Guida ai siti italiani per il baratto e lo scambio online
Dilagano i siti dedicati al baratto e allo scambio che danno tante opportunità di risparmio e di riciclo: vediamo in dettaglio le tante occasioni

Guida ai siti internet dedicati al baratto. Settimana del Baratto, che permette di rintracciare tutti quei bed and breakfast pronti a scambiare un soggiorno all’interno della loro struttura in cambio di beni o servizi. n entrambe i casi la parola d’ordine è baratto, in inglese ?swapping?, digitatela nel vostro motore di ricerca basta scegliere il portale più adatto alle vostre esigenze ed il gioco è fatto.

“Io do una cosa a te e tu la dai a me…” Questa la formula di una delle pratiche economiche più antiche della storia: il baratto. Sembrano essere molte le persone che, complice la crisi, hanno deciso di avvicinarsi nuovamente alla realtà del baratto. Un fenomeno tornato in voga grazie alla decisione di abbandonare la cattiva abitudine dell’usa e getta conseguenza di un consumismo sfrenato, scegliendo di tornare ad essere dei consumatori responsabili. Oltre a risparmiare facendo acquisti senza sborsare neanche un euro, il baratto rappresenta uno dei modi migliori per riciclare i nostri oggetti e ridurre la nostra eccessiva produzione di rifiuti.
Avevate mai preso in considerazione questa soluzione? Vogliamo darvi alcune indicazioni su come cominciare a barattare nell’era digitale, guidandovi nella ricerca di tutto ciò che desiderate Baratto

Guida ai siti internet dedicati al baratto
Avete deciso di ripulire la cantina e vi siete ritrovati con una mole di oggetti di cui non ve ne fate più nulla? E’ arrivato il momento di fare il cambio di stagione e qualche taglia in più non vi permette di infilare quei jeans che proprio non volete buttare via?
In entrambe i casi la parola d’ordine è baratto, in inglese “swapping”, digitatela nel vostro motore di ricerca basta scegliere il portale più adatto alle vostre esigenze ed il gioco è fatto. Non è necessario scambiare oggetti dello stesso tipo , infatti, se volete barattare un libro con una marmellata fatta in casa è possibile.  Una delle piattaforme più conosciute dedicate al baratto online è www.reoose.com
Reoose.com, un vero e proprio eco-store nato con lo scopo di permettere agli internauti di scambiare gli oggetti non utilizzati donandogli così una seconda vita, ovviamente senza alcun utilizzo del denaro.
Per incominciare a barattare occorre registrasi al portale, ad ogni oggetto inserito verrà attribuito un valore virtuale corrisposto in crediti ( il valore viene stabilito sulla base dello stato effettivo dell’oggetto e sul suo potenziale inquinante), un credito equivale a 0,25 euro che potranno essere utilizzati per avere altri oggetti oppure destinati in beneficienza alle Onlus partner del progetto.
Se oltre a barattare i vostri oggetti volete anche fare nuove amicizie allora il portale giusto per voi è sicuramente
Zerorelativo.it, la prima community italiana dove gli utenti sono accumunati da un solo desiderio quello di barattare, donare e prestare.
Accedendo al social network, con una registrazione, i “barter” possono iniziare a fare proposte di scambio indicando sempre l’oggetto che volete offrire in cambio. Ricordate sono assolutamente vietate le trattative di compravendita, il motto di Zerorelativo.it è : “…il tuo oggetto è la tua moneta“.
In un momento economico difficile come questo la prima cosa che decidiamo di sacrificare è di certo quella di andare a fare un week end fuori città. Una buona notizia arriva dal sito
 Settimana del Baratto, che permette di rintracciare tutti quei bed and breakfast pronti a scambiare un soggiorno all’interno della loro struttura in cambio di beni o servizi.
Questa iniziativa di solito si svolge una settimana all’anno anche se esistono bed and breakfast presenti in ogni regione d’Italia che decidono di estendere la possibilità di baratto a tutto l’anno. Andate sul sito scegliete dove soggiornare e concordate con il gestore del B&B cosa voler scambiare o quale servizio concedere…. e poi vi resta solo di preparate le valigie e partire !!!

Organizza uno “Swapping Party”

Ricordate quando tra vicini di casa o amici di famiglia ci si scambiavano accessori della prima infanzia e vestiti dismessi dei propri figli di generazione in generazione. Perchè non tornare alle care vecchie tradizioni organizzando una festa del baratto dove invitare i vostri amici basta poco: scegliete un giorno, un posto spazioso per disporre la merce, il tema dello scambio e con una e-mail comune riunite tutte le persone accumunate dal desiderio di scambiare oggetti.
Più persone si invitano, più aumentano le possibilità di scambio. Non solo passerete una giornata diversa, perchè una volta che avete trovato quello che cercavate, potete prendere un aperitivo con gli amanti del baratto…. magari troverete anche nuovi amici!!!

Scambio casa- Una vacanza alternativa
Girare il mondo a costo zero risparmiando sulle spese per l’alloggio con lo scambio casa è possibile. Di che si tratta? Scambiare la propria casa con un’altra persona interessata in qualsiasi parte del globo.
Organizzare questo genere di vacanza alternativa è semplice visitate il portale Scambiocasa.com e spulciando tra le oltre 41.000 schede delle persone interessate al servizio non vi resta che individuare il posto dove desiderate passare la prossima estate.
Oltre alla soluzione dello scambio casa esiste anche quella dello scambio di ospitalità che prevede che ci si ospiti a vicenda in periodi diversi. Una formula per i più scettici, poichè il partner per lo scambio starà con te nella tua casa e poi tu starai con lui nella sua come ospite.
Non createvi problemi se avete una casa piccola o siete fuori dal centro storico della vostra città perchè spesso gli stranieri cercano alloggi dove poter visitare anche parti sconosciute delle città più famose. E poi ricordate la pellicola con Kate Winslet e Cameron Diaz “L’amore non va in vacanza” le due con un semplice scambio di abitazione trovano anche l’uomo giusto….. non sia mai capiti anche a voi!!!

Banca del tempo
Concludiamo la nostra guida sul baratto parlandovi di una delle associazioni più conosciute che si occupa di questa pratica: la  Banca del Tempo. Una vera e propria comunità dove le persone mettono a disposizione le proprie capacità, i propri beni ed i servizi che possono donare con la possibilità di scambiarli con gli altri iscritti.
La banca del tempo, infatti, è una circolo che prevede l’iscrizione dei suoi soci con una quota associativa di 12 euro, comprendente un’assicurazione per eventuali rischi, ed ha diritto sino a 50 ore di credito libero per usufruire dei servizi concessi dagli altri soci.
Ormai esistono banche del tempo in ogni regione italiana pronte a permettere a cittadini di ogni età ed estrazione sociale di familiarizzare fra loro attraverso il baratto. Essendo gli scambi in “valuta tempo” legali ed in esenzione fiscale, anche le associazioni, gli enti pubblici no profit possono essere iscritti alla banca del tempo. Per trovare quella più vicina a te visita il sito del tuo comune di residenza.

Ultimi arrivi e segnalazioni

scambioo.com

wearemarket.com
swappinglobe.com
permute.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − uno =