Comunicare con il cane: come dialogare meglio con il proprio amico

Lo sapevi che se sgrani gli occhi guardando il cane lui capirà che il tuo intento è quello di dominarlo, oppure che se lo fissi negli occhi lo stai sfidando? Sono solo alcuni dei punti analizzati nel nuovo libro di Vittoria Peyrani, Valeria Rossi: ?Comunicare con il cane, come dialogare meglio con il proprio amico?, (De Vecchi editore, 160 pg, 14,50), dove si indaga sulle metodologie più efficaci per comunicare con il proprio cane nelle varie fasi della crescita. E? la prima volta che una psicologa e una esperta cinofila creano a quattro mani un volume basato sui più recenti studi etologi e cinofili così da capire meglio il proprio cane insegnandogli i comandi ma anche interpretandone le esigenze e i bisogni.Lo sapevi che se sgrani gli occhi guardando il cane lui capirà che il tuo intento è quello di dominarlo, oppure che se lo fissi negli occhi lo stai sfidando? Sono solo alcuni dei punti analizzati nel nuovo libro di Vittoria Peyrani, Valeria Rossi: “Comunicare con il cane, come dialogare meglio con il proprio amico”,  (De Vecchi editore, 160 pg, 14,50), dove si indaga sulle metodologie più efficaci per comunicare con il proprio cane nelle varie fasi della crescita. E’ la prima volta che una psicologa e una esperta cinofila creano a quattro mani un volume basato sui più recenti studi etologi e cinofili così da capire meglio il proprio cane insegnandogli i comandi ma anche interpretandone le esigenze e i bisogni

Nella parte centrale del volume, al capitolo “Come capirsi” Vittoria Peyrani descrive con efficacia l’interpretazione del linguaggio corporeo efficacemente descritto anche da una tabella esplicativa che passa dalla gestione dello spazio, alla postura, al respiro fino allo sguardo. Inoltre Valeria Rossi nella sezione “Comunicare con il cane” spiega cos’è l’abbaio per descriverne le varie modalità tra cui il segnale di pericolo descritto con uno sbuffo . Curioso segnalare la sezione ben descritta su come i cani ci segnalano d’esser preda della noia oppure di desiderare ardentemente le coccole. Questo libro è utilissimo per chi desidera creare un ponte tra le due specie aprendo uno scambio reale tra emozioni e relazioni tra cane e uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × due =