Detersivi, le pulizie di casa possono farci ammalare
Uno studio inglese rivela che detersivi chimici tradizionali ci fanno ammalare: asma e dermatiti le conseguenze da evitare utilizzando prodotti ecologici e biologici per la detergenza

 

Pulire con i detersivi tradizionali è pericoloso e ci ammala.
Lo ha dimostrato uno studio inglese del team della dottoressa Rebecca Elisabeth Ghosh dell’ Imperial College di Londra: i classici sintomi da asma o raffreddamento possono essere causati dagli ingredienti che troviamo all’interno dei detergenti della grande distribuzione.
Questo studio ha preso in esame circa 9 mila persone le più disparate, agricoltori, meccanici, parrucchieri, casalinghe, categorie che comunque rimangono spesso a contatto con i prodotti per la pulizia. Più di 7 mila di questi soggetti hanno riportato conseguenze sulla salute dovute all’utilizzo di sostanze chimiche appunto contenute nei detersivi tradizionali.

Negli individui adulti, in particolare, è stata riscontrata la comparsa di asma e bronchite asmatica:  è così che circa il 16% di casi di asma negli adulti presi in esame potrebbe essere dovuto alle attività professionali alle quali i soggetti vengono esposti.
Sotto accusa in modo particolare gli spray e i candeggianti, largamente utilizzati dalle categorie studiate.
Secondo  Rebecca Ghosh, a capo del gruppo di ricercatori, i prodotti per la casa saranno a breve riconosciuti come una potenziale causa di asma, e già adesso ci sono linee guida del Control of Substances Hazardous to Health (COSHH) dedicate ai detergenti per la casa.
Il problema non è ancora riconosciuto come malattia professionale perché questo dipende molto dalla tendenza dei lavoratori a denunciare ogni caso” o anche solo a riconoscerlo: gli addetti spesso non riconoscono neppure la malattia, o la sottovalutano. “ Far crescere la consapevolezza che l’asma è una patologia quasi totalmente prevenibile sarebbe il primo passo per ridurne l’incidenza”, continua, mentre invece il numero dei malati negli ultimi 30 anni è raddoppiato.

Cosa fare, quindi, affinché ciò non accada?
Informarsi e informare i soggetti a rischio è la prima cosa: inviate questo articolo affinché la consapevolezza prevenga malattie assolutamente evitabili e causate dall’uomo stesso.
È, poi, chiara l’importanza di utilizzare prodotti ecologici per la pulizia: con aceto, acido citrico, bicarbonato e percarbonato si possono fare moltissime pulizie ecologiche e naturali.
In alternativa è bene spostare l’attenzione sui detersivi ecologici e biologici, prodotti certificati che non contengono sostanze dannose per la salute umana e l’ambiente, come si può facilmente leggere nell’Inci riportato nell’etichetta di questi prodotti.
Vi ricordiamo che l’Inci dei prodotti è un diritto del consumatore, la cui bontà potrete controllare sul Biodizionario. Diffidate dei prodotti che riportano in etichetta solo la composizione chimica: essa non è esaustiva ma un puro elenco generale di ciò che nel detersivo è contenuto.

 

DETERSIVO BUCATO A MANO E LAVATRICE ECOLOGICO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =