15 piante che attirano le farfalle
Lilla, lantana, veronica, alisso, valeriana e altre undici piante da fiore adatte ad attrarre nell’orto, nel giardino e sul balcone le farfalle cedronelle, cleopatra, icaro blu e celastrina e molte altre. Vediamole in dettaglio per scegliere le migliori adatte al nostro uso.

Orti, giardini e balconi sono molto più belli se attirano a sé anche le farfalle, non solo sono più belli ma anche più ecologici. Vediamo le 16 piante più adatte per realizzare il nostro eden di casa. Ecco una carrellata delle piante da utilizzare per preparare un ambiente ideale.

LILLA

farfalle lilla

Il suo nome latino è sirynga vulgaris ed è un arbusto molto rustico e diffuso da millenni in gran parte dell’Europa anche se ha origini asiatiche. La sua fioritura, del caratteristico colore, è molto odorosa e la facilità di coltivazione la rende una pianta diffusissima. I suoi fiori sono a pannocchia e sbocciano da aprile in avanti.

VERONICA

veronica farfalle
E’ un erbacea perenne originaria dell’Europa e dell’Asia. Questo piccolo arbusto che si sviluppa a cespi, più o meno grandi ha foglie verde scuro e piccoli fiori blu-viola riuniti in piccole pannocchie perfetti per attirare le farfalle.
LANTANA

FARFALLE LANTANA
Della famiglia delle verbenacee e con origine in America ed Africa è pianta che oggi ha svariati ibridi in natura. Le foglie, ricoperte da piccole venature in rilievo, se spezzate emanano un aroma molto particolare. Una pianta che non deve mancare nel vostro giardino speciale.
BUDDLEIA

FARFALLE BUDDLEIA
E’ considerata la pianta delle farfalle per eccellenza ed è un arbusto sempreverde originario dell’Asia e dell’America del sud. E’ composta da ciuffi di lunghi steli ad arco. Produce delle spighe molto grandi dall’estate all’autunno e dei fiori profumati di miele e colorati di rosa, bianco o lilla in cui si tuffano volentieri le farfalle.

LEGGI ANCHE: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLE COCCINELLE

coccinelle
TUTTO SULLE COCCINELLE ALLEATE DELLA LOTTA BIOLOGICA

VERBENA

farfalle verbena
Di verbene ce ne sono almeno una decina di specie e quelle più diffuse sono di origine americana. Sono teoricamente piante perenni, ma in realtà difficilmente sopravvivono agli inverni rigidi motivo per ci sono considerate annuali. In realtà è pianta che col tempo tende a crescere in maniera disordinata ed è per questo che la si preferisce in varietà annuale.
ALISSO

farfalle alisso
L’alyssum saxatile è il suo nome scientifico. Trattasi di una sempreverde tappezzante di originae europea dalle piccole foglie allungate riunite in rosette da cui in primavera si alzano dei fusti sottili da ci scoppiano mazzetti di fiorellini gialli amatissimi dalle farfalle.
ORIGANO

farfalle origano
Non solo aromatico l’origano, ideale per il clima mediterraneo ha grande resistenza in casi estremi sia di siccità che di freddo.
Lo si può far nascere dalle piantine o direttamente con la semina in semenzaio nel corso dell’inverno.

TIMO

farfalle timo
Altra pianta nota per le sue qualità aromatiche, molto utilizzata in cucina è una perenne sepreverde molto spesso arbustiva. Di Tymus vulgaris ne esistono moltissimi ibridi. Tutte le foglie, molto piccole, sono ricoperte da una fitta peluria e sopra esse, all’inizio dell’estate sbocciano dei fiorellini a spiga rosati amatissimi dalle farfalle.
PISELLO ODOROSO

farfalle pisello odoroso
Se ne conta circa duecento specie diverse di questa pianta di origine europea. Solo nel nostro paese se ne conta una ventina ed ognuna è specifica per un certo tipo di clima (arino, collinare, montano), Le esigenze e le forme e i colori sono però le stesse con bellissimi fiori di colore rosa acceso.
VALERIANA

farfalle valeriana
La comune Valeriana officinalis è pianta a fiore della famiglia delle Valerianacee ed è una di centocinquanta specie diffuse dall’Europa all’America del nord.
Il nomignolo diffuso di “erba dei gatti” deriva dall’attrazione che esercita l’odore di questa pianta fresca, quasi stupefacente, sui gatti. Ma anche le farfalle la amano per questo.
ORTICA

farfalle ortica
L’Urtica dioica è un’ erbacea diffusa sia in oriente che in occidente famosa soprattutto per il potere irritante dei peli che ne ricoprono le foglie e i fusti.
Meno conosciute sono però le sue proprietà benefiche e curative, che la rendono un’efficace pianta medicinale e la capacità, con l’odore che emana di attrarre le farfalle.
NASTURZIO

farfalle nasturzio
Perfetta per regalare un gran bel tocco di colore al giardino è pianta facile da coltivare. Vi sorprenderà con le mille sfumature dei suoi gialli e arancioni che fioriscono in abbondanza per tutta l’estate e anche oltre. I suoi fiori per altro oltre ad essere multicolor e bellissimi sono indicati anche per essere mangiati.
RUTA

