Come utilizzare l’aceto per la cura della persona e della casa

Capelli splendidi? Prova l’aceto! Una pittura murale mai vista prima? Ancora merito dell’aceto! E ancora mal di gola e infiammazioni varie ci pensa anche l’aceto: scopri quanti utilizzi inaspettati possiede questo magico ingrediente naturale!

L’aceto, come abbiamo scritto più volte, è un prezioso coadiuvante in casa: si può utilizzare come ammorbidente ed anticalcare, per pulire i pavimenti, come sgrassante, insomma l’aceto, insieme al bicarbonato di sodio, è uno di quegli ingredienti da tenere sempre a portata d’uso.
Quando parliamo di aceto per uso domestico intendiamo quello di vino: sappiate che non tutti gli aceti in commercio sono uguali, l’acidità varia dal tempo di fermentazione (più fermenta, maggiore è l’acidità e quindi l’efficacia), solitamente gli aceti più chiari sono quelli meno fermentati e, quindi, meno acidi. Ciò è importante da sapere perché se abbiamo un aceto più forte le dose andranno diminuite rispetto a uno più debole.
Ma oltre che per le pulizie domestiche, l’aceto può essere anche impiegato per curare piccoli malanni di stagione, come rimedio di bellezza, ma anche per la cura della propria casa: vediamone insieme gli utilizzi.

Mal di gola e infiammazioni
L’aceto è un prezioso alleato anche per i nostri acciacchi di stagione. Come in caso di mal di gola: provate a fare una soluzione con un cucchiaino da zucchero di aceto di mele (più delicato di quello di vino) e uno di miele in un bicchiere d’acqua; fate dei gargarismi e bevete.  
In generale, l’aceto è molto utile in caso di infiammazione, per cui provate a bere tre bicchieri al giorno di acqua e aceto per una settimana… I risultati saranno subito evidenti. 

Capelli splendenti
L’ultimo risciacquo dei vostri capelli fatelo con l’aceto! Esso regola il ph del capello e del cuoio capelluto (leggermente acido), è un fantastico rinforzante e vi donerà capelli splendenti. Per chi ha bambini in casa, sappiate che l’aceto tiene lontani pidocchi e insetti. Potete utilizzare aceto di mele, più delicato, o aceto di vino bianco: versate in un recipiente di plastica 1 dito di aceto e aggiungete acqua calda. Una volta risciacquato lo shampoo, versate la soluzione, fatela agire un paio di minuti e poi sciacquate con acqua calda: è un trattamento inodore, ma qualora vogliate sperimentare profumazioni particolari, ecco la ricetta dell’aceto al glicine.

Ingredienti
300 gr di fiori di glicine
3 litri di aceto di vino bianco

Preparazione
Mettere in ammollo i fiori di glicine, che avrete raccolto in luoghi lontani da smog e fabbriche inquinanti, per 15 giorni nell’aceto, agitando tutti i giorni: i fiori dovranno risultare immersi nel liquido. Se avete angoli soleggiati, ricordatevi di mettere il vostro contenitore al sole per circa due ore al dì.
Da utilizzare come descritto sopra.  

Zanzare addio!
L’aceto si dimostra utile anche in caso di presenza di zanzare; cospargetevi la pelle, preferibilmente con aceto di vino bianco, per evitare le punture dei fastidiosi insetti. Utile anche in caso di punture: tamponate subito la parte interessata con cotone imbevuto di aceto di mele per alleviare bruciore e prurito.

Casa e giardino
Contro le macchie di vernice. Strofinando con un panno umido spruzzato di aceto i vetri delle finestre, oltre a detergerli, eliminerà le macchie di vernice vecchi e rappresi.

Una perfetta pittura murale
La pittura delle pareti sarà più omogenea e aderente se applicherete l’aceto prima di tinteggiare; in un secchio fate una soluzione 70% acqua – 30% aceto e tamponate sulla parete da trattare.

Via le erbacce
L’aceto elimina le erbacce che crescono tra le fessure dei muri o tra le piastrelle del giardino; versatevi sopra una soluzione al 40% di aceto e acqua. 

Pulizia del computer
L’aceto è anche adatto alla pulizia del computer per le sue proprietà antistatiche: è, cioè, in grado di prevenire e contrastare i frequenti accumuli di polvere. Fate una soluzione 80% acqua e 20% aceto e spruzzate sul vostro pc, pulendo con un panno in microfibra.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 6 =