‘Walkin and Rollin’: i costumi con le rotelle
I costumi ideati da un geniale papà di Kansas City per far sì che le feste siano una festa anche per i bambini costretti su una sedia a rotelle

Si chiamano Lon e Reese i protagonisti di questa storia che iniziò qualche anno fa quando, in vista del Carnevale, tutti i bambini cominciavano a scegliere i propri costumi. Nel mentre, infatti, c’era un bambino, Reese, che, essendo costretto su una sedia a rotelle, non avrebbe potuto vestire i panni del suo super eroe preferito senza sentirsi inferiore rispetto agli altri. Suo padre non sapeva come spiegargli che per bambini come lui il Carnevale non ha previsto costumi, ma, se è vero che “necessità fa virtù”, a papà Lon venne un’idea tanto semplice quanto straordinaria: avrebbe costruito lui un costume per suo figlio che tenesse conto della sua condizione. E da quel giorno non ha più smesso di creare costumi per bambini sulle sedie a rotelle.

LA MISSION

Walkin and Rollin topolino
Walkin and Rollin: Topolino

 

L’obiettivo di Lon è quello di realizzare per tutti i bambini sulla sedia a rotelle dei costumi per il Carnevale e completamente gratuiti. Questa mission è alla base della creazione di “Walkin’ and Rolling’ Costumes”, una vera e propria bottega artigianale per la fabbricazione di costumi da Carnevale.

L’IDEA E LA CREAZIONE

Walkin and Rollin Super Eroi
Walkin and Rollin Super Eroi

Lon, nella fase iniziale di lavoro, raccoglie le idee e le ispirazioni di tutti coloro che vogliono cimentarsi in questa missione: gli artisti in questione potranno trarre spunto nel disegnare i loro costumi da macchine dei film – Trasformers, Back to the Future, Ghostbusters – o da animali o qualsiasi altra cosa loro desiderino. Dopo aver completato il disegno, questo deve essere caricato sulla pagina Facebook all’interno della galleria fotografica in cui i genitori possano guardare, insieme ai loro bambini, tutti i costumi e scegliere quello che piace loro di più. Lon ci tiene a ricordare che prima di iniziare a realizzare il bozzetto devono essere tenuti a mente 3 elementi chiave: i costumi devono permettere alla carrozzina di passare attraverso le porte, devono assicurare ai bambini il controllo della loro sedia e deve poter essere facile per il bambino uscire dalla sedia stessa.

CERCASI VOLONTARI

Affinché i costumi siano gratuiti per le famiglie di questi bambini, sono volontari tutti coloro che si adoperano alla loro realizzazione, a partire dai designer, ingegneri, costruttori fino ai decoratori. A tal proposito, papà Lon sostiene che il suo obiettivo ora è di ingrandire il network e trovare quindi volontari in altre città al di fuori di Kansas City, in modo tale che “se una famiglia che vive in Colorado volesse un costume per suo figlio, io, avendo dei collaboratori lì, potrei aiutarli”. Ed è anche per questo motivo che chiede a tutti noi di di visitare il suo sito internet walkinrollin.org e condividere il più possibile i post della pagina Facebook facebook.com/WalkinRollin.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + nove =