Se piove a rischio wi-fi, treni e reattori nucleari

Il cambiamento climatico avrà effetti negativi anche sulle connessioni wireless. In realtà il problema è molto più ampio ma forse così i ragazzini e i tanti utenti della rete si sentiranno più coinvolti.
La notizia comparsa sul giornale britannico Guardian riporta i risultati di un rapporto che fa luce sugli effetti del cambiamento climatico sulle infrastrutture, rilasciato dal Dipartimento dell’ambiente, dell’alimentazione e degli affari rurali (DEFRA).
Secondo quanto emerge dall’articolo l’aumento della temperatura e delle precipitazioni peggiorerebbe il segnale delle connessioni Wi-Fi a meno che non si corra ai ripari per proteggerle.
Il rapporto, in realtà mette in guardia su altri ben più gravi rischi ed effetti negativi che l’aumento delle precipitazioni e delle temperature potrebbero causare sulle infrastrutture e telecomunicazioni. Ad esempio sulle ferrovie possono subire e sulle strade si possono registrare un aumento del pericolo di alluvioni e frane. Il riscaldamento globale può avere sulle  tubature dell’acqua e persino sui reattori nucleari. Tutti aspetti a cui occorre dare una risposta perché su questo pare che si giocherà la sfida del futuro. Lo scopo di questo studio, suggerito in primo luogo dalle aziende del settore, è quello di preparare delle linee d’azione per adattare le infrastrutture alle nuove sfide climatiche, e optare per un futuro più sostenibile e a basso tasso di carbone.

Lo studio:Defra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 − sette =