Giocare con il gatto: 7 idee per renderlo felice
Dai giochi con l’acqua alle semplici dita del padrone! Ecco le idee per giocare con il gatto realizzando giochi fai-da-te con fantasia e semplicità.


Volete giocare con il gatto dentro casa o all’aperto? Ecco alcuni consigli per realizzare giochi, tiragraffi e cucce in casa, utilizzando la fantasia o recuperando materiali di scarto.

1- GIOCARE CON L’ACQUA

Pensando al gatto, quasi in automatico si da per scontato che odi l’acqua. Se è vero che alcuni mici si infastidiscono quando vengono bagnati, è altrettanto vero che i gatti invece adorano l’acqua! Quante volte vi è capitato di lasciare il bicchiere pieno d’acqua sul tavolo e vedere il vostro gatto dopo qualche minuto immergervi la zampa e poi leccarla per bere? Ai gatti piace infatti bere molta acqua fresca durante il giorno e, soprattutto in estate, potrebbe essere una buona idea quella di mettere in luoghi diversi della casa alcune ciotole piene per farli abbeverare. Inoltre, se il vostro gatto è particolarmente giocherellone, potete provare un gioco semplice e divertente suggerito da Roberta Ragni nel suo libro “Mettici lo zampino”: riempite una bacinella con dell’acqua e lasciateci galleggiare all’interno piccole palline di carta stagnola. Il gatto ne sarà attratto e non potrà fare a meno di tentare di acchiappare le palline! sarà un nuovo modo per giocare con il gatto divertendosi!

Antiparassitari naturali
Gli antiparassitari naturali con i rimedi naturali

2- FINTE PREDE CON CARTA STAGNOLA E TAPPI DI SUGHERO

Tra i giochi più semplici ed immediati da realizzare per gli amici a 4 zampe di sono le cosiddette “finte prede”: oggetti di piccole dimensioni, che rotolino o che facciamo rumore. Se ne possono realizzare tantissimi utilizzando fantasia e fai da te utilizzando quello che abbiamo in casa. Ad esempio, una palla realizzata con della carta stagnola renderà felice il vostro gatto e lo farà divertire più di tanti altri giochi comprati in negozio. Se volete giocare insieme a lui, legate alla pallina un cordino per tenerla in sospensione o per farla muovere per terra. Per giocare con il gatto e farlo scatenare, può bastare anche la pasta cruda da far rotolare per terra, nonché matite e tappi di plastica. Se avete dei tappi di sughero, forateli e fateci passare dei nastri. Prendete anche vecchi calzini e, dopo averli riempiti con stoffa e ovatta, chiudeteli come se fossero un sacchetto. Prestate attenzione ovviamente, evitando cordini troppo sottili o sciolti ed elastici.

Pizza per il gatto
Come riciclare il cartone della pizza per il gatto!

3- IL TIRAGRAFFI: PER GIOCARE CON IL GATTO E TENERSI IN FORMA

Non è soltanto un gioco, ma una vera necessità per i nostri amici pelosi: affilarsi le unghie è infatti un comportamento sano, naturale e innato che serve a marcare il territorio, ad allungare i muscoli e irrobustire le zampe e ad eliminare lo strato superficiale vecchio degli artigli per mantenerli efficienti. Insomma, non possiamo certo vietare ai gatti di farsi le unghie. Quello che si può evitare è però permettergli di farlo su mobili e divani costruendo per loro dei tiragraffi per giocare e tenersi in forma allo stesso tempo. Può essere sufficiente rivestire il lato di vecchia cassetta di legno con dello spago, arrotolando fitto e stretto alle assi. Altrimenti, potete provare ricoprendo scatole di cartone con ritagli di stoffa o sacchetti di carta marrone. Altra soluzione, semplice ed economica, è quella di rivestire del materiale con del cordino o dello spago. Se avete una sedia con la seduta in corda, prendete in considerazione ad esempio l’idea di “regalarla” al vostro gatto: troverà un luogo sicuro dove rilassarsi e farsi le unghie senza paura di essere sgridato; in vendita in alcuni negozi di casalinghi se ne trovano anche di piccole. L’importante è che eventuali tiragraffi o sedie siano collocate in luoghi adatti: i gatti amano infatti farsi le unghie in posti bene visibili, come ad esempio l’ingresso, il corridoio, nei pressi della cucina. Fate eventualmente delle prove, per capire quale punto della casa sia il preferito del vostro micio.

