Turchia: viaggio magico tra harem, moschee e minareti

Istanbul, un mondo dove gli odori del pesce alla griglia e i fumi del caldo “cay” si fondono in una sensazione di eterna ospitalità. Luci, minareti, moschee e il canto delle preghiere scandiscono qui, in eterno, il tempo e lo spazio. Visiteremo Sultanhamet, il regno dei grandi sultani, delle loro sontuose abitazioni, tra harem e tesori. Andremo a spasso nei bazar di Eminou tra spezie, gioielli, luminosi lampadari e tappeti colorati. Navigheremo sul Bosforo e cammineremo per le piazze di Beyoglu. Ci immergeremo poi tra i paesi millenari della Cappadocia, dove tutto si fonde in una sensazione surreale. A Goreme passeggeremo tra i Camini delle Fate dove l’erosione del vento, della pioggia, del tempo e la mano dell’uomo hanno scolpito queste affascinanti rocce in torri. Visiteremo i villaggi rupestri della spettacolare valle di Zelve, castelli di roccia, popolazioni eremite, città sotterranee dentro colate di tufo, monasteri. Questa è la Cappadocia, una regione che brilla di argento e di oro, dei suoi cieli tersi e dei suoi tramonti, dove la realtà è infinita, dove la fantasia non occorre più.
IL PROGRAMMA DEL VIAGGIO
1° giorno: ITALIA/ ISTANBUL (SULTANHAMET)
Partenza dall’Italia e arrivo a Istanbul nel pomeriggio. Trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Cena in città e pernottamento.
2° giorno: ISTANBUL (SULTANHAMET/BEYOGLU)

istambul  Moschea blu

Partenza alla scoperta della “Istanbul monumentale”. Inizieremo dal favoloso Topkapi, il palazzo del sultano, con i suoi misteri e i suoi ambienti fiabeschi da mille e una notte, dove sarà probabilmente l’Harem, la sua parte più segreta, luogo simbolo dei sogni più proibiti, a lasciarci letteralmente senza fiato. Nel pomeriggio proseguiremo la nostra visita con l’Arasta Bazar, l’Ippodromo romano di piazza At e i due simboli più famosi della città, che si fronteggiano sulla piazza di Sultanhamet, da una parte la Moschea Blu, con i suoi interni rivestiti di splendide maioliche colorate, e dall’altra Santa Sofia, per secoli considerata la chiesa più grande e ricca della cristianità, poi moschea e oggi un favoloso museo che conserva alcuni tra i più preziosi mosaici al mondo (visitabile in questa giornata solo dall’esterno). La giornata sarà completata dalla visita ai suggestivi ambienti sotterranei della Cisterna Basilica, splendidamente illuminati.
3° giorno: ISTANBUL (EMINOU/BOGAZICI)

