Rose antiche biologiche mady in Tuscany

E’ un vivaio nuovo nuovo quello che prende posto a Venturina di Campiglia Marittima, nell’alta Maremma. Si chiama “Vivaio Rose Antiche” ed è curato da Titti Guidi, appassionata agronoma e ricercatrice botanica, che da un anno ha voluto dedicare le sue attenzioni alle collezioni più ricercate di rose antiche. Qual è la particolarità del vivaio? Oltre ai trattamenti esclusivamente biologici, qui tutte le rose escluso l’innesto, nascono e si riproducono nel vivaio in un ciclo chiuso, acquisendo il marchio made in Tuscany. Nel podere non mancano le rose noisette, le rose cinesi e le rambler, oltre a qualche moderna paesaggistica, ottime per la loro resistenza alle malattie. Così da più di un anno nel podere di Titti, sono presenti tutte le varietà con una pianta madre, dalla quale l’agronoma acquisisce la talea che verrà prima innestata e cresciuta nella tenuta per minimo due anni. Tra le rose più apprezzate la l’alba maxima una profumata rampicante del 1500, oppure la  Rosa damascena bifera, arrivata in Europa durante le Crociate; o la storica Complicata e la Variegata di Bologna; uno dei primi ibridi di rosa nati in Italia. E poi A primavera ci sarà l’inaugurazione ufficiale, anche se gli appassionati stanno già acquistando le nuove produzioni.

 
Per tutte le informazioni: www.vivaioroseantiche.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =