Il cotone camaleonte

Chi non ha mai sognato di indossare abiti in grado di cambiare colore nell’arco di una giornata? Capi di abbigliamento che assecondano i nostri stati d’animo, accendendo le tonalità quando siamo accaldati per una corsa o un batticuore. Se fino a ieri era solo un sogno, oggi è possibile grazie al “cotone magico”, una fibra 100% naturale, che assume colori e tonalità diverse in base al calore corporeo e alla temperatura esterna. Il segreto è una resina termosensibile, coperta da brevetto internazionale e acquistata in esclusiva dall’azienda Filpucci di Prato, che ha presentato in anteprima a Pitti filati la novità 2010, riscuotendo uno straordinario successo. A consentire l’effetto camaleontico è una tecnica di finissaggio a doppia tintura: prima si sceglie un colore di base, che sarà la tinta dominante del cotone organico, poi sulla fibra così colorata si passa la resina termosensibile che determina i cambiamenti di tonalità al variare della temperatura corporea o semplicemente delle condizioni climatiche. Il cotone, inoltre, può virare su diverse nuance dello stesso colore o su più tinte, in base alle differenti modalità di trattamento. “Avevamo cercato di lanciare questo prodotto per il filato industriale –  dice Federico Gualtieri, amministratore delegato della Filpucci e figlio dello storico proprietario – ma nella realizzazione del capo finito il cotone perdeva le sue caratteristiche, la sua “magia”. Così abbiamo chiesto alla ditta che realizza la resina di fare ulteriori accorgimenti e abbiamo puntato sull’aguglieria artigianale. Questa scelta si è rivelata azzeccata, perché ad un paio di giorni dal lancio riscontriamo l’interesse dei consumatori per un prodotto naturale, che unisce ricerca e innovazione tecnologica”.
Dunque siete avvertiti: se quest’estate vedrete gli abiti di qualcuno cambiare colore mentre passeggia sotto il sole, non è un’allucinazione. Probabilmente indossa un capo realizzato con il cotone magico della Filpucci.
Info: www.filippucci.it

Agata Finocchiaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + diciassette =