istanbul bazar

In mattinata ci immergeremo nella Istanbul più autentica, misteriosa ed affascinante, perdendoci tra i mille vicoli, botteghe e caravanserragli della zona tra i due Bazar, Tahtakale, ben al di fuori dai soliti circuiti del Gran Bazar e del Bazar delle Spezie, che comunque non mancheremo di visitare. Saremo estasiati dalla miscela di gente, odori, sapori, suoni e colori che ci avvolgeranno non appena svoltato l’angolo delle vie più turistiche, toccando con mano i contrasti che solo questa città sa regalare. La ciliegina sulla torta sarà la visita a due capolavori del famoso architetto di corte Sinan, la celebre Moschea di Solimano, con i suoi splendidi interni appena restaurati e la piccola e quasi sconosciuta, ma quanto mai affascinante, Moschea di Rustem Pasha. Infine, con i suoi oltre 400 anni di storia la cosiddetta Yeni Camii, la Moschea Nuova, proprio di fronte allo storico ponte Galata, visibile da tutta la città ma spesso trascurata dai normali tour, sarà un’altra gradita sorpresa. In serata, dopo la cena in un locale tipico, ci concederemo una tranquilla passeggiata nella rassicurante notte di Istanbul.
4° giorno: ISTANBUL (BOSFORO/TAKSIM)
Un viaggio in un mondo di stridenti contrasti, questo è quello che faremo oggi. Inizieremo in mattinata andando alla scoperta di alcune delle aree più autentiche e meno visitate della città, ben lontane da Sultanhamet, in zone prevalentemente abitate da persone solo di recente giunte a Istanbul dalle regioni orientali più remote, che hanno portato con se le loro ricche tradizioni. Zeyrek, Fatih, Fener e Belat, sono i nomi dei quartieri, inseriti nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, che rappresentano un tuffo nella Turchia più vera, dove scopriremo alcuni degli angoli più pittoreschi della città. Tornati in centro, il giro in battello lungo il Bosforo ci darà la possibilità di avere, da un’insolita prospettiva, una meravigliosa panoramica della città, dove si alterneranno le aree più tradizionali a quelle più moderne, come quella di Beyoglu, che visiteremo in serata. Questa zona, anche detto Pera, come veniva chiamata nell’ottocento, quando era il quartiere della diplomazia europea, è il centro vitale della moderna Istanbul, e con i suoi mille bar, la piazza Taksim e la mitica Istikal Caddesi, ci offrirà, rispetto a quella del mattino, un’immagine completamente diversa ma sempre affascinante di questa incredibile città. Lungo il nostro percorso non mancheremo di visitare l’antica stazione di Sirkeci Gari, capolinea del mitico Orient Express, e la Torre Galata, da cui godremo un panorama meraviglioso sui minareti della città, rimanendo affascinati dal richiamo dei muezzin che richiamano i fedeli alla preghiera. Infine, ancora inebriati dal caleidoscopio di immagini e colori della città, ci rilasseremo in un tipico giardino del tè, sorseggiando un cay bollente e fumando un profumato narghilè, pronti ad una nuova avventura, la Cappadocia.
5° giorno: ISTANBUL – KAYSERI – URGUP

istanbul camini delle fate

Volo interno dall’aeroporto di Istanbul. Arrivo a Kayseri. Spostamento verso il “cave hotel” (confortevole e tipico “hotel nelle grotte”) nella città di Urgup. Nel pomeriggio inizieremo la nostra esplorazione della zona immergendoci nel fiabesco ambiente dei camini delle fate, di certo le formazioni geologiche di origine vulcanica che più caratterizzano questo angolo del Paese, terminando la nostra giornata al sunset point, da cui godremo di uno splendido panorama dell’intera area gustandoci il tramonto.
6° giorno: CAPPADOCIA (GOREME/ORTHAISAR/UCHISAR)
Oggi visiteremo il vero cuore della Cappadocia. In pochi chilometri si succederanno la spesso a torto trascurata Orthaisar, con la sua fiabesca fortezza, il castello di Uchisar, che svetta al di sopra dell’altopiano della Cappadocia permettendone una fantastica visione a 360°, e le preziose testimonianze del complesso monastico di Goreme, patrimonio dell’umanità dell’Unesco, con le sue chiese sotterranee riccamente affrescate. Nel tardo pomeriggio, ci rilasseremo infine nel pittoresco ambiente dell’hammam di Urgup.
7° giorno: CAPPADOCIA (ZELVE/DERINKUYU/SOGANLI)
Inizieremo le nostre visite dalle tre valli parallele di Zelve, splendido esempio di villaggio rupestre abitato fino a tempi recenti. Attraverseremo poi alcune delle aree più selvagge della Cappadocia, spostandoci verso la misteriosa città sotterranea di Derinkuyu, dove per secoli gli abitanti di queste terre hanno trovato rifugio dagli attacchi degli invasori. Torneremo infine verso Urgup, non prima, tempo permettendo, di aver gettato lo sguardo sulla remota valle di Soganli e i suoi villaggi rupestri.
8° giorno: KAYSERI – ISTANBUL – ITALIA
Partenza dall’aeroporto di Kayseri. Volo interno verso Istanbul, con arrivo all’aeroporto Sabiha Gokcen, trasferimento in minibus per l’aeroporto di Istanbul Ataturk e partenza per l’Italia. Arrivo in Italia nel pomeriggio.

Per saperne di più: VIAGGIO IN TURCHIA 

 

RECAPITI DEL TOUR OPERATOR:
Four Seasons Natura e Cultura
Sito: viagginaturaecultura.it
Mail: [email protected]
Publiredazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + sedici =