Riciclo calzini per il gatto
Come riciclare i calzini per il cane e per il gatto

4- SCATOLONE, CHE PASSIONE!

Che i gatti adorino infilarsi nelle scatole è un dato di fatto: potete comprare loro anche la cuccia più bella del mondo, loro continueranno a preferire la scatola delle vostre nuove scarpe. Allora, se avete a disposizione una scatola bella grande, perché non provare a realizzare una “casetta” tutta per loro? Prendete uno scatolone grande, forbici, taglierino, compensato, stoffa, gomma piuma e stoffa, colla e scotch. Chiudete la parte superiore della scatola e realizzate due fori, uno nella parte anteriore con una forma ad arco, che sarà la porta d’entrata, e uno in quella laterale, a forma di oblò, che sarà la finestra della cuccia. Potete anche divertirvi a decorare l’esterno dello scatolone, ma soprattutto non dimenticate di inserire all’interno un comodo cuscino per il gatto! Potete anche attaccare all’esterno dello scatolone un cordino da cui pende una finta preda (una pallina di carta, un piccolo peluche): in questo modo lo scatolone diventerà per il vostro gatto non solo il luogo ideale per rilassarsi ma anche quello per divertirsi.

5- LA SCATOLA CUCÙ

Al gatto piace molto dare la caccia agli oggetti, cosa che aiuta a stimolare le sue doti feline di cacciatore. Possiamo quindi regalargli una “scatola cucù” e per giocare con il gatto basterà prendere una vecchia scatola e realizzare dei fori larghi abbastanza per la sua zampa. Costruite poi una piccola preda, da attaccare ad un bastoncino o ad un bacchetta, con la quale fare “cucù” dai buchi della scatola. Il divertimento – per gatto e padrone – è assicurato!

Lettiera 100% bidoegradabile
lettiera per gatti greencat 100 % biodegradabile smaltibile wc

6- UNA SCATOLA PIENA DI SORPRESE

Facile da realizzare in casa, simpatica e anche “riciclona”: è la scatola delle meraviglie di cui ci ha parlato Roberta Ragni, autrice del libro “Mettici lo zampino”.  Questo gioco aiuta a stimolare la curiosità dei nostri amici a 4 zampe e a migliorare la loro abilità nell’afferrare gli oggetti. Come prima cosa, è necessario procurarsi un contenitore per alimenti con coperchio, alcuni bicchierini, un tagliere di legno, un coltello, un pennarello nero, delle forbici e un accendino. Iniziate usando i bicchierini per disegnare con un pennarello nero sul coperchio del contenitore 3 cerchi, distanziati tra loro da almeno 2-3 centimetri. Successivamente, mettete il coperchio su un tagliere di legno e disegnate una X dentro i cerchi con un coltello per aiutarvi a inserire le forbici e tagliare i cerchi. Una volta realizzati i fori, bruciatene i bordi con un accendino così da evitare che il gatto possa ferirsi con eventuali sporgenze inserendo le zampe. A questo punto non vi resta che utilizzare vecchi giocattoli o realizzarne di nuovi da materiali di recupero, assicurandovi che non siano pericolosi o sporchi: tappi di plastica, cannucce per bere, palline di carta, fogli di alluminio o di giornale, rocchetti. Aggiungete nella scatola anche qualche goloso croccantino!

7- LE VOSTRE DITA

Ebbene sì. Quale divertimento migliore delle mani del padrone che si muovono sulla tavola o sotto la tovaglia? O che appaiono all’improvviso tamburellando sul pavimento o sullo stipite della porta? O ancora, utilizzando l’idea della scatola cucù, fate spuntare le vostre dita dai buchi della scatola. Ma fate attenzione: il rischio di trovarsi qualche graffio sulla mano, naturalmente, in questo caso c’è!

POTREBBE INTERESSARTI

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + undici =