Come costruire una piccola serra nel balcone
Gli appassionati dell’orto fai da te possono crearsi una mini serra sul balcone di casa. Al coperto, infatti, potrete iniziare a seminare gli ortaggi che hanno tempi di sviluppo abbastanza lunghi, come pomodori e melanzane, per poi trapiantarli nei vasi a primavera.

Come costruire una serra sul balcone, nella sua versione più semplice, avrete sicuramente bisogno di un telo (o pù di uno) di polietilene (PVC). Se invece avete un po’ più di tempo e di soldi da spendere, procuratevi anche 3-4 archetti prefabbricati da serra o tubi flessibili da idraulica (più resistenti).

Per la mini serra più semplice basta:
1. Prendere il telo, stenderlo bene sopra i vasi (facendo attenzione che non tocchi direttamente) le piante e fissarlo sul balcone, alla ringhiera o sul cornicione esterno.
2. Appoggiare un sasso o un oggetto abbastanza pesante sul telo nel punto in cui tocca terra, in modo da tenere chiuso l’ambiente della “serra”.
In questo modo potete mettere velocemente al riparo l’intero balcone o una sua zona.
Per creare una mini serra a tunnel, invece, dovete:
1. Curvare i tubi flessibili e infilarli direttamente nel vaso, nel terriccio, uno dopo l’altro, in modo da creare appunto un tunnel. In questo modo, coprirete soltanto un vaso alla volta, quindi, se volete risparmiare tempo e spazio, potete anche raggruppare i vasi in modo e fissare gli archetti in modo che coprano l’intero gruppo.
Certo così poi sarà praticamente impossibile spostare i vasi per tutto il tempo in cui la serra sarà montata, quindi valutate bene questa soluzione.
2. Ricoprite poi gli archetti con il telo di polietilene fissandolo agli archetti o alla base del vaso.
Potete anche provare a costruire variante del tunnel, più comoda da utilizzare ma più difficile da costruire:
1. Costruite una base utilizzando dei listelli di legno. Utilizzando chiodi o viti, uniteli in modo da formare una cornice. Considerate che questa cornice dovrà coprire il vostro vaso, quindi vi consiglio di farla leggermente meno lunga e meno larga del vaso, in modo poi da poterla appoggiare sul terriccio.
2. Disponete gli archetti a tunnel sulla base, fissandoli al legno con dei ganci.
3. Stendete sugli archetti il telo di polietilene, fissandolo poi alla base di legno con dei punti metallici (avrete bisogno della sparapunti).
4. Questo tipo di tunnel ha il vantaggio di poter essere sollevato e spostato molto facilmente.
Non è importante tanto il materiale (si possono usare anche degli elastici per fissare il telo o altri tubi di plastica per creare la base), quanto il risultato finale: la miniserra deve essere robusta e resistere al vento e all’uso. Del resto, noi abbiamo riparato i nostri vasi con buste di plastica ed alcuni elastici! Potete anche acquistare una serra già pronta nei vivai o nei negozi di fiori .
Ricordatevi sempre di lasciare un lembo di telo non completamente fisso, in modo da poterlo sollevare con facilità. È essenziale, infatti, assicurare un ricambio d’aria nella serra, per evitare muffa e surriscaldamento. Se è una giornata soleggiata, aprite la vostra serra, altrimenti otterrete verdure lesse!

Foto di marcspooner (http://www.flickr.com/photos/marcspooner/)

Per info: www.coltivareorto.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 6 =