Marmellata di arance fatta in casa

Marmellata di arance fatta in casa ricetta

Grazie alla marmellata di arance è tempo di ricordare il sole estivo gustando gli agrumi.

In questo periodo questi frutti color del sole ci proteggono dal freddo invernale sia fuori che dentro donandoci vitamine importantissime come la C.

Anche la marmellata di arance è davvero squisita, è la più conosciuta, ma le variazioni sul tema possono essere moltissime.

Marmellate gustose sono quelle miste di agrumi, mandarino, limone e arancia, kumquat, pompelmi e clementine, limone e arance sanguinelle, insomma c’è solo da liberare la fantasia e creare accostamenti, che non vi deluderanno.

Una delle marmellate classiche da preparare in inverno, è quella di arance di Siviglia, che ci stupiscono con il loro retrogusto amaro addolcito dalla cottura con zucchero.

Vediamo come prepararla in casa.

Ingredienti
per 5-6 vasi di marmellata da 450 gr.

  • 1 kg di arance di Siviglia;
  • 75 ml di succo di limone;
  • 500 gr di zucchero di canna biologico (Mascobado).

Preparazione

  1. Lavare le arance, togliere il picciolo e tagliarle a metà.
  2. Spremerle e mettere da parte il succo.
  3. Con un coltello affilato tagliare a striscioline sottili la scorza e la parte bianca;
  4. riporle in una ciotola con il succo di limone e 2,5 litri di acqua.
  5. Lasciare in infusione per almeno una notte, fino a 24 ore se il tempo ve lo permette.
  6. Trasferire quindi il composto in una pentola capiente, portare ad ebollizione, coprire con coperchio e lasciare cuocere a fuoco molto lento per due ore, fin a quando la scorza non si sarà ammorbidita.
  7. Trascorso questo tempo, incorporare lo zucchero e il succo di arancia, mescolate bene e fatelo assorbire in modo omogeneo.
  8. Fare bollire per ulteriori 20-25 minuti fino a che il composto si sarà addensato.
  9. Spegnere e fate riposare circa 5 minuti, invasate la marmellata in vasetti previamente sterilizzati, tappate con tappi nuovi, rovesciare il vasetto e attendere che si sia completamente raffreddata prima di capovolgerlo e riporlo in dispensa.

Si consuma entro due anni.

Come faccio a capire se il mio composto si è addensato?

Un metodo molto efficace consiste nella prova del piattino: mettere un cucchiaino di marmellata su un piattino, farla raffreddare. Quella che otterrete sarà la consistenza che avrà la vostra marmellata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *