Sana di Bologna apre i battenti con Sanacity per Bologna city of bio food

Da sabato 6 settembre a martedì 9 settembre, al Quartiere Fieristico di Bologna il mondo del biologico e del naturale professionale saranno sotto i riflettori in occasione diSANA, la più importante manifestazione espositiva italiana per l’alimentazione biologica certificata.

Da sabato 6 settembre a martedì 9 settembre 2014, al Quartiere Fieristico di Bologna il mondo del biologico e del naturale professionale saranno sotto i riflettori in occasione di SANA, la più importante manifestazione espositiva italiana per l’alimentazione biologica certificata, l’erboristeria, la cosmesi naturale e biologica. Il 26° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale è organizzato da BolognaFiere, in collaborazione con FederBio, con i patrocini dei Ministeri delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, di EXPO 2015 e di IFOAM (International Federation of Organic Agriculture Movements).

A tagliare il nastro dell’inaugurazione, sabato 6 settembre alle ore 10.30, a fianco del Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli e alle autorità cittadine sarà il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina. Seguirà, nell’area Spazio Incontri – SANA FOR EXPO al Centro Servizi a piano terra, il convegno inaugurale “Con SANA il biologico e la biodiversità protagonisti all’EXPO 2015” nel corso del quale il Presidente Campagnoli illustrerà il ruolo e le iniziative di BolognaFiere e SANA nel percorso che porta all’EXPO 2015.
“Con SANA BolognaFiere è già pronta per l’EXPO 2015 – ha dichiarato il Presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli questa mattina nel corso della presentazione alla stampa di SANA 2015. “E con gli oltre 140 appuntamenti – da bio degustazioni a colazioni, aperitivi e cene bio, incontri per il benessere olistico della persona, passeggiate – organizzati in collaborazione con Eco Bio Confesercenti, dal 5 al 14 settembre SANACITY sarà presente nelle piazze e strade del comune bolognese per farne la vetrina delle competenze e delle risorse di Bologna City of Food, dando così concretezza al legame che esiste tra SANA, Bologna come capitale del cibo sano e di qualità ed EXPO 2015”. La kermesse, che si occuperà dei temi di SANA e dell’EXPO, a cominciare dalla biodiversità, partirà venerdì 5 settembre con l’incontro in programma alle 18.30 a Palazzo Re Enzo: “SANACITY: azioni utili per cominciare”, che si concluderà con un rinfresco a base di prodotti biologici italiani a marchio Alce Nero.

PER I PICCOLI
E per i più piccoli ci sono gli eventi di SANACITY Programma Kids con alcune iniziative organizzate dalla Città dello Zecchino, a cura di Antoniano Bologna. In evidenza anche il programma degli incontri SANA FOR EXPO, che, coinvolgendo istituzioni, soggetti e relatori di primo piano, anticiperà ed esplorerà le tematiche relative a biologico, biodiversità, sostenibilità, dieta mediterranea e salute che legano SANA all’EXPO 2015.

CONTENUTI ESPODITIVI
Questi i contenuti espositivi, tematici e culturali della manifestazione, anticipati. Insieme al presidente di BolognaFiere sono intervenuti: Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio, Antonio Argentieri, Presidente del Gruppo cosmetici erboristeria di Cosmetica Italia, Tiberio Rabboni, Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, Matteo Lepore, Assessore  all’Economia e Relazioni Internazionali del Comune di Bologna, Grazia Gotti della coop libreria per ragazzi Giannino Stoppani, Marco Mascagni Presidente di Eco Bio Confesercenti, Lucio Cavazzoni fondatore di Alce Nero Mielizia, Caterina Fabbro di Antoniano Bologna, Enrico Roda Presidente della Fondazione Istituto di Scienze della Salute, Enrico Quarello per Coop Adriatica e Marco Baccanti per Aster.

620 ESPOSITORI
“Il biologico continua a crescere nel nostro Paese e cresce anche a SANA: con i 620 espositori dell’edizione 2014 segniamo un +7% rispetto all’edizione 2013”, ha sottolineato nel suo intervento il Presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli. “Inoltre, grazie alla collaborazione di Ministero dello Sviluppo Economico, ITA, FederBio, Federalimentari, Assocamerestero saranno presenti a SANA qualificate delegazioni di buyer esteri provenienti da Australia, Austria, Cina, Corea del Sud, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Germania,  Giappone, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Russia, Serbia, Slovenia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, una presenza che premia l’impegno di BolognaFiere per qualificare e rafforzare il posizionamento internazionale di SANA e per promuovere il bio Made in Italy nel mondo. Uno sforzo che si accompagna all’impegno di BolognaFiere di fare di SANA la rampa di lancio del biologico e della biodiversità all’interno dell’EXPO 2015. A tal fine nello spazio SANA for EXPO 2015, abbiamo programmato incontri dedicati a esperienze italiane ed internazionali che testimoniano il valore del biologico per nutrire il pianeta, tema, quest’ultimo, al centro dell’Expo 2015. L’edizione di SANA 2014 – ha osservato infine il Presidente di BolognaFiere – si presenta particolarmente ricca non solo di espositori nei tre settori della fiera, ma anche di informazioni e contenuti culturali, a partire dal valore nutrizionale degli alimenti a  marchio bio, alla dieta e uso di integratori alimentari per chi svolge attività sportiva  in forma professionale o amatoriale alla biodiversità come prezioso patrimonio genetico da tutelare. E con SANA SHOP presenta un’area di mille metri quadrati che si configura come un autentico bio-store in cui solo gli espositori di SANA potranno vendere i loro prodotti ai visitatori”.
A SANA 2014 gli ultimissimi dati sul bio italiano
I più recenti dati sull’andamento del biologico a livello nazionale saranno presentati a SANA dagli esperti del SINAB, il Servizio d’informazione nazionale sull’agricoltura biologica istituito dal Ministero per le Politiche Agricole, alimentari e forestali, nel convegno in programma sabato 7 settembre “Tutti i numeri del bio Made in Italy” (ore 14.30, Sala Concerto – Centro Servizi, 1° piano, Blocco D). Nella medesima occasione saranno anche presentati i dati di Ismea sui consumi bio nella GDO e i risultati dell’indagine realizzata per l’Osservatorio di SANA 2014 da Nomisma su incarico di BolognaFiere sul profilo del consumatore italiano di alimenti a marchio bio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + due =