Le stoviglie biodegradabili fatte di buccia d’arancia
I piatti e i bicchieri fatti dalle stoviglie di Ori Sonnenchein sono coloratissime, totalmente biodegradabili e hanno l’aroma degli agrumi maturati sotto il sole

La buccia d?arancia da mettere in tavola sottoforma di utensili da cucina. Un uso migliore per riutilizzare le bucce d?arancia avanzate, il designer israeliano Ori Sonnenchein non poteva trovarlo: le stoviglie biodegradabili da lui create sono coloratissime, totalmente biodegradabili e hanno l?aroma degli agrumi maturati sotto il sole. La collezione si chiama Solskin, un nome che rimanda all?idea del sole e all?ottimismo, una caratteristica pare faccia parte del carattere di Ori. Essa comprende utensili di varie forme e colori: cucchiai, ciotole, piattini, brocche, bicchieri.La buccia d’arancia da mettere in tavola sottoforma di utensili da cucina. Un uso migliore per riutilizzare le bucce d’arancia avanzate, il designer israeliano Ori Sonnenchein non poteva trovarlo: le stoviglie biodegradabili da lui create sono coloratissime, totalmente biodegradabili e hanno l’aroma degli agrumi maturati sotto il sole.

La collezione si chiama Solskin, un nome che rimanda all’idea del sole e all’ottimismo, una caratteristica pare faccia parte del carattere di Ori. Essa comprende utensili di varie forme e colori: cucchiai, ciotole, piattini, brocche, bicchieri.
La buccia d’arancia oltre ad essere biodegradabile è un materiale a costo zero che si può trovare in grandi quantità specie nel periodo invernale. E’ bastato solo essiccarla viene poi pressarla e modellarla secondo la forma voluta. Infine per rendere il materiale impermeabile all’acqua viene rifinito con una verniciatura in gomma lacca, rigorosamente atossica.

Sonnechein oltre ad utensili da cucina ha sperimentato anche altri utilizzi per la buccia di arancia, come ad esempio l’involucro per delle casse audio oppure per delle torce.
La cosa che accomuna e rande unica questa collezione pare sia l’aroma di agrumi che emana da questi oggetti rendendoli in qualche modo vitali rispetto ai più comuni utensili da cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + sei =