Smagliature in gravidanza? Come prevenirle e combatterle
Le smagliature sono uno degli inestetismi più temuti dalle donne, soprattutto durante e dopo una gravidanza. Certo, aspettare un bambino è uno dei momenti più felici per una mamma, ma questa condizione comporta non pochi cambiamenti, alcuni dei quali si possono affrontare in tempo per evitare che lascino segni indelebili sul corpo.

La gravidanza è uno dei fattori determinanti nella comparsa di smagliature sul corpo delle donne; questo perché la pelle, nella zona dell’addome e dei fianchi, è destinata a subire una tensione sempre maggiore via via che il pancione cresce. Per eliminare le smagliature in gravidanza il segreto è fare una buona prevenzione già dai primi mesi della gestazione e, quando questa non basta, bisogna agire velocemente durante il processo di cicatrizzazione per migliorarne l’aspetto. Infatti, se all’inizio la smagliatura si presenta come una stria rossa, sinonimo di una ferita più giovane, questa diventa in seguito di colore bianco a causa della normale cicatrizzazione del tessuto epidermico, lasciando però una cicatrice più difficile da eliminare.

QUANDO COMPAIONO LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA?

Nel momento in cui il pancione raggiunge le sue dimensioni massime c’è ovviamente un altissimo rischio che si formino smagliature perché la pelle è sollecitata sino al limite; tuttavia pensare di iniziare a fare qualcosa solo in questa fase è sbagliato. Infatti, sin dai primi mesi di gestazione, la pelle è soggetta a variazioni ormonali che ne alterano il tono e l’elasticità, favorendo la comparsa di smagliature. Anche se il periodo della gravidanza più a rischio va dal 6° al 9° mese, è importante iniziare sin da subito a prendersi cura della propria pelle, soprattutto nelle zone a rischio, per prevenire il più possibile la comparsa di smagliature.

Smagliature rosse
Smagliature rosse: combatterle si può!

PREVENIRE LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA

La dieta è importantissima per prevenire le smagliature, perché i segni che compaiono sulla pelle sono un campanello d’allarme di mancanze interne al nostro corpo. Un’alimentazione equilibrata con tanta verdura, frutta e acqua aiuta la pelle e rimanere idratata ed avere il giusto apporto di vitamine C ed E, fondamentali per mantenere la pelle elastica e quindi prevenire le smagliature. Moderare il consumo di caffè, cibi grassi e alcool è utile invece per non comprometterne la tonicità, oltre a non essere molto indicati durante la gravidanza; così come scegliere alimenti ricchi di silicio (patate, asparagi, riso ecc..) e di vitamina C che aiutino a stimolare il collagene. Prima di iniziare una dieta, è importante parlarne con il proprio medico di fiducia per valutare assieme cosa è più adatto a voi.
Una leggera attività fisica, come Yoga o Pilates, oltre ad essere uno dei modi migliori per rimanere in forma durante la gravidanza, aiutando a contrastare dolori muscolari e gonfiore, è una buona abitudine per prevenire le smagliature in quanto contribuisce a mantenere la pelle tonica e rilassata.
È importante infine prendersi cura quotidianamente della pelle, in particolare nelle zone maggiormente a rischio di smagliature, usando prodotti con formulazioni specifiche e clinicamente testati che risultino sicuri e favoriscano l’idratazione e l’elasticità necessaria in vista della crescita del pancione.

Come eliminare le smagliature
Come eliminare le smagliature? I consigli che fanno la differenza

COMBATTERE LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA

Quando la prevenzione non basta e si deve correre ai ripari perché iniziano a comparire le prime striature rossastre, l’importante è agire in tempo e affidarsi a prodotti specifici di qualità. Meglio prediligere formulazioni con ingredienti naturali, che si assorbano velocemente senza ungere la pelle e che contengano principi benefici per la pelle. Bio-Oil è il prodotto più consigliato e venduto in farmacia per contrastare le smagliature perché composto da oli vegetali e vitamina E, che aiutano la rigenerazione cellulare e donano elasticità della pelle. Testi clinici hanno dimostrato che applicare Bio-Oil massaggiando le zone più a rischio durante la gravidanza (fianchi e pancia) 2 volte al giorno fino a completo assorbimento, aiuta a prevenire la formazione di smagliature e a migliorare visibilmente l’aspetto di quelle già esistenti.

L’olio contro le smagliature
Bio-Oil: l’olio che migliora visibilmente l’aspetto della pelle

I MIGLIORI RIMEDI NATURALI PER LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA

Contrariamente a quanto si dice o si pensi circa la loro efficacia, i rimedi naturali per eliminare le smagliature funzionano se uniti a qualche buona abitudine giornaliera (come un’alimentazione sana e bilanciata e una leggera attività fisica) per mantenere una pelle sana e tonica, sia prima che dopo la gravidanza. Tanto per citarne alcuni, consigliati anche dai dermatologi, c’è il burro di Karité, l’olio di lavanda, di cocco, di camomilla, di mandorle dolci, di semi di lino o il gel d’aloe vera.
Nello specifico durante la gravidanza più rivelarsi utile usare:

  • L’olio di semi di lino, efficace contro le smagliature perché aiuta la pelle a rinforzarsi e a produrre collagene.
  • L’olio di lavanda, con grandi proprietà cicatrizzanti; ne basta veramente poco per migliorare l’aspetto delle cicatrici da smagliature.
  • Il burro di Karité, uno dei rimedi più utilizzati contro le smagliature per i suoi effetti emollienti ed idratanti sulla pelle. Può essere applicato ogni giorno dopo la doccia sui punti critici dopo averlo ammorbidito in piccole quantità tra le dita.
    Ricordate infine che osservare queste buone abitudini durante il periodo della gravidanza non basta ad evitare la comparsa di smagliature ma, anche nei mesi successivi al parto, sono fondamentali per aiutare la pelle a recuperare la tonicità e l’idratazione necessarie.

 

PUBBLIREDAZIONALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − tredici =