Come risparmiare in casa diventando eco-sostenibili

L’abbiamo detto più volte, essere eco-sostenibili e risparmiare allo stesso tempo si può. Ecco allora una guida semplice per risparmiare in casa: arrivano le buone pratiche casalinghe e sostenibili che danno soddisfazione e ci fanno capire che da soli siamo in grado di ‘fare tante cose’, di risparmiare, di essere attenti a noi e all’ambiente. Quindi, se di buone pratiche sostenibili casalinghe non ne sapete assolutamente niente, vogliamo darvi dieci idee da cui partire. Come risparmiare in casa diventando eco-sostenibili. Riciclo
I nostri nonni non buttavano via niente! Perché, come ci insegna la natura, niente si distrugge, tutto si trasforma. Quindi, prima di gettare via qualcosa… pensa a come potresti trasformarla! Baratto. E se proprio non sopporti più di vedere in giro per la casa oggetti di cui hai l’ardente desiderio di sbarazzarti, allora baratta! Decrescita
Tutte queste buone pratiche si possono riassumere con una parola: decrescita feliceL’abbiamo detto più volte, essere eco-sostenibili e risparmiare allo stesso tempo si può. Ecco allora una guida semplice per risparmiare in casa: arrivano le buone pratiche casalinghe e sostenibili che danno soddisfazione e ci fanno capire che da soli siamo in grado di ‘fare tante cose’, di risparmiare, di essere attenti a noi e all’ambiente.

Quindi, se di buone pratiche sostenibili casalinghe non ne sapete assolutamente niente, vogliamo darvi dieci idee da cui partire.

Come risparmiare in casa diventando eco-sostenibili

1 – Come lavare i denti
L’igiene dei vostri denti non passa dall’acqua che consumerete per lavarli! Pertanto, una volta bagnato lo spazzolino da denti, potrete chiudere il rubinetto, lavare i vostri denti con la massima serenità, utilizzando tutto il tempo a voi necessario per un’adeguata spazzolata. Solo ora riaprirete l’acqua del rubinetto, per sciacquarvi dalla pasta dentifricia: anche qui, non occorrono 30 litri d’acqua per ottenere un sorriso smagliante, per quello basterebbe una foglia di salvia.  

2 – L’annosa questione dello shampoo
non occorre mezzo tubetto di shampoo per assicurarsi capelli puliti e splendenti. Innanzi tutto scegliete quelli ecologici e prendetene un cucchiaio, diluitelo con acqua in un piccolo contenitore. Applicalo poi su capelli e cuoio capelluto così diluito: lo shampoo risulterà altrettanto efficace, ma tu risparmierai sui consumi.

3 – Pane fatto in casa
Prepara il pane in casa: bastano acqua, farina bio, poco olio e lievito madre. Occorre anche amore per le cose semplici, pazienza nel far crescere l’impasto (con la pasta madre almeno 12 ore), curiosità: ma quando vedrete nel forno la vostra pagnotta… Show Must Go On!

4 – Coltivare le aromatiche sul balcone
Sul vostro balcone di casa potrete coltivare molte pianticelle commestibili. Le più semplici da curare sono le aromatiche, salvia, rosmarino, prezzemolo, basilico, menta.
La prima volta potrete acquistare anche le piantine già cresciute, ma quando diventerete più esperti, sarà bello vederle crescere da un seme.

5 – Prima di comprare pensa
Ti serve davvero quell’oggetto che stai per mettere in casa tua? Prima di acquistare pensa. Se ti è davvero così necessario, se non puoi fartelo con le tue mani, se non hai già qualcosa di similare da poter trasformare in ciò che credi ti sia utile.

6 – Autoprodurre marmellate, sciroppi
Autoprodurre è un hobby davvero divertente. In casa si possono fare ottime marmellate, gelati, sciroppi, liquori, condimenti e salse. Ne possiamo fare in abbondanza e poi surgelarle in modo da averle sempre a disposizione.

7 – Cammina
Evita se puoi di prendere la macchina e prova a camminare. Camminare è un’attività salutare che aiuta il corpo e la mente ad autorigenerarsi. E ricorda che c’è anche la bicicletta! 

8 – Riciclo
I nostri nonni non buttavano via niente! Perché, come ci insegna la natura, niente si distrugge, tutto si trasforma. Quindi, prima di gettare via qualcosa… pensa a come potresti trasformarla!

9 – Baratto
E se proprio non sopporti più di vedere in giro per la casa oggetti di cui hai l’ardente desiderio di sbarazzarti, allora baratta! C’è qualcuno che invece attende proprio il tappeto che tu odi così tanto! Molti sono nelle città i mercatini in tal senso, e anche su internet non c’è che scegliere: come il portale Zero Relativo.

10 – Decrescita felice
Tutte queste buone pratiche si possono riassumere con una parola: decrescita felice. L’essere umano può vivere felice davvero con poco. Unica clausola: amarsi ed essere consapevoli che la vera felicità non viene dagli oggetti, ma da quello che siamo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × due =