato con l’albume d’uovo, per impedire la formazione di vesciche da scottature.

SCOPRI COME USARE L’ORIGANO COME ANTIBIOTICO

ORIGANO
ORIGANO: L’ANTIBIOTICO NATURALE RICCO DI ANTIOSSIDANTI
  • E ANCHE ANTITUMORALE
    Se queste proprietà dell’acacia sono note da tempo recenti invece gli studi dell’Università di Monastir che hanno rilevato che l’estratto delle foglie possiede proprietà antiossidanti, antimicrobiche (efficaci contro lo Stafilococco aureus, l’Escherichia faecalis, l’ Escherichia coli, la Salmonella enteritidis e Salmonella typhimurium) e antitumorali.
    Pare infatti che gli estratti dalle foglie di acacia agiscano proteggendo il DNA da danni e mutazioni causate dagli agenti chimici, contrastando al contempo l’azione dei radicali liberi.

SCOPRI DOVE TROVARE GLI ANTIOSSIDANTI NEGLI ALIMENTI

RADICALI LIBERI KIWI
RADICALI LIBERI: DOVE TROVARE GLI ANTIOSSIDANTI NATURALI
  • CURIOSITÀ
    Anche se originaria del Nord America si trova bene in tante parti del mondo e oggi è largamente presente in Europa, e in molte zone dell’Asia al sud dell’Himalaya dal Pakistan all’India alla Birmania e la Tailandia. Tantissime, oltre 1000 le specie esistenti al mondo di acacia. Come abbiamo accennato è simbolo di immortalità e questo perché resiste al disseccamento. Il suo nome invece deriva dal greco akakia e significa candore e innocenza. I fiori bianchi o crema sono delicatamente profumati e fra tutte le acacie la specie più pregiata è il Catecù di Bombay.
    La specie Dealbata è la più diffusa in Italia, ma le varietà maggiormente apprezzate in fitoterapia sono: l’Acacia Farnesiana, l’Acacia Arabica e la Robinia Pseudoacacia.

SCOPRI TUTTI I BENEFICI DELL’OLIO 31

OLIO 31
OLIO 31, KRÄUTERÖL 100ML. NUOVO!
  • CONTROINDICAZIONE DELL’ACACIA
    In linea generale, se non ci sono particolari sensibilità individuali l’acacia non è pianta dagli effetti collaterali. Solo irritazione gastrica per i più sensibili ai tannini.

SCOPRI I BENEFICI DELLA BORRAGINE PER IL MAL DI GOLA

borragine
BORRAGINE: IL TOCCASANA CONTRO TOSSE E PELLE SECCA

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi. L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni presenti nell’articolo sono di esclusiva responsabilità del lettore. (ndr)

LEGGI ANCHE

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 2 =