Melaleuca: il tea tree oil nato dall’albero del tè
Il Tea tree oil è un olio essenziale distillato dall’Albero del Tè, pianta nota anche con il nome di Melaleuca Alternifolia e originaria dell’Australia. Vediamo gli usi, i benefici e le controindicazioni!

Le foglie di melaleuca sono utilizzate da tempi antichissimi dagli aborigeni per le mille proprietà del suo olio essenziale. Gli antichi australiani lo consideravano “il guaritore più versatile della natura” e anche la moderna e occidentale scienza si è innamorata di questo prodotto.

DALL’AUSTRALIA PER INFUSI RINFRESCANTI
Semplicisticamente nota come albero del tè o Tea tree la maleleuca è un albero tipico di alcune regioni australiane e ha foglie strette, morbide dal verde molto chiaro mentre i fiori sono sul giallo con varietà che vanno dal crema al giallo intenso.
E’ un albero figlio dell’isolamento dell’Australia dagli altri continenti che ha permesso l’evoluzione di specie sconosciute altrove e la melaleuca è una di queste.
Nasce e cresce in una limitata area paludosa e presso i ruscelli della zona nord del nuovo Galles del sud e gli aborigeni della tribù Bundjalung fin dai tempi antichi la utilizzano per sfruttare il suo olio essenziale. Curiosa l’origine del suo nome. Il primo a chiamarlo albero del tè fu lo scopritore dell’Australia James Cook, che imparò a preparare, imitando le usanze locali, un infuso rinfrescante con le foglie di quest’albero, dalle proprietà curative ed antisettiche.

LEGGI ANCHE: TUTTI I BENEFICI DEL TEA TREE OIL

tea tree oil
TEA TREE OIL: PROPRIETÀ E BENEFICI

ANTIBIOTICO ANTIBATTERICO ANTIFUNGINO
Le foglie di melaleuca così usate da tempo dagli indigeni australiani sono relativamente nuove di contrappasso in Europa. E’ un prodotto che non va assunto solo per via orale ma solo con applicazioni esterne perché è irritante per l’apparato digerente. Sotto forma di olio essenziale è un potente antibiotico, antibatterico, antivirale e antifungino.
Perfetto contro funghi della pelle e micosi delle unghie eccellente per combattere herpes, porri e verruche e infine, come antibiotico è indicato su piaghe infette, ferite e ustioni.
In qualità di mucolitico si utilizzano i suoi vapori per combattere sintomi influenzali caratterizzate dalla presenza di muco e catarro. Se inalato è infatti capace di svolgere una potente azione fluidificante ed espettorante delle vie respiratorie e con i suoi balsami agisce sul naso chiuso.

LEGGI ANCHE IL TEA TREE OIL PER LA PELLE E LA PULIZIA DELLA CASA

tea-tree-OIL
TEA TREE OIL : PER LA PELLE E PER LA CASA

CONTRO GENGIVITI, AFTE, RAGADI E PRURITI
Come antinfiammatorio è largamente utilizzato, non essendo irritante, anche su parti delicate come mucose della bocca, vagina e ano. Su questi tessuti oltre a svolgere azione antisettica aiuta a sfiammare in caso di irritazioni. Consigliato per gengiviti, afte, leucorrea, bruciori e pruriti, ragadi, foruncoli. Per le infestazioni da pidocchi infine, l’olio di melaleuca è uno dei trattamenti più efficaci e usati. Sotto forma di crema è valido aiuto in caso di eritemi solari, prurito, infiammazione della pelle, irritazione delle mani o dei piedi o anche in caso di problemi legati all’eccessiva sudorazione.

LEGGI ANCHE: IL TEA TREE OIL CONTRO LA CANDIDOSI

CANDIDA
CANDIDA: COME SCONFIGGERLA USANDO ANCHE IL TEA TREE OIL

CONSERVAZIONE E USI
L’olio di melaleuca a contatto con l’aria è soggetto ad ossidarsi velocemente e pertanto deve essere conservato in boccette scure, chiuse ermeticamente e al riparo dalla luce diretta.Le concentrazioni per uso esterno dell’olio di melaleuca devono essere fra il 2% eil 15% e diluite in olio vegetale. Di seguito, per districarsi al meglio fra percentuali e numero di gocce una piccola guida alle dosi giuste per fare di questo olio quella panacea de mille mali che è! Come diffusore ambientale ne serve una goccia per ogni metro quadro di ambiente in cui si vuole diffondere mediante bruciatore di olii essenziali o umidificatore dei termosifoni. Quale gel lenitivo antimicotico per mucose ne serve una goccia in un po’ di gel di aloe vera e massaggiare poi localmente. Stesso dosaggio se l’olio di melaleuca deve servire per infiammazioni, infezioni vaginali e del cavo orale, ulcerazioni delle gengive, ascessi, afte. Per preparare un balsamo che favorisca la respirazione, mescolare 50 ml di burro di karité con 15 gocce di tea tree oil. Stesso dosaggio anche se volete creare un balsamo per lenire labbra che si spaccano con il freddo. Per i cari vecchi suffumigi da fare in una bacinella d’acqua calda servono sette gocce.

SCOPRI TUTTI GLI UTILIZZI DEL BURRO DI KARITE’

BURRO DI KARITè
BURRO DI KARITÈ: COSA È E COME SI UTILIZZA (LE GUIDE)

CONTROINDICAZIONI
Questo olio è controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e in chi ha insufficienza epatica e renale di una certa entità. Per concludere è necessario dire che, alle giuste dosi, l’olio di melaleuca è generalmente atossico ma, come per tutti gli oli essenziali, può provocare reazioni allergiche cutanee e disturbi digestivi con nausea e vomito se dato a dosi eccessive. In genere, è assolutamente sconsigliato, per via orale, a tutti i bambini al di sotto dei 5 anni.

NEWSLETTER 1

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi. L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni degli articoli sono di esclusiva responsabilità del lettore. (ndr)

 

LEGGI ANCHE:

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + tredici =