Fase REM: conoscerla per riposare meglio

La fase REM è ancora oggi un bel mistero. Se siete curiosi e volete conoscere qualche dettaglio in più, in questo articolo vi andremo a spiegare le fasi REM del sonno che fanno anche molto bene alla nostra salute per un riposo e rilassamento del corpo

La fase Rem: che cos’è? Il sonno rimane a tutt’oggi un grande mistero. In particolare la fase REM. Perché si dorme? Ne si ha un reale bisogno? Perché il sonno è costituito da fasi? Qual è la funzione della fase REM e perché si sogna solo in determinati momenti del sonno? Sono tutte domande a cui ancora non è stata data una definizione specifica. Da quanto si è potuto studiare il sonno serve a recuperare le energie ed a “metabolizzare” gli eventi attraverso i meccanismi inconscio. Questo stato di quiete è composto da varie fasi REM come andiamo ad illustrare.

 

FASE REM, ECCO LE CARATTERISTICHE

L’addormentamento, fase 1 in cui si è sospesi fra veglia e sonno; sonno leggero, fase 2 in cui la coscienza si assopisce e vi è il rilassamento; sonno profondo, fase 3 in cui si è addormentati; sonno profondo effettivo, fase 4 l’organismo si riposa e ritempra. Dopo circa 90 minuti dalla stadio iniziale subenta la fase REM, la cui sigla significa “rapid eye  movements” ovvero movimenti oculari veloci, se infatti si osserva una persona addormentata si potrà riconoscere la fase REM proprio osservando i rapidi movimenti degli occhi. La fase REM si verifica anche fino a cinque volte durante una nottata di sonno e sono caratterizzate da sogni vividi e rilassamento totale. Abbiamo parlato di cinque volte per notte perchè i cicli del sonno durano circa 100 minuti e si ripetono, questo significa che in una notte abbiamo più fasi REM e non REM che si ripetono fino al momento in cui ci si sveglia.

 

FASE REM IMPORTANTE PER UNA BUONA SALUTE
Dagli studi sul sonno emerge che la fase REM è molto importanti per la buona salute in quanto aumenta l’afflusso totale, nervi e muscoli sono in uno stato di relax totale. Se durante la fase REM subentrano disturbi sarà molto più facile svegliarsi nervosi e di cattivo umore.

 

FASE REM: SONNO PARADOSSO
Le fasi REM sono anche chiamate “sonno paradosso” perchè nonostante si sia profondamente addormentati, l’attività cerebrale è pari a quella da svegli e da qui i sogni che sembrano reali e che spesso provocano anche contrazioni muscolari e spasmi nervosi. Chi viene svegliato durante la fase REM rischia di sentirsi stressato ma ricorda anche in maniera più vivida i sogni fatti, al contrario di chi si sveglia il mattino e dopo pochi minuti vede il sogno svanire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =