Vestiti in armonia

Il Mahatma Gandhi sosteneva che esiste un nesso tra il nostro essere e come ci vestiamo, dunque l’abito può assumere un profondo senso spirituale. Jessica Martensson e Alessandra Cerutti imprenditrici esperte di Yoga e amanti dell’India hanno fatto proprio questo insegnamento e lo hanno portato in azienda. Nel 2006 si sono messe a lavorare insieme per creare, e lanciare sul mercato Bindu Holistic Wear, una linea di abbigliamento bella ed ecologica, prodotta rispettando l’uomo e l’ambiente. Questa avventura che parte dall’India e arriva a Toscana è iniziata due anni prima quando Jessica Martensson, artista e imprenditrice svedese fonda Bindu e assieme a un gruppo di giovani stilisti italiani e indiani crea Yoga wear, una prima linea di abiti comodi dalle forme e tessuti naturali, adatti soprattutto agli amanti di questa disciplina orientale.

L’incontro con Alessandra Cerutti avviene nel 2006. Insieme le due donne condividono la passione per lo studio e l’insegnamento dello Yoga e un progetto ancora più ambizioso: realizzare una collezione di abiti più ad ampio spettro, interamente prodotta con materiali e metodi naturali, nel rispetto dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori. A questo scopo si mettono a lavoro facendo prove, ricerche ed esperienze sul campo, scegliendo di aprire tra gli altri anche uno stabilimento a Prato in un distretto industriale con una lunga tradizione ma che adesso è tristemente in crisi.  Il progetto costituisce già così una bella sfida. A questo si aggiunge la consapevolezza di operare in un mercato difficile come quello italiano: “purtroppo nel nostro paese non c’è una sufficiente sensibilità sui temi relativi all’etica e all’ecologia – spiega Alessandra Cerutti – l’abbigliamento bio dunque rimane un settore di nicchia”.

 Nonostante le premesse le due donne non si danno per vinte avendo dalla loro parte la loro competenza e professionalità. Oltre a una buona rete di contatti nel settore, Alessandra porta in azienda la sua esperienza nella commercializzazione dei prodotti eco biologici e la sua ricerca di nuovi modelli di distribuzione. Jessica ha invece contribuito attraverso il suo estro creativo alla creazione di capi dal design moderno ed elegante ma semplice e svincolato dai dettami delle mode. I modelli realizzati assieme allo stilista Gabrio Ciantelli si ispirano alla bellezza della natura e uniscono la cultura Italiana a quella Indiana. Continua Alessandra Cerutti: “spesso in Italia la gente pensa che vestire biologico equivalga a vestirsi di sacco. Vogliamo dimostrare che non è così ”. La nuova collezione Holistic Wear che è stata da poco lanciata sul mercato lo presenta infatti con una vasta gamma di capi e accessori per uomo e donna. Si va dalla maglieria in cotone e di tessuto di cotone alle sciarpe e scialli in seta e lana, ma anche maglieria, gilet, pantaloni in jersey e gonne in tessuto.

BINDU: via Ferrero 112, Strada in Chianti (Fi). http://www.bindu.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 13 =