Elicriso: la pianta dorata contro le allergie
Caratterizzato dal colore dorato dei fiori, l’Elicriso è una pianta conosciuta per le sue proprietà antiallergiche e balsamiche, da usare per decotti e tisane.


L’Elicriso, il cui nome deriva dal greco helios (sole) e chrysòs (oro) per il colore giallo luminoso della sua inflorescenza, è una pianta dalla base legnosa che appartiene alla famiglia delle Asteraceae, molto diffusa in Italia, specialmente in Liguria. É conosciuto anche con il nome di “semprevivo”, forse per la capacità di conservare il colore dei fiori e il suo profumo molto a lungo. Della pianta vengono utilizzati soprattutto i fiori che contengono flavonoidi, olio essenziale, tannini, acido caffeico, fitosteroli, lattoni e sesquitoterpenici.

SCONTO DEL 10% SU TUTTI I PRODOTTI ECO BIO PER CHI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER

newsletter stile naturale

SCOPRI TUTTE LE OFFERTE DELLA SETTIMANA!

L’Elicriso è largamente utilizzato nella fitoterapia per le sue proprietà antinfiammatorie, antiallergiche, balsamiche ed antiepatotossiche: la pianta è in grado infatti di favorire l’eliminazione del catarro bronchiale, attenuare gli spasmi eccessivi dell’asma e le infiammazioni di origine allergica della mucosa nasale. Inoltre, l’Elicriso è considerato un rimedio specifico per sfiammare la pelle in caso di irritazioni, psoriasi, herpes, eczemi ed eritema solare per le proprietà antieritematose e fotoprotettive e la sua azione decongestionante e protettiva. Infine, dai fiori di Elicriso si estrae un olio essenziale utilizzato dalla medicina naturale per le sue proprietà antinfiammatorie, antifungine e astringenti. Non manca l’utilizzo nella preparazione di sieri e creme per il viso, adatti soprattutto a pelli secche e danneggiate.
DECOTTO CON ELICRISO PER PELLE IRRITATA
Per prendervi cura della vostra pelle, soprattutto con i primi freddi che possono irritarla, potete provare un decotto a base di Elicriso. Versate le sommità fiorite dell’Elicriso (1 cucchiaio circa) sminuzzate in acqua fredda in un pentolino (1 tazza di acqua), poi accendete il fuoco e portate ad ebollizione. Fate bollire qualche minuto e poi spegnete il fuoco, coprite e lasciate in infusione 10 minuti. Infine, filtrate l’infuso e applicate in impacchi da non risciacquare, per decongestionare la pelle infiammata e irritata.
OLEOLITO DI ELICRISO
L’olio di Elicriso ottenuto dalla macerazione dei fiori in olio vegetale è utile per il trattamento di eczemi, psoriasi, soprattutto se localizzati su mani o piedi, ginocchia o gomiti, e poiché aiuta a riattivare la circolazione sanguigna può essere efficace in presenza di mani e piedi freddi e geloni. Per avere un oleolito di Elicriso avete bisogno di 200 grammi di fiori freschi di Elicriso e di 1 litro di olio extravergine di oliva o di semi di girasole. Tagliate i fiori lasciando un pezzetto di gambo e pesatene 200 gr. per ogni litro di olio da usare. Lavate i fiori per assicurarvi che siano privi di polvere o animaletti, asciugateli bene, eventualmente aiutandovi con una centrifuga per l’insalata. Mettete i fiori in un vaso o in un contenitore capiente di vetro, dotato di tappo, e copriteli di olio. Con un cucchiaio spingeteli sul fondo affinché rimangano sotto il livello dell’olio. Poi chiudete ermeticamente il contenitore, ricopritelo con della carta (non stagnola) e ponetelo al sole per un periodo di tempo di circa 20/28 giorni per farlo macerare. Giornalmente, aprite il barattolo e mescolate con un cucchiaio i fiori per far sì che tutti siano completamente impregnati di olio. Prima di richiudere e riporre nuovamente al sole, assicuratevi che i fiori siano coperti dall’olio. Trascorsi i giorni per la macerazione, filtrate e lasciate il liquido ottenuto a decantare per 24 ore, infine assicuratevi che non vi siano residui d’acqua o impurità prima di invasarlo in una bottiglia scura da chiudere ermeticamente.
TISANA ALL’ELICRISO CONTRO L’ALLERGIA
Come dicevamo, l’Elicriso è noto soprattutto per le sue proprietà antiallergiche e antinfiammatorie. Per godere dei suoi benefici, potete provare una tisana a base di Elicriso, ottima soprattutto nella stagione primaverile. Lasciate in infusione per 10 minuti in una tazza di acqua calda un cucchiaio di sommità di Elicriso. Poi filtrate e bevete. Qualora non aveste la pianta, in erboristeria troverete anche la tintura di Elicriso: mettetene 20 gocce in ogni tazza per attenuare le reazioni allergiche. Per vederne gli effetti, bisognerebbe bere 2-3 tazze al giorno lontano dai pasti di tisana all’Elicriso, cominciando almeno un paio di settimane prima dell’inizio del periodo delle allergie.

CONTROINDICAZIONI
Non vengono segnalate controindicazioni alle dosi terapeutiche normali consigliate riguardo all’uso dell’Elicriso, a parte per una ipersensbibilità individuale.
Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono in alcun modo la consulenza medica, per questo sconsigliamo l’automedicazione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 20 =