Slow food, biologico e “diffuso” per scoprire la bella Sardegna

L’ Antica dimora del Gruccione è un albergo diffuso che si trova a Santu Lussurgiu, nel Montiferru, un territorio di notevole pregio naturalistico e ricco di storia, a poca distanza dalla costa centro-occidentale della Sardegna.
Gabriella Belloni, titolare della struttura che gestisce con alcune collaboratrici, accoglie i suoi ospiti nella antica casa patrizia che fu dei suoi bisnonni e che ha preso il nome dal bellissimo gruccione che le dava il benvenuto, quando da bambina ci andava in vacanza. L’ Antica Dimora, come ogni albergo diffuso, è composta da un’abitazione principale affiancata da altre unità, che in questo caso sono tre. “Sono nata a Roma, da madre lussurgese e padre veronese – racconta Gabriella – e oltre 40 anni fa abbiamo cominciato a passare le vacanze in questo paesino dell’entroterra sardo. Dopo gli studi in filosofia a Roma, un periodo di ricerca in Germania e quasi 20 anni a Milano, nel 2002 mi sono trasferita in Sardegna”. La scelta di ristrutturare la casa dei bisnonni materni si è concretizzata grazie a dei bandi europei che hanno incentivato l’agro-alimentare di eccellenza e l’albergo diffuso. All’Antica Dimora non esistono alta e bassa stagione, ma si adotta la stagione unica: “E’ una scelta etica, contro un modello classico di sviluppo che impone di aumentare i prezzi con la richiesta”. Ogni anno il 2% dei proventi è devoluto ad associazioni di volontariato e solidarietà: uno degli ultimi progetti finanziati è stato un ospedale a Gaza. “La dimensione associativa è per noi preminente, e siamo legati ed esempio a Ecoturismo e Slow Food, gruppi che con angolazioni diverse guardano dalla stessa parte”. Il mangiare è orientato al Bio, con prodotti provenienti da piccole aziende sarde dell’agro alimentare di eccellenza e dal commercio equo solidale. Nei pasti sono presenti numerosi presìdi Slow Food, come il formaggio vaccino casizolu e la carne di Bue Rosso. “Tra le nostre specialità ci sono la zuppa di finocchietti selvatici, i ravioli di carne del Bue Rosso al ragù di verdure”. Non a caso l’Antica Dimora è sede didattica della Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, promossa da Slow Food. “Vogliamo far conoscere il nostro territorio attraverso esperienze ricche e autentiche. Unendo una tipologia ricettiva che tutela i luoghi ad una ristorazione fondata sulle produzioni locali, colorando di un valore sociale il nostro contributo alla costruzione di una piccola economia fattibile, di tipo eco-sostenibile”.

Antica Dimora del Gruccione – Via Michele Obinu, 31 Santu Lussurgiu (OR) – www.anticadimora.com  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 5 =