8 metodi naturali per prevenire le Tarme


Le Tarme possono essere molto fastidiose e provocare diversi danni a cibo e vestiti. In questo articolo utili consigli sulla prevenzione naturale e il trattamento di capi infestati
Le tarme si nutrono di cheratina e infestano abiti, fibre naturali e alimenti. Per prevenire l’infestazione in primo luogo è importante evitare ambienti umidi, mantenere gli stessi ben puliti ed usare contenitori ermetici, in secondo luogo vi sono alcune piante che possono venire in nostro aiuto.
Le tarme o tignole, sono dei Lepidotteri facenti parte della famiglia dei Tineidi, piccole farfalline che vivono solitamente nelle abitazioni e nei magazzini, dove si nutrono di tessuti, tappeti e derrate alimentari.
Infestano le case di tutto il mondo e ne esistono diverse varietà, spesso sono inoltre confuse con le “farfalline” che troviamo nella farina, ma che fanno parte dell’ordine dei Coleotteri e alla famiglia dei Tenebrionidi.
Le tarme, sia allo stadio larvale che adulto, non amano la luce e perciò tenderanno a nascondersi sotto i tappeti, nelle credenze o dietro i mobili, inoltre gli ambienti umidi favoriscono il loro ciclo vitale e una rapida diffusione.
La tarma nel suo stadio larvale è molto infestante, trae nutrimento dai tessuti e non solo. La sua alimentazione è basata sulla capacità di trasformare la cheratina, una proteina fibrosa contenuta nei tessuti di rivestimento e di protezione degli animali (come l’epidermide, le unghie, i peli, i capelli che ne contengono il 13%), in cibo. Le larve della tarma sono attratte particolarmente da indumenti sporchi, quindi è facile vengano attratte dai tappeti e i vestiti usati.

 

PREVENIRE LE TARME CON METODI NATURALI
Il fatto che le Tarme siano degli insetti fastidiosamente infestanti non significa che non si possano usare metodi naturali, elenchiamo i metodi per prevenire un’infestazione:

1) Conoscendo la predilezione delle tarme per gli ambienti umidi il primo suggerimento è quello di non conservare abiti sudati o sporchi, oppure, abiti puliti o alimenti in luoghi umidi. Dopo aver lavato i vestiti premurarsi che si siano ben asciugati al sole.

2) Una soluzione preventiva molto semplice riguarda la pulizia frequente del tappeto e della dispensa, questo permetterà anche di tenere sotto controllo gli ambienti.

3) Si possono piazzare delle trappole ai feromoni, per cercare di controllare la riproduzione delle terme allo stadio adulto, e prevenire quanto meno una grave infestazione.

4) Lavare a secco i vestiti prima di riporli, è un buon metodo per eliminare l’umidità e conservare i vestititi in sicurezza.

5) Preparare tanti bei sacchetti di Lavanda e metterne uno in ogni busta in cui verranno riposti i vestiti puliti e ben asciutti, è il metodo che funziona meglio nella prevenzione naturale delle tarme e lascia un piacevole profumo agli indumenti.

6) Efficaci ma “meno delicati con l’olfatto” sono anche i Chiodi di garofano e i bastoncini di Cannella, preparare come per la lavanda dei sacchetti per ogni busta che andrà a contenere i vestiti.

7) Il legno di Cedro pare non piacere alle tarme, se si ha la fortuna di avere un mobile con questo legno forse sarebbe meglio riporci i vestiti.

8) Un buon metodo di prevenzione naturale è conservare gli alimenti in contenitori di vetro, di metallo o di plastica con chiusura ermetica.

 

ELIMINARE LE TARME CON METODI NATURALI
Se invece purtroppo le Tarme hanno avuto la meglio e sono riuscite a superare le nostre difese, non ci resta altra possibilità se non quella di passare all’offensiva. Ovviamente dopo aver disinfettato gli indumenti e buttato i cibi contaminati, è importante ripulire con molta cura anche il luogo dove erano stati riposti, dove possibile, passando l’aspirapolvere:

– per eliminare gli insetti dagli indumenti sottoporli ad un lavaggio ad elevate temperature ( almeno 50°) per più di 30 minuti;
– oppure congelare l’oggetto infestato a -0° per più giorni.
Curiosità e consigli:
-Si ritiene che siano le tarme adulte, le piccole falene a “mangiare i nostri vestiti”, in realtà sono le larve che ci rendono questo spiacevole servizio;

– Spesso vengono suggeriti altri metodi per prevenire l’infestazione delle tarme, mi riferisco a “scorza di limone, foglie di menta e di eucalipto o le foglie di Alloro”, ma purtroppo non solo non sono efficaci, ma possono addirittura favorire l’infestazione diventando uno spuntino per le nostre fastidiose amiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + tredici =