Perchè la donna sceglie il parto naturale?

Dal momento del concepimento fino a quello del parto la donna – e in parte naturalmente anche l’uomo – attraversa un’esperienza che la pone su un piano di grande ricettività e sensibilità, verso se stessa, il proprio corpo, i suoi bisogni e desideri, e verso l’ambiente esterno.
La possibilità di stabilire fin da subito un contatto e un dialogo col proprio bambino permette spesso di superare e sciogliere disagi fisici ed emozionali creati molto spesso da semplici paure e timori ma che talvolta accompagnano la donna fino al momento del parto. Il bambino non è chiuso in qualche lontana stanza, si trova solo pochi centimetri sotto la pelle. In fondo lo si può quasi toccare, e nei mesi successivi i suoi movimenti creeranno dei piacevoli sussulti nella donna.

Dal momento del concepimento fino a quello del parto la donna – e in parte naturalmente anche l’uomo – attraversa un’esperienza che la pone su un piano di grande ricettività e sensibilità, verso se stessa, il proprio corpo, i suoi bisogni e desideri, e verso l’ambiente esterno.
La possibilità di stabilire fin da subito un contatto e un dialogo col proprio bambino permette spesso di superare e sciogliere disagi fisici ed emozionali creati molto spesso da semplici paure e timori ma che talvolta accompagnano la donna fino al momento del parto. Il bambino non è chiuso in qualche lontana stanza, si trova solo pochi centimetri sotto la pelle. In fondo lo si può quasi toccare, e nei mesi successivi i suoi movimenti creeranno dei piacevoli sussulti nella donna. Talvolta quasi un gioco.

Questo tipo di contatto permette molto spesso di superare anche tanti dubbi legati alla modalità del parto, spingendo la donna spesso a preferire il percorso del parto naturale come qualcosa di appartenente a lei, indipendentemente da posizioni ideologiche, come cosa che lei stessa sente sua propria. Il parto naturale può essere un approdo ovvio per una donna che nemmeno si pone la domanda ma lo dà per scontato, o invece un percorso di dubbi per chi oscilla tra le possibilità alternative che oggi si offrono.

Ogni parto naturale o meno – e quindi ogni gravidanza – è un percorso individuale di trasformazione e di scoperta di sé che riguarda una singola donna con una propria storia

www.percorsiconsapevoli.it
www.oceanodelki.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + otto =