Riciclo creativo, come riutilizzare le scorze di limone

Se pensate che sia impossibile riciclare le bucce dei limoni,vi sbagliate di grosso ed è per questo che oggi noi di Stile Naturale faremo cambiare idea e vi daremo degli ottimi consigli in merito a questo argomento con metodi utili e pratici.

UTILIZZARE LE SCORZE DI LIMONE PER LA PULIZIA DEL VISO
Il limone è ideale per una perfetta purificazione della pelle del viso e in mancanza del succo, si può usare la buccia. Dopo aver effettuato una perfetta pulizia con latte detergente e acqua tiepida, usate come tonico le scorze di limone, quindi tamponatele direttamente sulla vostra pelle, soprattutto sui punti di imperfezione come nella presenza di acne.

UTILIZZARE LE SCORZE DI LIMONE PER CREARE CANDELE PROFUMATE
Per chi desidera avere sempre una casa profumata, si può dar vita a candele dal profumo di agrumi con le bucce di limone, ma anche con quelle delle arance. Dopo aver usato e spremuto i vostri limoni, riempite il loro interno concavo con della cera sciolta e in mezzo aggiungete uno stoppino. Lasciate che la cera si raffreddi e poi potrete accendere la vostra candela profumata.

UTILIZZARE LE SCORZE DI LIMONE PER CREARE DEI DETERSIVI  
Dalle bucce di limone si possono ricavare dei detersivi per pulire le superfici in modo bio e conveniente.
Inserite delle bucce di agrumi in un barattolo di vetro, quindi versate sopra 3 tazze di aceto bianco fatto bollire in precedenza. Chiudete e lasciate riposare per alcune settimane. Dopodiché utilizzare un colino per ricavare l’infuso e versatelo in una bottiglia spray con ½ tazza di aceto e un po’ d’acqua.

CONGELARE LE SCORZE DEGLI AGRUMI
In cucina, soprattutto per la preparazione di dolci, le scorze degli agrumi sono molto usate, perché regalano un gusto più saporito e fresco, inoltre si possono congelare.
Se avete spremuto un limone o un’ arancia e attualmente non vi serve la scorza, inserite tutte le bucce in un sacchetto e congelatele nel freezer, così le potrete utilizzare quando ne avrete più bisogno.

UTILIZZARE LA BUCCIA DI LIMONE PER CREARE PIANTINE
Coltivate le vostre piantine con la metà di un limone spremute e colorate la vostra casa grazie ad un riciclo creativo!

Spremete il vostro limone per ricavarne e bere il succo e utilizzate la metà della buccia come vaso, quindi riempite l’interno con un po’ di terriccio, semini e coltivate la vostra piccola piantina!

CREARE LIMONCELLO CON LE SCORZE DI LIMONE
Come digestivo potreste offrire ai vostri ospiti un buon limoncello, creato proprio con la buccia di limone.
Tritate bene cinque bucce di limone e immergete tutto in 500 ml di alcool in un barattolo di vetro e mettete da parte. Attendete una settimana, dopodiché filtrate e associate ad uno sciroppo creato da 500 ml di acqua e 300 gr di zucchero. Aggiungete il composto in bottiglie di vetro e conservate nel vostro frigorifero o nella credenza.

CREARE SCORZE DI LIMONE CANDITE CON ZUCCHERO
Per gli amanti del dolce e dello zucchero, ecco che con pochi e semplici passi si possono ottenere degli ottimi canditi di agrumi. Leggete la descrizione nella foto per scoprire come fare!
Tagliate le scorze di limone a strisce ed eliminate la parte bianca, quindi lasciate solo la gialla e riponetele per tre giorni in una ciotola piena di acqua, cambiandola almeno due volte al giorno. Trascorsi i giorni asciugatele e pesatele tutte, quindi il loro peso deve essere l’equivalente dello zucchero che andrete ad utilizzare. Mescolate gli ingredienti in un pentolino, aggiungete un po’ d’acqua e portate ad ebollizione. Rifare questa operazione tre volte al gg con lo stesso sciroppo, per 3 giorni, almeno fino a quando le scorze non diventeranno trasparenti. Se lo zucchero si scioglie troppo, aggiungetelo.

SCORZE DI LIMONE ESSICCATE PER PROFUMARE UN CUSCINO
Fate essiccare le scorze di limone per creare un pot-pourri da inserire nel vostro cuscino e regalargli una profumazione che rilascia il sapore degli agrumi.
Tagliate a strisce le bucce degli agrumi e sistematele su una telia con carta da forno, quindi infornate a 90 gradi e controllate spesso. Tiratele fuori quando saranno diventate croccanti. Una volta freddate utilizzatele per profumare cassetti, interni di cuscini e altro …

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − sei =