FARFALLE ruta
Conosciuta da tempi antichissimi la Ruta graveolens della famiglia delle Rutaceae veniva chiamata un tempo “l’erba che tiene lontano gli spiriti” ed era il talismano ideale per tenere lontane le streghe ed il malocchio. E’ pianta usatissima anche in erboristeria, in cucina e ancor più in liquoreria. Forse le farfalle amano la grappa alla ruta?
MENTA

FARFALLE menta
E’ pianta perenne con fusto legnoso e l’odore intenso, molto gradevole. Ne esistono molte specie e la più comune è diffusa è la piperita, ibrido fra menta acquatica e la menta viridis. Oltre alla menta piperita troviamo la menta nera ricca di oli essenziali e dal penetrante aroma.
ZINNIA

FARFALLE zinnia
Al suo genere appartengono circa venti specie annali. E’ pianta originaria del Messico ed è coltivata come ornamentale. E’ forata da folti cespugli eretti, ramificati, con foglie ovali, di verde scuro e fiori solitari a simil margherita. I fiori sono di tanti e ne esistono addirittura varietà bicolori e screziate amatissime dalle farfalle.
PIANTE NUTRICI DELLE FARFALLE, QUALI SONO
Fondamentali per il vostro giardino a beneficio delle farfalle sono le piante ideali per ospitare i bruchi, le cosiddette piante nutrici. A questa categoria appartengono quasi tutte piante della nostra flora e la più celebre è l’edera. Piante da coltivare sia in terra che in vaso perfette per il “butterfly garden” sono anche la ruta, il cavolo ornamentale, il nasturzio, la carota selvatica, il finocchio selvatico, l’angelica ed altre piante appartenenti alla famiglia delle Ombrellifere, il fiordaliso, la piantaggine, le graminacee appartenenti a diverse specie comuni nei prati, le viole selvatiche, i cardi, le leguminose appartenenti a diverse specie, l’acetosella, il romice, la silene, l’erba zoffina, l’erba viperina, il salice bianco, il ramno, l’alaterno, la frangula, il corbezzolo, l’agrifoglio, le coronille arbustive, il pruno e il prugnolo, la veigelia e il biancospino.

SCOPRI LE OFFERTE DEL NEEM IDROSOLUBILE PER LA LOTTA BIOLOGICA

neem-idrosolubile-
NEEM IDROSOLUBILE PER L’ORTO E IL GIARDINO

QUALI FARFALLE ARRIVERANNO IN GIARDINO

Esistono delle specie di farfalle che sono difficili da attrarre ed altre che, di contrappasso, è facile che vengano a fare visita al vostro giardino. Le specie che più facilmente verranno a svolazzare fra i vostri fiori sono: macaone, podalirio, le varie cavolaie, colia, cedronelle, cleopatra, icaro blu, celastrina, silvano minore, caraxe, apatura, fritillarie minori, latona, le varie vanesse, ninfa minore, bruna dei prati e dei muri, macchia del bosco, esperide venato, pavonia maggiore e minore, falena colibrì, sfinge del convolvolo, zigane e falena tigrata.

SCOPRI LE OFFERTE! BATBOX BATHAUSE PER PIPISTRELLI

batbox
BATBOX RIFUGIO IN LEGNO PER PIPISTRELLI

COME REALIZZARE UN PICCOLO TERRAZZO PER LE FARFALLE
Per realizzare un terrazzo a misura di farfalle è necessario partire dalla conoscenza delle quattro fasi di vita del lepidottero perché è dalla loro ricostruzione fedele che è possibile sbocciare le crisalidi. E’ importante offrire quindi cibo e riparo alle giovani larve, garantire un angolo ideale per le pupe ed infine attirare le adulte con piante e fiori dove poi deporre anche le uova. Polline, nettare, frutta zuccherina, acqua e zucchero sono il cibo ideale per attirare le farfalle e far si che il vostro terrazzo venga da loro prescelto. Servono quindi sul terrazzo piante nettarine e piante nutrici che servono invece da nutrimento per i bruchi che si origineranno dalle uova.

NEWSLETTER 1

LEGGI ANCHE

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + undici =