Stella di verdure ideale per l’antipasto

Un’idea per un antipasto vegetariano sfizioso o un pasto fuori casa nutriente, gustoso e leggero. Pelare lavare la carota, la zucchina (io la metto con tutta la buccia), il finocchio e la cipolla tagliarli in pezzi grossolani e tritarli (io utilizzo un robot da cucina che trita le verdure, per fare prima). In una grossa ciotola porre la farina a fontana (ovvero con un buco al centro del montarozzo di farina) con i due pizzichi di sale ai bordi e al suo interno porre il lievito sciolto nel mezzo bicchiere di latte.

Un’idea per un antipasto vegetariano sfizioso o un pasto fuori casa nutriente, gustoso e leggero

Ingredienti

  • 250 g di farina “0”
  • 1 bicchierino di olio di oliva
  • 1 panetto di lievito di birra fresco
  • 1 uovo
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 finocchio
  • 1 cipollotto
  • 2 pizzichi di sale
  • 1/2 bicchiere di latte a temperatura ambiente.

Preparazione
Pelare lavare la carota, la zucchina (io la metto con tutta la buccia), il finocchio e la cipolla tagliarli in pezzi grossolani e tritarli (io utilizzo un robot da cucina che trita le verdure, per fare prima).
In una grossa ciotola porre la farina a fontana (ovvero con un buco al centro del montarozzo di farina) con i due pizzichi di sale ai bordi e al suo interno porre il lievito sciolto nel mezzo bicchiere di latte.

ATTENZIONE: il sale e il lievito non dovranno entrare in contatto diretto per evitare problemi di lievitazione.
Aggiungere l’olio e iniziare ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo (simile a quello del pane) e poi aggiungere l’uovo, e le verdure tritate. Impastate il tutto per bene e lasciate riposare per circa 40 minuti con un panno di cotone pulito sopra la ciotola che contiente l’impasto.
Dopo i 40 minuti versare l’impasto nello stampo a forma di stella ed infornare nel forno preriscaldato (acceso 5 minuti prima), per circa 30-40 minuti.
Fare la prova dello stecchino e se è superata, spegnete il forno e lasciate intiepidire a temperatura ambiente.
Servire a temperatura ambiente e conservare in frigo quello che rimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + 5 =